Breaking News
© Getty Images

Lazio, Zarate: "Lotito e' il male del club"

L'attaccante argentino parla del suo ritorno in patria con la maglia del Velez

LAZIO ZARATE VELEZ LOTITO / ROMA - "Avevo bisogno di sentirmi importante": Zarate parla a 'Olè' del suo ritorno in Argentina con la maglia del Velez. L'attaccante argentino afferma: "Gli ultimi tempi sono stati molto duri per me. Avevo bisogno di sentirmi amato. Non ho giocato un minuto in quindici partite, non potevo vedere più il calcio: una volta sono scappato in bagno a piangere per non farmi vedere da mia moglie. Alla Lazio c'è una cupola: Lotito, Tare, il tecnico e qualche giocatore, decidono tutto loro. Il presidente mi ha fatto un contratto importante, ma poi non ha rispettato l'accordo e non mi ha pagato. Lui non mi voleva in squadra, ma non mi ha lasciato andare".

Zarate continua: "Mi ha mandato ad allenarmi in orari diversi dalla prima squadra e in spogliatoi diversi. Lui è il male del club, svaluta il patrimonio della Lazio. Gli ho parlato, ho cercato di trovare una soluzione, ma non è servito a niente, così è iniziato il processo e il tribunale mi ha dato ragione".

Mercato   Milan   Lazio
Calciomercato Milan, Tare: "Keita-Biglia? I matrimoni si fanno in due"
Il dirigente della Lazio ha parlato dei due calciatori accostati ai rossoneri
Mercato   Milan   Lazio
Calciomercato Milan, missione a Roma per Biglia e Keita
Fassone e Mirabelli incontreranno i dirigenti della Lazio
Notizie   Inter   Lazio
Lazio-Inter, Vecchi: "Vittoria che vale tanto. Condizionati dal FPF"
Il tecnico ha parlato al termine del match dell''Olimpico'