Breaking News
© Getty Images

Gustavo Mascardi su Juan Manuel Iturbe

Il procuratore argentino, che ha fatto da intermediario nella trattativa per portare il giocatore a Verona, intervistato da Calciomercato.it

VERONA MERCATO ESCLUSIVO MASCARDI ITURBE / BUENOS AIRES (Argentina) - Juan Manuel Iturbe è il nome più chiacchierato in casa Verona e non solo. Il 20enne attaccante paraguaiano, naturalizzato argentino, ha stupito tutti alle prime partite in serie A con un gol capolavoro su punizione contro il Livorno e una prestazione sontuosa sul campo del Bologna nella giornata di ieri (condita da un gol e un assist). "Ha cominciato bene, meglio per lui e per il Verona che si ritrovano un campione, secondo me - le parole di Gustavo Mascardi, mediatore argentino che ha portato il giocatore dal Porto al Verona nella scorsa sessione di mercato, in esclusiva a Calciomercato.it - Al Porto non aveva spazio, non è stato protetto e curato a dovere anche perché ci sono due linee di pensiero che si scontrano, quella del presidente e quella del Direttore Antero. Non è stato messo in campo e non è riuscito a dimostrare il suo talento. Dopo l'ho portato per 6 mesi in prestito al River (da febbraio a giugno scorso), è venuto il direttore Sogliano, con il quale ho grande rapporto così come con tanti altri dirigenti italiani, a vederlo e ha espresso subito il desiderio di averlo a Verona. Così l'operazione è stata conclusa con il prestito con diritto di riscatto del giocatore". Continua Mascardi a Calciomercato.it: "Credo che Verona sia proprio l'ambiente giusto per l'esplosione definitiva di Iturbe, c'è una grande tifoseria e un allenatore che ha saputo aspettare il momento giusto per metterlo in campo. Riscatto? E' una cifra importante quella fissata (15 milioni di euro, ndr), vediamo come continuerà il suo cammino con la maglia del Verona e poi verrà valutata la situazione. Ci sono certamente squadre interessate, ma è ancora troppo presto per parlare di altro".

RETROSCENA - Gustavo Mascardi svela, infine, come Iturbe sarebbe potuto arrivare in Italia già nell'estate del 2011: "Due anni fa era praticamente fatta con il Napoli, avevamo raggiunto l'accordo con il presidente De Laurentiis. Poi non se ne fece nulla per la questione dei posti riservati agli extracomunitari. Successivamente si interessò il Genoa, ma anche in quel caso non chiudemmo l'affare così si trasferì al Porto. Il resto è storia recente", ha concluso Mascardi a Calciomercato.it.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    Mercato   Verona  
    Calciomercato Verona, Cassano saluta ma non lascia il calcio
    Calciomercato Verona, Cassano saluta ma non lascia il calcio
    Motivi personali dietro la decisione del fantasista barese. Ora Spezia o Virtus Entella?
    Mercato   Verona  
    Calciomercato Verona, Cassano fa dietrofront: "Non mi ritiro"
    Calciomercato Verona, Cassano fa dietrofront: "Non mi ritiro"
    'Fantantonio' stamane aveva deciso di appendere gli scarpini al chiodo
    Mercato   Verona  
    Calciomercato Verona, è fatta: arriva Cassano
    Calciomercato Verona, è fatta: arriva Cassano
    In gialloblù ritrova Pazzini. Pecchia avrà anche Cerci
    Serie A   Verona   Juventus
    Verona-Juventus, Allegri: "Puntiamo alla leggenda. Sugli addii..."
    Verona-Juventus, Allegri: "Puntiamo alla leggenda. Sugli addii..."
    Le dichiarazioni dell'allenatore bianconero fresco di rinnovo
    Mercato   Verona  
    Verona, Toni annuncia l'addio al calcio: "Domenica ultima partita"
    Verona, Toni annuncia l'addio al calcio: "Domenica ultima partita"
    Il centravanti emiliano in conferenza stampa: "E' giusto smettere, sarà una giornata difficile"
    Serie A   Verona   Sampdoria
    Serie A, Verona-Sampdoria 0-3: spettacolo Montella, Hellas da incubo tra i fischi
    Serie A, Verona-Sampdoria 0-3: spettacolo Montella, Hellas da incubo tra i fischi
    Soriano, Cassano e Christodoulopoulos chiudono i conti nel primo tempo. Veronesi sempre più lontani dalla salvezza e fischiati
    Serie A   Chievo Verona   Verona
    Serie A, Verona-Chievo 3-1: Toni, Pazzini e Ionita decidono il derby
    Serie A, Verona-Chievo 3-1: Toni, Pazzini e Ionita decidono il derby
    L'Hellas si impone e tiene vive le speranze salvezza