• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Bologna > Bologna-Roma, Fenucci: "Meritavamo di più. Comprensibile esultanza di Destro"

Bologna-Roma, Fenucci: "Meritavamo di più. Comprensibile esultanza di Destro"

L'amministratore delegato del club felsineo ritorna anche sulla gara di domenica scorsa


Fenucci ©Getty Images

24/11/2015 11:46

FENUCCI PARLA DI MERCATO E RITORNA SU BOLOGNA-ROMA / BOLOGNA - A Bologna, la cura Donadoni sta andando a gonfie vele: sette punti in tre gare, praticamente uno in più di quanti ne aveva collezionati Rossi in dieci giornate.
Intervistato da 'Sky Sport', l'ad dei felsinei, Claudio Fenucci, ha parlato proprio dell'ultima gara del 'Dall'Ara': "Il pareggio con la Roma ci ha soddisfatto vista l'evoluzione della partita, anche se meritavamo qualcosina in più. Abbiamo giocato su un campo difficile, ma la squadra ha messo in mostra un grande carattere. Peccato per aver subito i due gol, mi aspettavo una vittoria... ci ho un po' creduto. Ma poi, per come si è messa la partita, siamo soddisfatti del pari". 

Un match che ha mandato su tutte le furie Garcia, viste le condizioni del campo: "Rudi lo conosco bene - ha proseguito Fenucci -, la Roma ha grandi qualità tecniche e sicuramente non è stato semplice per loro giocare su un campo pesante. Ma non è la prima volta che si gioca in condizioni simili, sta ai calciatori, quindi, trovare la giusta interpretazione della partita. La squalifica di DestroAbbiamo un regolamento interno che applicheremo. E' comprensibile però la sua esultanza, ma più per affetto verso i nostri tifosi che lo hanno sempre coccolato. Prima non era ancora al top fisicamente, oggi è un leader dello spogliatoio e questo gli viene riconosciuto. Sono convinto che l'esultanza era più una manifestazione di affetto verso i nostri tifosi".

Infine Fenucci ha spiegato come ci si trova a lavorare in una piazza con minori pressioni, sia per quanto riguarda i calciatori che per quanto rigaurda i dirigenti: "Quando si passa da un club più grande ad uno più piccolo contano moltissimo le motivazioni. Credo che Destro lo abbia fatto e lo potrebbe fare anche Iturbe. Oggi stiamo seguendo un progetto che si basa prevalentemente su giocatori giovani e chiunque arriva qui trova terreno fertile su cui muoversi. Adesso è presto per parlare di mercato, ma a breve ci confronteremo col tecnico. Il mio passato in giallorosso? A Roma ho passato tre anni magnifici: sono arrivato in un momento finanziaro non semplice, ma ho avuto la fortuna di lavorare con grandissimi professionisti ed amici come Sabatini e Baldini. E' stata una grande esperienza".

D.G.




Commenta con Facebook