• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Inter-Juventus, Conte: "Mazzarri? I nerazzurri non potevano finire in mani migliori"

Inter-Juventus, Conte: "Mazzarri? I nerazzurri non potevano finire in mani migliori"

L'allenatore bianconero incontra i giornalisti alla vigilia del derby d'Italia


Antonio Conte (Getty Images)
Stefano D'Alessio (@SDAlessio)

13/09/2013 14:51

INTER JUVENTUS CONFERENZA STAMPA ANTONIO CONTE / TORINO - Antonio Conte, allenatore della Juventus, ha incontrato i giornalisti in sala stampa alla vigilia della sfida di domani contro l'Inter (fischio d'inizio ore 18).

INFORTUNATI - "Inizia un ciclo di partite molto importante per noi e mi auguro di avere tutti a disposizione. Dopo l'allenamento di oggi valuteremo come stanno Barzagli e Vucinic. Andrea é già da qualche partita che si sacrifica ma mi ha dato massima disponibilità. E' normale che una squadra che non disputa le coppe corra meno il rischio di avere infortuni. Caceres? Mi dispiace per il suo infortunio, come quello di Pepe. Io ho grande fiducia in tutto il gruppo, in tutti i miei giocatori".

L'INTER - "Lo scorso anno, l'Inter è andata male ma non aveva certo una rosa scarsa. Altrimenti, non sarebbe potuta venire a vincere qui nel nostro stadio come ha fatto. Mazzarri ha a disposizione una base importante, sui cui poter lavorare quotidianamente. Poi, starà a loro dimostrare se siano o meno da Scudetto, io egoisticamente mi auguro di no. Hanno tutte le carte in regola per lottare ai vertici del campionato".

MAZZARRI - "Ha dimostrato ottime qualità in passato, non ultimo a Napoli dove è riuscito a portare giocatori ben oltre le loro possibilità. Dal punto di vista tecnico, l'Inter non poteva finire in mani migliori. L'Inter di oggi rispecchia l'idea di calcio di Mazzarri, questa idea di calcio magari sta facendo crescere alcuni giocatori che l'anno scorso hanno avuto difficoltà, come Alvarez e Jonathan. Lo stesso Palacio interpreta alla perfezione quello che vuole Mazzarri. Se non avessimo un'idea di calcio o se ci assoggettassimo a quella dei calciatori sarebbe un disastro. Non so se quest'Inter è più difensivista, perché anche al Napoli ho visto Cavani arretrare quasi in difesa, e anche gli stessi Hamsik e Lavezzi".

LA PARTITA - "Dal punto di vista psicologico è una sfida molto importante, soprattutto per loro. In caso di vittoria, si alzerebbe l'asticella dell'autostima, come successo a noi due anni fa alla quarta giornata contro il Milan dei vari Ibrahimovic, Nesta, Thiago Silva... Certo, da lì a vincere lo Scudetto ci passa tanto. Certe partite, però, possono dare una grandissima spinta. Per noi, è una partita importante come tutti gli scontri diretti al vertice, ma vale tre punti. Se poi contro il Verona dovessimo perdere non avremmo combinato nulla".

LA TATTICA - "Conosciamo il modo di giocare dell'Inter, dovremo fare attenzione alle ripartenze di Alvarez e Palacio e ai loro esterni. Anche a Guarin, che può spaccare in due la squadra. Da ieri stiamo lavorando su questa partita, cercando di prepararla nel migliore dei modi. Sono molto sereno perché vedo come lavora il mio gruppo. Ho molta fiducia nonostante gli infortuni".

TURNOVER - "Io cercherò di scegliere i migliori come faccio sempre, ci sono giocatori che nell'arco degli anni hanno dimostrato il loro valore e che, se stanno bene, giocano".

SPOGLIATOIO - "E' gratificante sapere che ho la stima dei miei calciatori. É una soddisfazione più grande delle vittorie. Sicuramente, mi spinge a dare sempre qualcosa di più ai miei calciatori. Detto questo ringrazio Gigi e Arturo, due ottimi giocatori e professionisti. per le belle parole".

LLORENTE - "I miei attaccanti sono sullo stesso piano, poi io devo fare delle scelte".

FUTURO - Antonio Conte ha parlato anche del suo futuro nel corso della conferenza stampa. CLICCA QUI PER LEGGERE LE SUE DICHIARAZIONI IN MERITO.

 




Commenta con Facebook