• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Spagna > Real Madrid, il laziale Rozzi tra idoli e Ancelotti

Real Madrid, il laziale Rozzi tra idoli e Ancelotti

L'attaccante di scuola biancoceleste svela il suo debole per Di Canio e Klose



10/10/2013 08:49

LAZIO REAL MADRID ROZZI / ROMA - "E' un momento che la palla non vuole entrare. Sono l'unico straniero in un gruppo composto da tutti spagnoli, ma mi hanno accolto bene". Un dato che evidentemente conta poco per il ct Gigi Di Biagio visto che ha deciso di convocare per la prima volta in Under-21 il baby Antonio Rozzi. Il giovane attaccante di proprietà della Lazio trasferitosi in estate al Real Madrid si racconta al 'Corriere dello Sport'.

MISTER ANCELOTTI - "Mi sono presentato a lui uno dei primi giorni. Mi sono avvicinato ed è stato molto gentile. Abbiamo parlato un po' e mi ha detto che mi sarei trovato bene perché a Madrid si vive bene. E' un grande tecnico che con i giovani è sempre disponibile".

MITO DI CANIO - "Mi è sempre piaciuto per il carattere e la grinta che mette in campo. Da bambino gli chiedevo l'autografo, ma di persona non l'ho mai conosciuto".

IDOLO OGGI - "Klose. Ho avuto la fortuna di giocare con lui alcune amichevoli questa estate e mi ha sempre dato molti consigli su cmoe muovermi in campo. Anche da certe attenzioni verso i giovani si riconoscono i campioni come lui".

A.B.

 




Commenta con Facebook