• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI BOLOGNA-SAMPDORIA

PAGELLE E TABELLINO DI BOLOGNA-SAMPDORIA

Donsah e Destro trascinano il Bologna. Muriel incastra Gastaldello


Mattia_Destro ©Getty Images
Lorenzo Bettoni (@lorebetto)

31/01/2016 17:00

ECCO LE PAGELLE DI BOLOGNA-SAMPDORIA:

 

BOLOGNA

Mirante 6 - Stoppa Muriel, ma non può niente su Correa che segna il 2-2. Sempre attento per il resto del match.

Rossettini 5 - Non prende mai le misure a Dodò nella seconda parte di gara, dopo un primo tempo giocato in assoluta tranquillità.

Oikonomou 5,5 - Leggermente più pulito ed attento del compagno di reparto Gastaldello. Anche lui fatica nella ripresa.

Gastaldello 5 - Inizia a scricchiolare già a fine primo tempo con un paio di interventi non proprio sicurissimi. Nella ripresa la Samp alza il baricentro e il crac diventa definitivo perché Muriel non gliela fa mai vedere.

Masina 6 - Un po’ superficiale nel primo tempo, si rimette in carreggiata quando la Samp inizia a fare la voce grossa.

Taider 5 - Non convince nemmeno quando i suoi dominano, figuriamoci quando vengono rimontati.

Diawara 6 – Il signore della mediana nei primi 45’. Montella lo ingabbia nella ripresa e lui fa più fatica.

Donsah 7,5 -  Protagonista assoluto della vittoria rossoblu. Gioca praticamente esterno destro perché sa che Dodò da quella parte lascia parecchi spazi. In 23 minuti fa un assist e un gol. Un paio di spunti buoni anche nella ripresa, prima di uscire infortunato. Dal 60’ Rizzo 5 – Non sta dietro ai centrocampisti di Montella.

Mounier 6,5 - Torna al gol tredici partite dopo l’ultimo centro in A, allo Stadium, contro la Juve. Mette il piede su una rasoiata di Donsah e per tutto il primo tempo manda in bambola Dodò. Nella ripresa, però, soffre in copertura proprio sul brasiliano ex Inter. Esce per dare più equilibrio. Dal 65’ Brighi 5,5 – Non riesce a mettere una toppa ad una Samp straripante nella ripresa.

Destro 7 - Palo e gol annullato nel primo tempo per tocco di mano (poteva starci il giallo). Si inserisce sempre nello spazio tra Ranocchia e Mosainder, mettendo spesso in crisi la difesa doriana. Lotta per tutto il secondo tempo, quando i suoi non sono più in palla e segna il penalty decisivo.

Giaccherini 6 - Altra prestazione di quantità e qualità. Non molla un pallone e sull’out di sinistra ingaggia un bel duello con Sala, mettendo spesso in difficoltà l’ex Verona. Cala nella ripresa. Dal 75’ Floccari 5,5 – Dovrebbe tenere più su la squadra.

All. Donadoni 6 - Ritrova i tre punti in casa, ma di certo non come avrebbe voluto. Dopo aver dominato la prima frazione, i suoi calano mentalmente e fisicamente, permettendo alla Samp di livellare la gara Graziati nel finale da un regalone di Alvarez.

 

SAMPDORIA

Viviano 6 – All’inizio vede i giocatori rossoblu arrivare da ogni parte, quando il pericolo sembra scampato Alvarez la prende di mano in area e condanna i suoi.

Sala 6 - Meglio esterno in un centrocampo a cinque, che non terzino in una difesa a quattro.

Moisander 6 - Perde spesso per strada Destro, specialmente nei primi 45’. Recupera un po’ di sicurezza quando Montella passa a tre dietro.

Ranocchia 4,5 - Errore grossolano in uscita quello che regala la rete del raddoppio a Donsah. Come il resto dei suoi compagni recupera terreno nel secondo tempo ma di fatto gioca con quel macigno sul groppone per tutti i 90 minuti.

Dodò 5,5 - Liberato da compiti difensivi, gioca un buon match nella ripresa. Nei primi 45’, però, è un disastro in fase di copertura. Dall’ 85’ Coda s.v.

Fernando 6,5 - Cresce col passare dei minuti, nella ripresa gioca quasi a tutto campo.

Barreto 4,5 – A dir poco disastroso. Oggi non manda in porta nessuno (Higuain ancora ringrazia per domenica scorsa), ma riesce comunque ad azzeccarne pochissime. I passaggi in avanti sono merce rara, così come gli stop azzeccati. Fuori fase. Dal 46’ Silvestre 6,5 - Con lui Montella passa a tre e rinforza la mediana, rimettendo la Samp in carreggiata. Ammonito, ma con poche sbavature.

Ivan 6 - Più a suo agio da interno che non esterno puro. Nel primo tempo infatti non la struscia mai, nella ripresa sembra rinato.

Soriano 5,5 – Non riesce a trovare la posizione giusta per tutto il tempo in cui rimane in campo, anche se piano piano cresce anche lui. Dal 75’ Alvarez 5 – Davanti farebbe vedere pure cose discrete, ma di fatto rovina la rimonta dei suoi con un tocco di mano sciagurato nel finale.

Correa 7 - Non tra i più negativi nemmeno nella prima parte di gara, quando invece molti dei suoi vanno in pesante apnea. Parte largo a sinistra, ma si accentra tanto andandosi a pestare i piedi con Soriano. Montella lo accentra nella ripresa, facendolo giocare quasi da seconda punta e lui squarcia la difesa di Donadoni segnando il terzo gol in tre gare.

Muriel 7 - Ci mette un tempo per iniziare a vedere la porta. Quando lo fa manda in tilt Gastaldello, segna la rete del 2-1, propizia quella del 2-2, prima che Alvarez rovini tutto. Che peccato che non riesca a trovare continuità…

All. Montella 5,5 - Al minuto zero si inventa un 4-2-3-1 che fa acqua da tutte le parti. Barreto non gira, Ivan e Correa non sono esterni ed i due terzini spingono ma non difendono. Meglio col 3-5-2 e con Correa più accentrato. Non acchiappa il punto per un’ingenuità di Alvarez, subentrato a Soriano, anche lui spento.

Arbitro: Michael Fabbri 6,5 – Gara non facile da gestire. Molto fisica e con molti cartellini da estrarre. Sbaglia qualche piccola inerzia, ma azzecca le cose giuste, come il rigore per il Bologna a tempo quasi scaduto.

 

TABELLINO

BOLOGNA-SAMPDORIA 3-2

Bologna (4-3-3): Mirante; Rossettini, Oikonomou, Gastaldello, Masina; Taider, Diawara, Donsah (dal 60’ Rizzo); Mounier (dal 65’ Brighi), Destro, Giaccherini (dal 75’ Floccari). A disp. Da Costa, Stojanovic, Maietta, Pulgar, M’baye, Morleo, Ferrari, Crisetig, Brienza. All. Donadoni
Sampdoria (4-2-3-1): Viviano; Sala, Moisander, Ranocchia, Dodò (dall’ 85’ Coda); Fernando, Barreto (dal 46’ Silvestre); Ivan, Soriano (dal 75’ Alvarez), Correa; Muriel. A disp. Brignoli, Puggioni, Pedro Pereira, Skrinar, Palombo, Christodoulopoulos, Krstisic, Alejandro Rodriguez, Cassano. All. Montella

Arbitro: Fabbri di Ravenna

Marcatori: 13’ Mounier (B), 23’ Donsah (B), 53’ Muriel (S), 80’ Correa (S), 87’ rig. Destro (B)

Ammoniti: 32’ Fernando (S), 61’ Ivan (S), 63’ Mounier (B) 64’ Silvestre (S), 67’ Gastaldello (B), 86’ Correa (S), 91’ Oikonomou (B)

Espulsi:




Commenta con Facebook