• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Fiorentina > Slovan Liberec-Fiorentina, Sousa risponde a Tomovic: "Se dice che è un casino..."

Slovan Liberec-Fiorentina, Sousa risponde a Tomovic: "Se dice che è un casino..."

Le parole del tecnico viola alla vigilia della sfida di Europa League


Paulo Sousa ©Getty Images

19/10/2016 18:41

SLOVAN LIBEREC FIORENTINA SOUSA TOMOVIC / LIBEREC (Repubblica Ceca) - Dopo le parole di Nenad Tomovic, ai microfoni di 'Sky' interviene il tecnico della Fiorentina Paulo Sousa alla vigilia della sfida con lo Slovan Liberec: "Casino? Dipende da come lo si interpreta il casino. Lo traduco nel casino del gioco, nel quale vuoi essere protagonista, vuoi vincere ed invece ultimamente non sta girando. Dobbiamo continuare a giocare, spero sempre meglio e sempre più vicino a quello che noi sappiamo fare per tradurre questo casino in positivo, ovvero vincere. Le partite sono sempre importanti, questa è una fase a gironi dove i punti sono importanti e bisogna essere molto intensi, in modo particolare contro una squadra che ha grande forza a livello difensivo e offensivo. Noi dobbiamo presentarci con grande qualità per vincere. Io sono tranquillo perché sono un allenatore ed una persona normalmente fiduciosa e positiva e credo nei miei giocatori. La squadra soffre quando non arrivano i risultati, ma ci stiamo lavorando per superare questa cosa. Sicuramente la squadra ha qualità. Coppia Babacar-Kalinic? Credo che prima di tutto campionato ed Europa League sia diverso. La Serie A è di alto livello e tutti stanno migliorando di anno in anno. Il campionato italiano sta cominciando a diventare più protagonista anche in Europa e ritengo che dobbiamo fare il nostro, dobbiamo essere concentrati sul nostro lavoro. Giocheranno o no? Vediamo. Stanno migliorando l'intesa, l'importante è che noi continuiamo a creare di più. La differenza con l'anno scorso? Non facciamo gol. In molte partite siamo stati dominanti, pur avendo le nostre debolezze. Dobbiamo saper soffrire, quest'anno difendiamo meglio, ma ci sta mancando la finalizzazione dell'anno scorso".

L.P.




Commenta con Facebook