• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Il punto di CM.IT > Calciomercato Serie A, -30 giorni al via: il punto sulle sette big del nostro campionato

Calciomercato Serie A, -30 giorni al via: il punto sulle sette big del nostro campionato

Ecco come si presentano, ad oggi, Juventus, Inter, Milan, Roma, Napoli, Lazio e Fiorentina


Bertolacci in azione (Getty Images)
Eleonora Trotta (@eleonora_trotta)

22/07/2015 19:25

CALCIOMERCATO SERIE A 30 GIORNI AL VIA / ROMA - Un mese esatto. Tra 30 giorni riprenderà la nostra Serie A con tutte le emozioni, aspettative e speranze dei tifosi divisi - come spesso capita - sui giudizi del calciomercato della loro squadra.
Il dibattito è infatti sempre molto caldo perché dopo anni di fuggi-fuggi, sono arrivati in Italia campioni di prima classe, strappati anche alle concorrenti più agguerrite. Proviamo ora a fare un quadro sul momento attuale delle sette sorelle, impegnate nei primi test pre-stagionali in giro per Italia e Mondo, ma soprattutto alla prese di nuovi schemi e moduli.


INTER: DIETRO, PANCHINA CORTA - Rinnegato quasi integralmente il 'pimpante' calciomercato invernale, la nuova Inter di Mancini si sta piano piano ricostruendo attorno alla stella di Kondogbia. L’impatto dell’ex Monaco è stato, come da programma, importante e la sua prova contro il Carpi ha ulteriormente infiammato le speranze dei tifosi nerazzurri. Positivo anche l’inserimento di Murillo, mentre Montoya non ha ancora convinto del tutto, così come le seconde linee della difesa chiamate a sostituire i titolari. Urgono dei rinforzi per la panchina.


JUVE: ESAME PER I SOSTITUTI - Come da Dna, la Juventus si sta dimostrando molto tempestiva nella sostituzione dei partenti: Mandzukic per Tevez, Khedira per Pirlo e Neto per Storari. Manca ora l’innesto più costoso per rimpiazzare Vidal e (quasi) ultimare il nuovo ciclo bianconero tra curiosità, dubbi e perplessità. La prima sensazione è che non sarà facile per i nuovi arrivati non far rimpiangere i loro predecessori, ma Draxler più di tutti, potrebbe ribaltare questa formula: se riuscirà a superare i problemi fisici, in prospettiva, potrebbe essere uno dei migliori colpi della storia recente bianconera. Il ritocco invece servirà per le corsie e per far fiatare soprattutto Asamoah.


MILAN: EMERGENZA DIFESA - Dai problemi all’emergenza difesa, in attesa dell’arrivo di Romagnoli dalla Roma (il Napoli resta in agguato). Adriano Galliani insiste, Sinisa Mihajlovic ci spera. Ma l’innesto del giovane difensore giallorosso potrebbe non bastare. Il reparto arretrato rossonero infatti, come ha evidenziato la sconfitta contro il Lione, deve essere rinnovato qualitativamente e numericamente. Dopo la conferma di Mexes, uno tra Alex, Zapata e Paletta può partire, ma un altro più competitivo deve soprattutto arrivare.

 

ROMA: OCCHIO A DESTRA - Le prove australiane contro Real Madrid e Manchester City hanno confermato i giudizi del finale della scorsa stagione: Florenzi nel ruolo di terzino destro non convince del tutto, Cole e Maicon restano lontanissimi dalle loro versioni passate, Doumbia il fantasma di sé stesso, Romagnoli ha la testa al Milan e Iturbe è ancora altalenante. I segnali migliori sono arrivati da Iago Falque, ma la Roma di queste prime settimane è la solo la versione embrionale di quella che verrà formata entro fine settembre. I nuovi innesti come Szczesny, Dzeko, Salah (l'egiziano ha voluto fortemente la Roma ed è davvero ad un passo) Adriano (se il Barcellona continua a chiedere tanto si riprenderà a lavorare sulle alternative come Digne) sono stati blindati con degli accordi forse, però, sottovalutando i rinforzi sulla corsia di destra…


NAPOLI: DIFESA 'IN ROSSO' - Astori, e soprattutto l’Astori visto a Roma, non basterà a risolvere i problemi della difesa azzurra. Serve un altro rinforzo (si insegue sempre Romagnoli) insieme ad un nuovo terzino destro. Il drone di Sarri, insieme a Valdifiori, restano le novità maggiori di questo periodo mentre la curiosità ruota attorno al ruolo di Insigne, provato nella prima amichevole stagionale come trequartista.


LAZIO: PARTENZA IN SALITA - Le prime uscite sono state deludenti e il mercato ha regalato alcuni arrivi interessanti ma manca ancora la 'ciliegina sulla torta'. In attesa di Kishna per l'attacco (l'ala olandese è ad un passo) e di un centrocampista (i nomi più caldi restano quelli di Milinkovic-Savic e Gamakov), i tifosi si stanno godendo le giocate di Morrison: l'auspicio di tutto il popolo biancoceleste è che possa essere il nuovo Gascoigne.


FIORENTINA: CRISI IN DIFESA - Paulo Sousa, per la sua disponibilità e metodi, resta al momento la vera novità in casa viola. Attorno al tecnico portoghese, si è creato tanto entusiasmo da parte dei giocatori e tifosi, conquistati dal suo sorriso ammaliante ma anche - e soprattutto - dagli innovativi metodi di allenamento introdotti. Dietro lui, il classe '98 Diakhate e Giuseppe Rossi tra i più brillanti in questo avvio di stagione, mentre la nota stonata resta Mario Gomez, sempre in bilico a Firenze. Ma anche qui il reparto maggiormente in crisi - e da rinforzare con urgenza - resta la difesa, specie dopo la cessione di Savic.




Commenta con Facebook