• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter-Bologna: "Icardi deve dare un segnale. Brozovic resta fuori"

Inter-Bologna: "Icardi deve dare un segnale. Brozovic resta fuori"

Ecco le parole del tecnico nerazzurro, alla vigilia del match


Frank de Boer ©Getty Images
Luca Incoronato (@_n3ssuno_)

24/09/2016 13:00

SERIE A INTER BOLOGNA CONFERENZA DE BOER / MILANO - Alla vigilia del match contro il Bologna di Donadoni, De Boer, presente in conferenza stampa, ha commentato le ultime news Inter. Calciomercato.it vi offre le parti salienti dell'intervento del tecnico: "Nella sfida di domani voglio la stessa energia, come contro la Juventus. - ha dichiarato a 'Inter Channel' - Ho fiducia in questo gruppo. Sono una buona squadra con un ottimo tecnico ma abbiamo fiducia per un risultato positivo. Le scelte di formazione sono difficili. Ho una rosa di qualità e soltanto in undici possono giocare. Sarà decisivo l'allenamento odierno".

STANCHEZZA - "Non sarà un problema. Ieri abbiamo dato un giorno di riposo perché alcuni giocatori avevano avuto un solo giorno di pausa in tre settimane. Avevano bisogno di riposare mentalmente".

GABIGOL - "Deve apprendere la nostra filosofia, come facciamo pressing, così come attacchiamo. L'ho visto in allenamento e sta crescendo passo passo, per poter debuttare. E' un calciatore di grande qualità, non soltanto in quanto a dribbling o marcature. Riesce anche a dare una grande mano alla squadra e ha un'ottima visione di gioco. Quando dribbla non guarda la palla ma ha visione del campo, così da poter tirare o fare un assist. Questo è fantastico, perché non molti giocatori ci riescono".

TURNOVER - "Serve tempo affinché tutti i giocatori comprendano il mio modo di giocare".

GOL CENTROCAMPO - "I centrocampisti normalmente sono molto importanti, essendo il cuore della squadra. A volte giochiamo con Banega in posizione da numero dieci, altre volte cambiamo ma l'obiettivo è aiutare gli attaccanti. Abbiamo parlato molto di marcatura preventiva, non soltanto per i difensori ma anche per i centrocampisti. La mia filosofia è quella del controllo della gara, dall'inizio alla fine".

RANOCCHIA-JOVETIC - "Abbiamo un gruppo di grande qualità ma soltanto in undici possono giocare. Per me è difficile e risulta fondamentale parlare con i miei calciatori. Ho 25 giocatori di qualità e non è facile per me. Non è un problema però, essendo questo il mio lavoro".

JOVETIC - "Credo sia possibile spostarlo alle spalle della punta. Sta dimostrando in allenamento di voler lavorare duramente, così da darmi un segnale. Quando avremo bisogno di lui, so che sarà pronto per entrare".

ANSALDI - "E' pronto per giocare dall'inizio, anche se non per l'intera gara. Magari potrà giocare alcuni minuti già domenica".

ICARDI - "Abbiamo parlato con lui del suo ruolo di capitano. Chi ricopre questo ruolo deve dare un segnale e credo il suo sia molto positivo, soprattutto nei confronti dei suoi compagni".

ESTERNI - "Vogliamo sempre migliorare ma sono molto contento del lavoro con i giocatori, che lavorano duramente. Questo per me è fondamentale".

CRITICHE - "Credo che, all'arrivo di un allenatore straniero, la gente s'aspetta sempre qualcosa in più. Occorre capire che in due settimane non posso cambiare qualsiasi cosa".

BROZOVIC - "Non sarà convocato per domani".

AVVERSARIE - "Non parlo degli altri. Penso a noi e al nostro lavoro duro, così da poter vincere ogni gara. Conta questo, non parlare di scudetto".

FORMAZIONE - "L'allenamento tattico di oggi mi aiuterà a decidere e dopo i giocatori sapranno chi scenderà in campo".




Commenta con Facebook