Breaking News
© Getty Images

Serie A, dalla Juventus all'Inter: come stanno le 'cinque sorelle'

Un anno dopo, ecco come cambia la classifica

SERIE A JUVENTUS NAPOLI MILAN INTER ROMA / ROMA - Molte cose possono cambiare in un anno e, guardando alla classifica di serie A della stagione 2015-16, giunti alla settima giornata, non si potrà non notare una palese evoluzione degli equilibri. 

Soffermandosi inizialmente sulle 'cinque sorelle' del nostro calcio, vediamo oggi una Juventus capolista a 18 punti, che ha accennato il primo tentativo di fuga sul Napoli, fermo  14.
Se gli azzurri hanno oggi 2 punti in più rispetto al passato, passando dal sesto al secondo posto, i bianconeri ne hanno ben 10 in più, passando dal dodicesimo al primo posto. 

Passando alle milanesi, i quattro punti in più di Montella, che oggi ne ha tredici, valgono un salto dall'undicesimo al terzo posto.
L'Inter invece ne ha cinque in meno rispetto ai 16 della passata stagione, crollando dal secondo posto all'attuale nono.
Particolare invece il commento sullo status della Roma, che aveva 14 punti con Garcia, poi esonerato, e se ne ritrova uno in meno oggi con Spalletti ma, nonostante questo, sale di un gradino, a pari punti col Milan al terzo posto.

La prima in classifica lo scorso anno, alla settima giornata, era la Fiorentina di Sousa, con la Lazio al terzo posto e il Torino al quinto.
Tre squadre che continuano a lottare per e in Europa, nostante le posizioni siano in parte mutate.
La viola è al quattordicesimo posto, con una gara in meno da disputare.
Il Torino è settimo, con Mihajlovic che sembra aver trovato la quadratura del cerchio granata, pronto all'assalto all'Europa League.
Sorprende infine la Lazio, date le tante polemiche estive e la fiducia a Inzaghi sul finire del mercato, che resta terza, a pari punti col Mlan e la Roma, ma soprattutto a una sola distanza dal Napoli secondo.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    Serie A   Napoli  
    Napoli, Mertens: "Vinciamo per Milik. Maradona? Ho tanto rispetto"
    Napoli, Mertens: "Vinciamo per Milik. Maradona? Ho tanto rispetto"
    Il folletto belga ha parlato del momento che sta vivendo e dei prossimi impegni che lo aspettano
    Serie A   Spal   Napoli
    Serie A, Spal-Napoli 2-3: decide Ghoulam, paura per Milik
    Serie A, Spal-Napoli 2-3: decide Ghoulam, paura per Milik
    Decide una rete dell'algerino a pochi minuti dal termine
    Serie A   Lazio   Napoli
    Lazio-Napoli, Inzaghi: "Aprire un ciclo? Non cedere i calciatori"
    Lazio-Napoli, Inzaghi: "Aprire un ciclo? Non cedere i calciatori"
    Le parole dell'allenatore biancoceleste prima del match infrasettimanale
    Serie A   Verona   Napoli
    Serie A, Verona-Napoli 1-3: azzurri brillanti, ma Sarri s'arrabbia!
    Serie A, Verona-Napoli 1-3: azzurri brillanti, ma Sarri s'arrabbia!
    Dieci minuti finali disattenti dei partenopei che non compromettono però il risultato
    Serie A   Napoli  
    Napoli, Mertens: "Mi identifico in Sarri, possiamo fare grandi cose!"
    Napoli, Mertens: "Mi identifico in Sarri, possiamo fare grandi cose!"
    La punta belga ha parlato della sua evoluzione che lo ha portato a diventare un bomber implacabile
    Serie A   Roma   Napoli
    Serie A, 38a giornata: Perotti nel Totti day! Roma 2a al 90'
    Serie A, 38a giornata: Perotti nel Totti day! Roma 2a al 90'
    Non basta il successo del Napoli. Azzurri terzi
    Serie A   Napoli  
    Napoli-Fiorentina, Sarri: "Partita rischiosa, Mertens fenomeno"
    Napoli-Fiorentina, Sarri: "Partita rischiosa, Mertens fenomeno"
    Il tecnico azzurro: "Non era facile, i ragazzi hanno risposto bene"