• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Lazio, Pioli nella bufera: la crisi dei biancocelesti

Lazio, Pioli nella bufera: la crisi dei biancocelesti

La squadra capitolina ha ottenuto un solo punto in cinque giornate


Stefano Pioli ©Getty Images
Andrea Corti (@cortionline)

30/11/2015 16:00

LAZIO PIOLI CRISI RISULTATI / ROMA - Crisi: è questa la parola che sta monopolizzando le news Lazio delle ultime settimane. Inevitabile che sia così, se si considera che nelle ultime cinque giornate i biancocelesti hanno ottenuto un solo misero punto, in casa con il Palermo. L'ambiente si interroga sulle motivazioni di un percorso con così tanti ostacoli, arrivato dopo una stagione esaltante cone quella scorsa.

PIOLI - "I risultati sono impietosi, ma ho visto una Lazio volitiva nelle ultime due partite e vogliosa di fare risultato. La realtà però è che i numeri sono impietosi e la classifica lo dimostra. Dobbiamo fare meglio. Ci sono le caratteristiche di gioco per giocare con due punte, ma dobbiamo essere più concreti in area di rigore, commettiamo disattenzioni che paghiamo a caro prezzo. C’è tantissima delusione nello spogliatoio e anche in me, il momento è delicato e la classifica lo dimostra ma c’è la volontà di uscire da questo momento": nel post partita con l'Empoli il tecnico Stefano Pioli ha provato a guardare positivo, pur non negando la delicatezza del momento. E' chiaro che, in una situazione del genere, l'allenatore sia considerato tra i principali responsabili: sebbene l'ex allenatore del Bologna non appaia al momento a immediato rischio esonero è evidente che serve al più presto un brusco cambio di rotta.

SOCIETA' - Il club, da parte sua, non può essere contento del rendimento. Ieri il Ds Igli Tare ha difeso la squadra, cui non è bastato andare in ritiro nelle scorse settimane, puntando il dito contro gli arbitraggi: "Siamo molto amareggiati per quello che è successo: non è la prima partita in cui subiamo torti arbitrali. Sono stati annullati due gol clamorosi: giochiamo un campionato con mille difficoltà, ogni punto conta tantissimo e non meritiamo un trattamento simile. Quello che è successo è grave, per me entrambi i gol erano regolari. Noi dobbiamo cercare di essere calmi e rispettare il lavoro degli arbitri, ma se dobbiamo continuare così allora possiamo anche non presentarci domenica prossima… Il secondo gol annullato è clamoroso. Squadra in ritiro? Dopo quello che è successo stasera non mi sento di dire nulla al gruppo: la reazione c’è stata, nel secondo tempo si è giocato a una porta sola". Probabile in ogni caso, situazione Pioli a parte, un ritorno sul calciomercato a gennaio: in cima alla lista c'è la necessità di acquistare un difensore.

 

 




Commenta con Facebook