• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Sugoni > L'Editoriale di Sugoni - Torres, Basa, Shaqiri, Hernandez: di chi sarà l'ultimo colpo del mercato?

L'Editoriale di Sugoni - Torres, Basa, Shaqiri, Hernandez: di chi sarà l'ultimo colpo del mercato?

Consueto appuntamento con il nostro editorialista ed esperto di mercato di Sky Sport 24


Alessandro Sugoni
Alessandro Sugoni

28/08/2014 10:01

EDITORIALE SUGONI TORRES BASA SHAQIRI HERNANDEZ ULTIMO COLPO MERCATO / MILANO - Le brutte notizie arrivate dall’Europa non possono portarne di buone sul calciomercato. Si aspettavano gli introiti della Champions per spingere a caccia dell’ultimo colpo, invece nulla. Si aspettava l’appeal dei gironi per attrarre i giocatori (anche i più costosi).

Invece il Napoli ripartirà dall’Europa League e da David Lopez sul mercato. Perché comunque il centrocampista dell’Espanyol era una pista da seguire a prescindere dall’esito del playoff. L’unica, forse. E così sarà. A meno di sorprese clamorose, il Napoli si fermerà a lui.

Non si ferma invece Walter Sabatini. E con lui il calciomercato Roma. Dopo Manolas è in arrivo un altro difensore centrale, con Romagnoli destinato al prestito alla Samp. Al momento la corsa è ridotta a due giocatori: Il preferito di Rudi Garcia, cioè il montenegrino Basa (con il Lille che però finora ha detto no a tutte le offerte giallorosse) e il colombiano Alvarez Balanta del River Plate, che costa 6 milioni e sui cui però c’è sempre anche la Samp. Poi la squadra sarà veramente al completo, al netto di clamorose offerte delle ultime ore (magari per Destro o Ljajic) con conseguenti cessioni e ovviamente nuovi acquisti.

In pieno fermento è sicuramente il calciomercato Milan. Uno, due, forse tre giocatori. Partendo dalla necessità più urgente: l’attaccante centrale, il sostituto di Mario Balotelli. L’identikit ormai è chiaro: si va a caccia dell’occasione. Un giocatore di esperienza, che la sappia buttare dentro, da prendere in prestito. Se biondo e spagnolo meglio. Cioè Fernando Torres. Con il Chelsea non ci sono problemi. Con lui, qualcuno sì. Questione di formula (lui vorrebbe una cessione a titolo definitivo, il Milan un prestito) e di motivazioni – come ha detto Galliani. Poi questione di ingaggio (al momento guadagna 7 milioni netti, per arrivare in Italia deve ridurselo di un buon trenta per cento). Se si convincerà, si andrà su di lui. Altrimenti valgono le alternative: Da Mitroglou a Soldado, tenendo sempre presente la pista esterna con Lestienne. In mezzo, dopo il no di van Ginkel, che ha scelto di restare al Chelsea, occhio sempre al last minute Dzemaili.

Un last minute di grande qualità lo cerca anche l’Inter. Partito Alvarez (praticamente a titolo definitivo visto l’obbligo di riscatto del Sunderland), arriverà un altro giocatore offensivo. Biabiany potrebbe essere quello più abbordabile (e piace tanto anche al Milan), Shaqiri è il sogno. Un tentativo con il Bayern verrà fatto di sicuro  se partirà anche Guarin, ma non è da escludere che si faccia lo stesso. Con la formula del prestito con diritto di riscatto insomma, l’Inter c’è.

Su di lui più defilata la Juventus, che – dopo la richiesta di 6 milioni fatta dal Bayern per il prestito – ha fatto un passo indietro. Poi ha chiesto Muriel all’Udinese, che però ha detto no. L’impressione è che la Juve cerchi un attaccante più attaccante di Shaqiri. Un Chicharito, per intenderci. Con l'entourage di Hernandez i contatti sono continui. La pressione sul Manchester United pure. Se gli inglesi si decideranno a darlo in prestito si potrà fare. Magari all’ultimo minuto dell’ultimo giorno. L’ultimo colpo di questo mercato.

 




Commenta con Facebook