• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Calciomercato Lazio, Lotito: "Puntiamo su Candreva. Mai cercato Matri". E su Petkovic...

Calciomercato Lazio, Lotito: "Puntiamo su Candreva. Mai cercato Matri". E su Petkovic...

Il patron biancoceleste ha parlato anche del presunto scambio tra Bizzarri e Perin


Claudio Lotito (Getty Images)
Matteo Torre (twitter: @torrelocchetta)

14/07/2013 16:15

CALCIOMERCATO LAZIO LOTITO / ROMA - Claudio Lotito si trova a Taormina, ospite assieme a Galliani e non solo di Pulvirenti, presidente del Catania. Il patron della Lazio, intervistato da 'Sky Sport24', ha dichiarato: "Si vedrà in ritiro la concentrazione mentale di questa Lazio. Stiamo tentando di essere più competitivi dello scorso anno, inserendo nuovi giocatori in organico. Matuzalem e Bizzarri? Preziosi non è presente perché ha avuto un contrattempo, quindi non ne abbiamo parlato. Scambio Bizzarri-Perin? Non c'è nessuna trattativa in corso. La squadra può essere perfezionata, ma non stravolta; mi auguro di poter raggiungere i ragazzi in ritiro, parlando con Tare e Petkovic per capire le necessità".

CANDREVA - "Il nostro interesse è rinforzare, non indebolire. Noi puntiamo su Candreva come su altri giocatori; ricorderete che nessuno credeva in Lulic quando lo abbiamo preso, così come Candreva, e i fatti ci stanno dando ragione. Abbiamo ringiovanito la rosa per proiettare questa squadra nel futuro e non solo nell'immediato".

MATRI - "Non è un giocatore che abbiamo trattato. Sono obiettivi prefigurati da non so chi, ma non è mai stato un nostro obiettivo".

PETKOVIC - "Rinnovo? Quel che mi dispiace nel rapporto coi mezzi di comunicazione è che voi tendiate sempre a parlare di aspetti economici, e non progettuali. Sono uno dei pochi Presidenti che non percepiscono emolumenti. Contano le finalità dell'allenatore e della società, da cui scaturiranno rapporti economici che verranno regolati. Non serve impellenza di dover dimostrare che è tutto a posto perché c'è il contratto. La storia insegna che anche i contratti possono essere vanificati da interessi diversi".

PULVIRENTI - "Questo non è stato un summit di mercato, ma una riunione conviviale tra famiglie".




Commenta con Facebook