Breaking News
  • Napoli, da Zielinski a Milik: le ultime di CM.IT sui rinnovi
    © Getty Images
Esclusivo

Napoli, da Zielinski a Milik: le ultime di CM.IT sui rinnovi

Zielinski, Milik e Maksimovic vicini al rinnovo, per Mertens le parti sono lontane

CALCIOMERCATO NAPOLI RINNOVI ZIELINSKI MILIK / La campagna trasferimenti è finita da più di due settimane, ma il Napoli è sempre attivo sul mercato. Gli osservatori azzurri hanno viaggiato negli stadi della Champions League a studiare altri talenti interessanti per il futuro, ma in questa fase è dirimente la situazione dei rinnovi di contratto.

SCADENZA 2020

MERTENS: Il belga è il miglior marcatore stagionale del Napoli, ha realizzato quattro reti ed è a quota 113 in maglia azzurra, a -2 da Maradona e -8 dal primatista Hamsik. Le sue prestazioni e l'empatia con il pubblico rendono complessa la storia relativa al rinnovo del suo contratto in scadenza a giugno 2020. Le parti sono lontane, il giocatore guadagna 5 milioni a stagione, è uno scattista, fa della rapidità e delle accelerazioni improvvise i suoi punti di forza. Nei pensieri di Mertens non ci sono la Cina, l'America e il ritorno in patria ma è convinto di poter giocare in campionati importanti, del resto la scorsa estate ci ha provato la Roma. A maggio compirà 33 anni, il Napoli sta studiando la questione, ma filtra pessimismo per il rinnovo del contratto.

CALLEJON: Qualche mese fa il Napoli ha avviato i primi contatti con il suo agente Manuel Garcia Quilon, ma poi la trattativa non è decollata. Ci sono, comunque, molte più chances per Callejon di prolungare la sua avventura in maglia azzurra rispetto a Mertens, un biennale con un aumento d'ingaggio neanche tanto corposo potrebbe bastare. Lo spagnolo non sembra assolutamente in calo sotto il profilo della resistenza atletica e Ancelotti per lui ha studiato anche un'alternativa di vita calcistica da centrocampista in virtù della sua intelligenza tattica.

SCADENZA 2021

ZIELINSKI: La trattativa va avanti da un anno e mezzo, l'intesa di massima sull'ingaggio intorno ai 3 milioni di euro è stata raggiunta, manca l'intesa sulla clausola rescissoria e su altri dettagli. L'accordo dovrebbe essere raggiunto su un importo molto alto della clausola che nel contratto attuale in scadenza a giugno 2021 è di 65 milioni di euro e ha incuriosito in passato l'Arsenal e il Liverpool, Klopp è un suo storico estimatore. Entro fine anno la storia dovrebbe risolversi positivamente con l'annuncio ufficiale

MAKSIMOVIC: L'acquisto di Manolas in estate gli ha tolto un po' d'entusiasmo, dopo l'addio di Albiol pensava di diventare il titolare, il Napoli con Ancelotti e Giuntoli ha dovuto mettere in moto la macchina del dialogo e della persuasione per fargli ritrovare il sorriso. Ciò ha influito anche sulla trattativa per il rinnovo, inizialmente il suo agente Fali Ramadani aveva rifiutato la proposta che gli consentirà di partire da una base fissa di 2,5 milioni di euro (attualmente con i bonus arriva ad 1,6 milione di euro).

Nella seconda metà d'agosto c'è stato un incontro decisivo a Napoli tra Giuntoli e Ramadani con una forte accelerazione delle parti, l'intesa di massima è stata raggiunta, il rinnovo è molto vicino.

MILIK: L'attaccante polacco ha vissuto un'estate complessa: la trattativa per Icardi, la sindrome retto-adduttoria (infiammazione al pube) che l'ha fermato nel riscaldamento prima della seconda amichevole contro il Barcellona, il grande rendimento di Mertens e l'inserimento di Llorente ad aumentare la concorrenza. In mezzo anche la trattativa per il rinnovo del contratto, i suoi agenti hanno chiesto una base fissa di 3,5 milioni di euro più bonus (ora guadagna 2,5), una richiesta che inizialmente ha fatto infuriare De Laurentiis. Dopo il no di Icardi, il Napoli ha virato su Llorente scegliendo proprio la compatibilità con Milik e così sta lavorando per accontentare quanto più possibile il polacco che domenica a Lecce tornerà in campo. La trattativa va avanti, filtra ottimismo dalle parti.

HYSAJ: Non sembrano esserci margini per il rinnovo, in estate ci sono state trattative avviate con Atletico Madrid, Roma e Valencia. Come ha annunciato il suo agente Mario Giuffredi, sembra complicato che le parti possano discutere di prolungare il contratto, anzi è probabile che a gennaio possa ripresentarsi qualche opportunità di mercato che sarebbe sicuramente valutata con attenzione.

ALTRI

ALLAN: A gennaio scorso il Napoli disse no al Paris Saint Germain ad un'offerta di 65 milioni per Allan, soprattutto per il rifiuto di Barella alle avances del club di De Laurentiis. Il brasiliano ha perso la possibilità di triplicare il suo ingaggio, dai 2 milioni percepiti ai 6 che poteva guadagnare sotto la Torre Eiffel. Da quel momento Giuntoli ha avviato una traccia di dialogo con i suoi agenti, avvistati più volte in Italia, come per esempio al 'Tardini' di Parma lo scorso 24 febbraio. Non c'è fretta, il giocatore a marzo 2018 ha rinnovato fino al 2023.

FABIAN RUIZ: Il centrocampista spagnolo, come Allan, ha un contratto in scadenza nel 2023 ma viene da un'estate in cui il suo valore sul mercato è cresciuto tanto. Ruiz ha vinto l'Europeo Under 21 con la Spagna ricevendo anche il premio di miglior giocatore della competizione. Il suo talento è esploso in maniera così netta da attirare così tante estimatrici in giro per l'Europa: l'Atletico Madrid ci ha provato per sostituire Rodri ceduto al Manchester City per 70 milioni, il Real stravede e ha avviato i contatti con il suo entourage, il Manchester United lo considerava una delle migliori alternative in caso di partenza di Pogba. La trattativa è già iniziata, il giocatore parte da una base fissa di 1,5 milioni, si pensa di raddoppiare l'ingaggio con l'inserimento anche di una clausola rescissoria molto alta.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)