• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Calciomercato Juventus, Marotta: "Le voci non disturbano Allegri. Cuadrado? Cercheremo di tenerlo"

Calciomercato Juventus, Marotta: "Le voci non disturbano Allegri. Cuadrado? Cercheremo di tenerlo"

Le parole del Dg bianconero a pochi minuti dalla sfida con l'Inter in Coppa Italia


Beppe Marotta © Getty Images
Lorenzo Polimanti (@oldpoli)

27/01/2016 20:20

CALCIOMERCATO JUVENTUS MAROTTA ALLEGRI CUADRADO / TORINO - Va in scena il primo atto della semifinale di Coppa Italia tra Juventus ed Inter. Allo 'Juventus Stadium', a pochi minuti dal fischio d'inizio, il Dg bianconero Beppe Marotta interviene ai microfoni di 'Rai Sport': "Allegri? Credo che un allenatore in una società sia una componente importante per arrivare al successo e la società deve supportarlo per raggiungerlo. Lui ci ha messo tanto del suo, nel senso che si è adeguato a quello che era l'ambiente Juventus e ha centrato gli obiettivi l'anno scorso. E quest'anno sta proseguendo benissimo con una squadra che è cambiata molto. Siamo onorati che dell'allenatore si parli in termini lusinghieri anche all'estero, ma non penso ci siano elementi in grado di disturbarlo da questo punto di vita. E comunque non è facile trovare meglio della Juventus in Europa, parla anche la storia per noi. Allegri si è sposato pienamente con la nostra filosofia ed i nostri obiettivi, oggi ha grandissimi meriti come ce li ha la società che lo ha scelto e gli è vicino. La squadra e quindi anche l'allenatore sono lo specchio della società e credo che i meriti vadano divisi. L'allenatore ora non è solo quello che applica una metodologia di allenamento, ma anche il gestore di un gruppo. Il momento di difficoltà all'inizio? Non ci sono mai stati dubbi sulle qualità dei giocatori e della squadra. Abbiamo recuperato tanti infortunati ed anche i nuovi hanno capito cosa significa indossare questa maglia. I giocatori provenienti da altre squadre si sono dovuti adeguare a più impegni e più ravvicinati. Tutte queste pressioni all'inizio hanno condizionato, ora le hanno superate".

In chiusura, poi, Marotta parla del futuro di Cuadrado: "E' in prestito. Dal punto di vista tattico è molto diverso rispetto ad altri ed è normale che faccia al caso nostro. C'è un diritto di riscatto sulla parola col Chelsea e vedremo. Siamo contenti per quello che sta facendo anche fuori dal campo e quindi sicuramente è un soggetto che noi cercheremo di portare a Torino anche la prossima stagione".




Commenta con Facebook