• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > 'ITALIANS' - Le pagelle degli 'Italiani' all'estero: Cavani, gol capolavoro. Boc

'ITALIANS' - Le pagelle degli 'Italiani' all'estero: Cavani, gol capolavoro. Bocciati Osvaldo e Kozak

I voti dei principali ex giocatori del nostro campionato, che hanno salutato l'Italia nell'ultima sessione di mercato


Edinson Cavani (Getty Images)
Hervé Sacchi

21/10/2013 13:02

ITALIANS SPECIALE ITALIANI ESTERO VOTI PAGELLE EX GIOCATORI SERIE A / ROMA - Vittoria bella e convincente quella del Psg contro il Bastia. Alla doppietta di Ibrahimovic, si aggiunge Cavani che, in area, fa ciò che vuole col pallone tra i piedi. Un gol di pregevolissima fattura quello che vale il momentaneo 3-0 e che permette ai parigini di avere una spinta in più in vista dell'impegno di Champions League. La giornata è piuttosto positiva per i sudamericani, dai quali arrivano i pochi gol di questa giornata. A Cavani, si aggiungono Thiago Ribeiro e un redivivo Zarate, protagonista col Velez.
Fioccano, invece, le insufficienze. Gravi sono quelle che abbiamo assegnato a Pablo Daniel Osvaldo e Libor Kozak, attaccanti rispettivamente di Southampton e Aston Villa. Condivide il votaccio anche Giulio Donati che, in pochi minuti di gioco, ha rischiato di riaprire una partita già chiusa dal suo Leverkusen.

EDINSON CAVANI (Paris Saint-Germain): 8 - Fa la staffetta con Ibra, che chiude il primo tempo con una doppietta e un gol d'alta classe. L'uruguaiano entra dopo l'intervallo e si mette sulla scia dello svedese, seguendone passo passo le orme. Arriva sì la doppietta, ma soprattutto un altro gol da incorniciare. 

MARQUINHOS (Paris Saint-Germain) 6 - Fa quello che deve fare, con grande autorità. Vince tutti i contrasti aerei e si fa trovare pronto nelle rare occasioni in cui il Bastia si presenta, coi suoi uomini, dalle sue parti. 

SERGIO ROMERO (AS Monaco) - In panchina.

JUNIOR TALLO (Ajaccio) - Non convocato.

ALESSANDRO CRESCENZI (Ajaccio) 6 - Ancora una sconfitta per la sua squadra, questa volta colta impreparata nei minuti finali. Prestazione comunque sufficiente per l'italiano.

STEFAN JOVETIC (Manchester City): s.v. - Solo otto minuti per lui.

ERIK LAMELA (Tottenham) - In panchina. 

EMANUELE GIACCHERINI (Sunderland) 5 - Spento nel primo tempo, cerca di rialzare la testa nella ripresa con qualche buona occasione che, tuttavia, non viene concretizzata dagli uomini offensivi. Nel complesso, la prestazione resta insufficiente.

MODIBO DIAKITE' (Sunderland) - Non convocato.

ANDREA DOSSENA (Sunderland) - In panchina.

PABLO DANIEL OSVALDO (Southampton) 4 - Brutta prova per l'italiano, mai in partita nella gara dell'Old Trafford. A tratti appare quasi disinteressato da ciò che gli succede attorno. I suoi, tuttavia, riescono a conquistare un punto preziosissimo all'ottantanovesimo minuto.

MATHIEU FLAMINI (Arsenal): 6 - Protegge bene il centrocampo con tenacia e grinta. Peccato solo che debba lasciare il campo per un infortunio alla testa.

NICOLAS BENDTNER (Arsenal): s.v. - Solo dodici minuti nel finale di gara.

LIBOR KOZAK (Aston Villa): 4 - Vale il discorso fatto per Osvaldo. Pagato 7 milioni di sterline, il ceco continua a far veramente fatica a trovare il ritmo partita, ostacolato più da sé stesso che dai difensori avversari. Non riesce a creare occasioni, sbaglia i pochi palloni che tocca. Viene tolto dalla mischia dopo un'ora di gioco. Fin che mai.

MAARTEN STEKELENBURG (Fulham) - Infortunato. 

NICOLAS ANELKA (West Bromwich Albion): 7 - Non segna ma dimostra che la forma sta migliorando. Inserito nel corso della ripresa, impensierisce diverse volte il portiere avversario, mostrando carattere e forza fisica in attacco.

BOJAN JOKIC (Villarreal) - In campo stasera contro l'Athletic Bilbao.

HARIS SEFEROVIC (Real Sociedad) - In panchina.

FAUSTO ROSSI (Valladolid) 6 - Migliorato di molto il contributo del centrocampista italiano nelle ultime gare. Nel 2-2 contro il Siviglia, si trasforma in regista vero e proprio, distribuendo palloni con buona fluidità e precisione.

MOUNIR EL HAMDAOUI (Malaga): 5,5 - Dalle sue parti capitano le occasioni migliori della sua squadra. Cerca il gol, ma non lo trova. Peccato.

KEVIN PRINCE BOATENG (Schalke 04) - Infortunato.

LUCA CALDIROLA (Werder Brema): 5,5 - Il Wolfsburg tiene chiusa la porta, ma qualche rischio lo corre egualmente. Qualche problema per Caldirola, non apparso propriamente concentrato nel match terminato 0-0 contro il Friburgo.

GIULIO DONATI (Bayer Leverkusen) 4 - In una scala che va dal voto peggiore a quello migliore, nella gara tra Hoffenheim e Leverkusen, il primo posto è inevitabilmente per l'arbitro Brych. Subito dopo, c'è il difensore italiano: entrato all'86' sul punteggio di 2-0 per i suoi, riesce a riaprire una gara praticamente già chiusa con una dormita colossale che lascia spazio, e gol, a Schipplock.

SEBASTIEN FREY (Bursaspor) - In campo questa sera contro il Kayserispor.

BOJAN KRKIC (Ajax) - Infortunato.

ALEJANDRO GOMEZ (Metalist Kharkiv) 5 - Solito copione per il talento argentino che, come affermato di recente, sente la mancanza dell'Italia. Anche contro il Chornomorets non riesce ad incantare, costringendo il tecnico Markevich a toglierlo dalla mischia nelle prime fasi della ripresa.

ANDREAS GRANQVIST (Krasnodar) 6,5 - Vittoria netta contro la penultima della classe Tom Tomsk. Bene l'ex difensore del Genoa, al rientro dopo la squalifica.

FEDERICO PIOVACCARI (Steaua Bucarest) 6,5 - Interrompe la sua striscia di gol, ma contribuisce alla vittoria per 4-0 contro il Viitorul Costanza con un assist a Stanciu, che apre le marcature.

THIAGO RIBEIRO (Santos): 6,5 - Gli bastano 40 secondi per aprire le danze nel match contro il Nautico, terminato 5-1. L'ex Cagliari approfitta dell'errore di un difensore, recuperando palla e facendo partire un tiro rasoterra da fuori area che non dà scampo al portiere.

MAURO ZARATE (Velez): 7 - Rientrato ufficialmente in rosa, l'ex Lazio e Inter dimostra subito di avere una grande voglia di riscatto. Tangibili le sue dimostrazioni, culminate in quest'ultimo turno di campionato contro il Racing di Avellaneda, battuto 1-0 grazie alla rete proprio di Maurito.




Commenta con Facebook