Breaking News
  • Champions, Juventus-Tottenham: quando Eriksen poteva diventare bianconero...
    © Getty Images

Champions, Juventus-Tottenham: quando Eriksen poteva diventare bianconero...

Il centrocampista danese degli 'Spurs' è uno dei giocatori più importanti di Pochettino

JUVE TOTTENHAM ERIKSEN CHAMPIONS LEAGUE - L'attesa è quasi finita, ci siamo! Stasera alle 20.45, all'Allianz Stadium, andrà in scena l'andata degli ottavi di finale di Champions League tra la Juventus e il Tottenham. La squadra del tecnico Massimiliano Allegri gode di un ottimo momento di forma: in campionato è seconda ad un solo punto dalla capolista Napoli, autrice di un percorso straordinario fino a questo momento. Di contro, i londinesi del manager Mauricio Pochettino si trovano al quinto posto in Premier League, la vetta occupata dal Manchester City è distante venti punti ma il piazzamento Champions è lì ad un passo. In più, arrivano all'appuntamento dopo la vittoria di Wembley in uno dei più sentiti derby di Londra contro l'Arsenal di Arsene Wenger (1-0 il risultato finale con gol del solito Harry Kane).

Gli undici del tecnico argentino sono molto temibili, soprattutto dalla cintola in su dove possono contare su giocatori del calibro di bomber Kane, del 21enne centrocampista della Nazionale inglese Delle Alli e su Christian Eriksen.

E il mirino di tifosi e addetti ai lavori è puntato proprio sul 25enne danese, spesso accostato ai club italiani negli anni passati.

Calciomercato Juventus, rimpianto Eriksen o colpo per il futuro?

Eriksen in questa stagione ha già collezionato trentadue presenze condite da ben otto gol, un bottino di rilievo per il faro della Danimarca. Cresciuto nel florido vivaio dell'Ajax, nell'estate del 2013 passa al Tottenham per una cifra vicina ai 13 milioni di euro. E già all'epoca, tra le tante società interessate c'era anche la Juventus. Voci che si sono rincorse anche nelle sessioni di calciomercato successive, comprese quella estiva del 2016 (quando anche la Roma mostrò interesse), ma gli 'Spurs' convinsero il calciatore a firmare il prolungamento contrattuale fino al 30 giugno 2020.

Un giocatore polivalente, in grado di giocare sia da interno in un centrocampo a 3 che come trequartista alle spalle della prima punta o come attaccante esterno in un 4-2-3-1, schema al quale dovrebbe ricorrere stasera Allegri, viste le tante defezioni in mediana. Eriksen è nel pieno della sua maturità, certamente nella sessione di mercato post Mondiale in Russia diventerà uno dei protagonista. E, magari, la Juve tornerà a muoversi per portarlo a Torino. Nel frattempo, toccherà a Buffon e compagni cercare di limitarlo per evitare spiacevoli sorprese. 

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)