• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus-Catania, Conte: "Non festeggiamo lo Scudetto. Tifo Milan e Allegri"

Juventus-Catania, Conte: "Non festeggiamo lo Scudetto. Tifo Milan e Allegri"

Il tecnico bianconero ha commentato il successo contro i siciliani


Antonio Conte (Getty Images)

10/03/2013 18:20

JUVENTUS CATANIA ANTONIO CONTE/ TORINO - La Juventus conquista i tre punti grazie ad una rete in pieno recupero di Emanuele Giaccherini. Il tecnico dei bianconeri, Antonio Conte - intervistato da 'SkySport' -, ha così commentato il successo contro il Catania, che porta la sua squadra a+9 sul Napoli: "E' stata una partita che abbiamo voluto vincere a tutti i costi, con grande cuore e credendoci fino alla fine, contro una squadra molto ben organizzata tatticamente. Non era facile: abbiamo trovato undici giocatori dietro la linea del pallone, per di più c'erano calciatori molto bravi a ripartire nel Catania. Oggi festeggiamo solo questa vittoria, pensiamo a noi: è un campionato tosto e stressante. L'anno scorso non partivamo favoriti, e la società sarebbe stata super-contenta già del terzo posto, invece abbiamo vinto da imbattuti e siamo arrivati in finale di Coppa Italia: quest'anno abbiamo vinto la Supercoppa italiana, e col triangolino sulla maglia partiamo favoriti, ma rivincere non è mai facile".

SCUDETTO - "Non possiamo fare conti: la prossima finale sarà a Bologna, questa settimana tra Napoli, Champions League e Catania è stata molto impegnativa e stancante. Domani ho dato un giorno di recupero che non era previsto per riprendere energie fisiche e nervose. Dobbiamo mettere mattoncino su mattoncino, e se raggiungeremo la meta ci rilasseremo un po'".

PARTITA - "Buffon è stato inoperoso contro la sorpresa del campionato, e questo dimostra che abbiamo dominato. Pogba? Deve crescere con grande umiltà come sta facendo, a testa bassa. E' un ragazzo a posto, ha in squadra l'esempio di giocatori che fanno lo stesso nonostante siano campioni affermati, e lui non ha vinto nulla".

BARCELLONA-MILAN - "Tifo per una squadra italiana: il Milan è una grandissima squadra, sta facendo molto bene e si è ritrovato, merito di Allegri e di una società che in breve tempo ha ringiovanito la rosa con calciatori di qualità. E' un avversario molto temibile in campionato, e preferisco che il Milan vada avanti per il nostro ranking UEFA. Il Milan dimostra che noi tecnici italiani siamo molto preparati. Merita i quarti di finale, tifo per il Milan. Sarebbe, comunque, un peccato prenderli subito nel sorteggio".

 




Commenta con Facebook