• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Calciomercato Juventus, Cavani: "Futuro? Tutto dipende da come finiamo l'anno"

Calciomercato Juventus, Cavani: "Futuro? Tutto dipende da come finiamo l'anno"

Il centravanti del Paris Saint-Germain rimane criptico sul proprio futuro


Edinson Cavani ©Getty Images

06/04/2016 11:55

CALCIOMERCATO JUVENTUS CAVANI / MADRID (Spagna) - Inutile nasconderlo: il sogno della Juventus per la prossima estate risponde al nome di Edinson Cavani. Una pista battuta da tempo dalla 'Vecchia Signora' che sembra essersi fatta nuovamente 'calda': nelle scorse ore, infatti, si è parlato di un incontro tra la dirigenza bianconera e Cavani, il quale avrebbe dato il suo assenso a trasferirsi a Torino. 

Qualche giorno fa, inoltre, 'El Matador' è uscito allo scoperto, ammettendo di vivere un momento difficile a Parigi: dichiarazioni che hanno subito infiammato il calciomercato Juventus e non solo, visto che l'uruguaiano piace anche a Manchester United, Atletico Madrid e al nuovo Chelsea di Conte

Nel frattempo, il numero 9 del Paris Saint-Germain è tornato nuovamente a parlare, stavolta ai microfoni di 'Marca.com': "Il mio futuro? Si parla sempre di questo argomento. Da una parte è una fortuna perché ci sono squadre che mi seguono, dall'altra però non buona perché sembra che non sono felice e che sono scontento in ogni squadra, cosa che non è vera. Offerte? Posso solo dire che ho un contratto di due anni con il Psg e voglio rispettarlo. Poi nel calcio non si sa mai nulla: ci sono molte cose che non dipendono da me o dal contratto firmato. Tutto dipende da come finisce l'anno e dai movimenti del club: da questo dipende se andrò via o no, ci sono molti fattori che la gente non conosce". 

Cavani ha poi chiuso la parentesi legata al calciomercato, soffermandosi sulla genesi del suo soprannome e sul ruolo che ricopre a Parigi: "Il soprannome Matador me lo diedero a Napoli e mi caratterizza, se poi verrò in Spagna non lo so, vedremo. Sono molto contento di quanto mi ha riservato la vita, sono molto tradizionale, la miglior cosa è che la gente mi fermi e mi dica: 'Hai dato tutto per la maglia!'. Il ruolo? Non ho problemi a fare anche il lavoro difensivo. Ho sempre avuto l’ambizione per il gol, ma - come ho spesso detto - a volte si deve remare tutti dalla stessa parte e non ho problemi ad adattarmi, soprattutto alle esigenze della squadra. Può essere controproducente per me, ma il mio obiettivo principale è quello di vincere tutti insieme. Al Psg ho una buona media gol, una certa regolarità, vivo per il gol ma la cosa più importante è vincere con la squadra, ultimamente faccio anche un buon numero di gol di testa, mi sembra sia una cosa buona".

D.G.




Commenta con Facebook