• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Calciomercato Lazio, Lotito: "Non la vendero' mai, i fatti mi daranno ragione"

Calciomercato Lazio, Lotito: "Non la vendero' mai, i fatti mi daranno ragione"

Il presidente biancoceleste: "Petkovic si sta rendendo conto del valore di questo organico"


Claudio Lotito (Getty Images)
Marco Di Federico

05/10/2013 11:03

CALCIOMERCATO LAZIO LOTITO YILMAZ TARE TIFOSI / ROMA - Claudio Lotito contro tutti. É questo il ruolo che si è ritagliato da quando ha preso la Lazio nel luglio 2004: contro i tifosi, contro la stampa, spesso anche contro le altre società. Il patron biancoceleste vede ormai il suo ruolo quasi come una missione. "Quando presi la Lazio accettai una sfida, mi diedero del pazzo che pagava per acquistare dei debiti. Però la sfida l'ho vinta, risanando il club e portandolo ai vertici. - ha detto il patron a 'Il Messaggero' - Ci ho rimesso tanti e tanti soldi. Nel 2004, per entrare in possesso del 21% delle azioni versai 25 milioni. Poi, per arrivare al 70%, ci vollero altri 100 milioni. Non ho pensato mai di venderla e mai la venderò. Sono un combattente, non un reduce, e vado avanti senza problemi. Il sogno è quello di lasciarla, un giorno, a mio figlio. La gente deve capire che la società è mia, non di tutti, perciò la gestisco come meglio credo. Non esiste il tifoso come professione, solo il patrimonio storico è di tutti".

PETKOVIC - "Ogni decisione è stata sempre presa di comune accordo tra me, Petkovic e Tare. Adesso anche il tecnico, potendo finalmente far giocare anche gli acquisti, si sta rendendo conto del valore di questo organico. I fatti mi daranno ragione, così come è capitato con Klose, Lulic, Candreva, Gonzalez. Quando faccio delle scelte, le difendo sempre. Vinicius diventerà il nuovo Kolarov, gli altri campioni nel giro di un anno. Nella passata stagione molti si lamentavano perché la squadra era vecchia e perché mancavano le alternative. Ho ringiovanito la rosa e acquistato sostituti all'altezza, però la gente è comunque scontenta".

YILMAZ - "Avrebbe creato problemi nello spogliatoio. Ma l'acquisto è saltato per un tentativo di estorsione da parte del procuratore, che pretendeva una cifra fuori dal mondo. Io continuo a credere nei nostri attaccanti: visto Floccari?".




Commenta con Facebook