• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Fiorentina-Juventus, Conte: "La Roma uno stimolo per noi. Vidal? Ci sono delle regole..."

Fiorentina-Juventus, Conte: "La Roma uno stimolo per noi. Vidal? Ci sono delle regole..."

Il tecnico alla vigilia della delicata sfida di domani al 'Franchi'


Antonio Conte (Getty Images)
Marco Di Federico

19/10/2013 11:31

JUVENTUS FIORENTINA ROMA CONTE VIDAL / TORINO - Dopo la vittoria della Roma sul Napoli la Juventus è obbligata a vincere domani a Firenze per non perdere contatto dai giallorossi, che continuano a volare: Antonio Conte fa i complimenti alla squadra di Garcia. "Se continuano di questo passo frantumeranno ogni record e dovremo solo applaudire. Per noi deve essere uno stimolo avere qualcuno davanti e la partita di ieri servirà a farci tenere le antenne dritte: se c'era qualcuno nel nostro ambiente che pensava che sarebbe stato semplice ora starà aprendo gli occhi. - le parole del tecnico in conferenza stampa - Oggi per me il Real Madrid non ha importanza, la partita della vita è quella contro la Fiorentina. Solo dopo il 90' inizieremo a pensare alla gara con gli spagnoli".

FIORENTINA - "É stata costruita per migliorare il quarto posto dell'anno scorso, ci sono stati investimenti importanti e si devono fare i complimenti alla società e a Montella. Sarà più difficile anche per loro perché non sono più una sorpresa. Se dovessi preoccuparmi dell'ambiente che troverò smetterei oggi stesso di fare l'allenatore. Siamo in Italia, non ci meravigliamo di nulla. Il calcio lo viviamo così, non come in Inghilterra, Spagna o Germania: qui sembra di andare in guerra ogni volta ed è uno schifo. Penso che abbiano fatto bene a togliere le barriere. I fiorentini sono educati e civili, un esempio per l'Italia e lo saranno anche domani".

LLORENTE - "É una situazione che va affrontata con serenità: gli infortuni fanno parte della stagione e vanno messi in preventivo quando si prepara la rosa. Abbiamo cinque attaccanti e il momentaneo stop di Vucinic e Quagliarella darà più spazio agli altri tre. Fernando ha vissuto un anno da turista a Bilbao, quindi anche dal punto di vista psicologico non è stato semplice per lui. Si è calato in un nuovo calcio, dove i difensori sono meno gentili e si sta ambientando, da un punto di vista tecnico, tattico e fisico. Sta crescendo, spero di portarlo ai migliori livelli insieme alla squadra e chissà che anche il ct spagnolo non possa ripensare a lui".

VIDAL - "Chiederò ad Arturo perché si è presentato con un giorno di ritardo saltando due allenamenti. Ci sono delle regole e quando avrò le idee abbastanza chiare le faremo rispettare, per il bene di tutti".




Commenta con Facebook