• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, Neto: "Con questa mentalità possiamo toglierci grandi soddisfazioni"

Juventus, Neto: "Con questa mentalità possiamo toglierci grandi soddisfazioni"

Il portiere brasiliano è stato uno dei protagonisti della vittoria di ieri sull'Inter


Norberto Neto ©Getty Images

28/01/2016 17:48

JUVENTUS NETO VITTORIA COPPA ITALIA INTER / TORINO - Tra i protagonisti della bella vittoria sull'Inter non possiamo non inserire anche il nome di Noberto Neto. Se la Juventus ha chiuso il match con la porta inviolata è merito senza dubbio del brasiliano, che è volato da un palo all'altro negando la gioia del gol agli uomini di Mancini e confezionando una belle sue migliori prestazioni da quanto veste la maglia bianconera: "Una vittoria molto importante, perché teniamo molto all’obiettivo di vincere la Coppa Italia – ha dichiarato a 'Jtv' – La partita di ieri è senza dubbio un passo fondamentale, ma non dobbiamo abbassare la guardia: è stato solo il primo passo, adesso dobbiamo proseguire. Il ritorno sarà un match difficile, noi dobbiamo affrontarlo con la stessa mentalità di ieri, che poi è l’atteggiamento che mettiamo in tutte le partite che giochiamo. Il nostro percorso di Coppa non è stato semplice, abbiamo avuto il Derby, una trasferta a Roma e il match di ieri, ma mantenendo questa mentalità possiamo toglierci grandi soddisfazioni".

MOMENTO D'ORO - Con la vittoria contro i nerazzurri sale a nove la striscia di vittorie consecutive (tra campionato e coppe, ndr): "Quando è scattata la scintilla? Nel momento in cui ognuno di noi ha realizzato, esattamente, che cosa doveva fare e in cosa doveva migliorare: da allora abbiamo iniziato a vincere", ha spiegato Neto che ha poi concluso presentando la prossima sfida contro il Chievo in programma domenica alle 12.30: "Un orario cui non siamo molto abituati, ma non importa. A questi livelli non ci sono orari o trasferte che ci devono preoccupare. Occorre solo mantenere alta la concentrazione, non pensare alle partite vinte o a quelle che ci aspettano e focalizzarci su un impegno alla volta. Noi pensiamo solo a vincere".

D.G.




Commenta con Facebook