• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI GENOA-NAPOLI

PAGELLE E TABELLINO DI GENOA-NAPOLI

Figueiras inesistente, Perin ferma i partenopei. Jorginho taglia e cuce, Allan affaticato


Perin ferma Hamsik (Getty Images)
Antonio Russo (Twitter @tonyrusso93)

01/11/2015 17:08

ECCO LE PAGELLE DI GENOA-NAPOLI

 

GENOA

Perin 7 – Si esibisce in numerosi interventi determinanti. Sempre sul pezzo, mostra buona reattività. Con le sue parate fissa il risultato sullo 0-0.

Munoz 6 – Si disimpegna bene in marcatura e non commette grosse sbavature. Esce dal campo, anzitempo, in barella. Dal 35’ Izzo 5,5 – Pronti via, si fa ammonire per un fallo di ostruzione ai danni di Higuain. Non una gran prova la sua, si fa spesso saltare con troppa facilità da Mertens.

Burdisso 6,5 – Tenta di fermare in tutti i modi Higuain, con le buone e con le cattive. Alla mezz'ora rischia tantissimo con un contatto sospetto in aria con l’argentino che poteva costare il rigore al Genoa. Prova nel complesso comunque positiva per lui.

Ansaldi 5,5 – Si ritrova di fronte un cliente complicato come Callejon, che gli parte spesso alle spalle e lo sorprende. Va in difficoltà nel marcare lo spagnolo e commette qualche sbavatura.

Diogo Figueiras 5 – Praticamente inesistente, non riesce mai ad arrivare sul fondo e viene surclassato in velocità da Ghoulam che lo anticipa costantemente.

Rincon 5,5 – Prova a spezzettare il gioco del Napoli, ma i suoi tentativi sono vani. Non una gran prova la sua, lascia anche lui il campo per un problema fisico. Dal 72’ Cissokho s.v.

Dzemaili 5,5 – Ex della partita, prova a dare un dispiacere ai suoi vecchi tifosi. Non gioca una gran gara e praticamente si annulla con Allan. Lascia il campo da gioco sul finire della prima frazione per un problema, probabilmente muscolare. Dal 45’ Ntcham 6 – Grande spinta per lui da quel lato. Mostra buona verve ed è un’arma in più nello scacchiere del Genoa.

Tino Costa 6 – Gestisce bene palla e orchestra la manovra del Genoa con geometrie semplici, ma efficaci. Sufficiente.

Laxalt 6,5 – Molto voglioso sin dai primi minuti. In fase offensiva è tra i più attivi e va anche al tiro in un paio di occasioni. Si conferma ad alti livelli dopo la doppietta di Torino.

Perotti 6,5 – Proprio come un anno fa qui a ‘Marassi’, per fare male al Napoli, si posiziona sul centro sinistra. È costantemente una spina nel fianco dei partenopei. Sulla fascia, con le sue serpentine, crea la superiorità numerica e mette affilati traversoni al centro.

Pavoletti 5,5 – Fa a sportellate con i difensori del Napoli, ma riesce a raccogliere davvero poco. Nonostante l’impegno, non arriva la sufficienza per lui.

All. Gasperini 6 – Il Genoa parte guardingo e prova a sfruttare gli errori difensivi del Napoli per fargli male. Buona la prova di Perotti, che come sempre con il suo dribbling fulminante mette in crisi i difensori avversari. Ottimo il punticino conquistato contro un Napoli, ancora una volta, travolgente.

 

NAPOLI

Reina 6 – Mostra piedi di velluto, praticamente da libero. Fa sembrare, come sempre, tutto molto semplice, pure troppo. Si esibisce in qualche buon intervento. Per lui solo un’uscita sbagliata.

Hysaj 6 – Da quel lato ha un cliente complicatissimo da tenere come Perotti, ed è quindi costretto a restare più basso rispetto al solito. Nonostante le difficoltà, riesce a difendersi dagli attacchi dell’argentino.

Albiol 6,5 – Con cattiveria si getta su ogni pallone. Sembra un altro giocatore rispetto a un anno fa. Grandissima prestazione per lui. Sbroglia diverse situazioni intricate. Gara da leader per lui.

Koulibaly 6 – Qualche errore in fase di appoggio per lui dove non si capisce spesso con Higuain (lui lo serve in profondità, l’argentino, invece, il più delle volte gli viene incontro e vuole palla addosso). Buona la sua partita in fase di copertura.

Ghoulam 6,5 – Spinge molto su quella fascia e mostra di avere un piede discretamente educato. Esce dai blocchi sempre con i tempi giusti e tiene ottimamente Figueiras da quel lato.

Allan 5,5 – Appare affaticato, non è pimpante come al solito e si rende protagonista di qualche errore in fase d’impostazione non da lui. Probabilmente ha bisogno di un turno di riposo. Dall’82’ David Lopez s.v.

Jorginho 6,5 – Mostra un’inusuale cattiveria agonistica per quelle che sono, di solito, le sue peculiarità. Recupera un’infinità di palloni e serve i compagni in verticale con passaggi sempre molto precisi.

Hamsik 6,5 – Velocità di pensiero impressionante per la mezz'ala azzurra. Tocca una quantità incredibile di palloni e tenta sempre la giocata di prima.

Callejon 6 – Il primo squillo del match è suo, con una bomba da fuori area che Perin disinnesca in angolo. Per il resto, ancora una volta non riesce a trovare la via del gol ed è poco incisivo negli ultimi metri. Gara di grande sacrificio. Dal 67’ Gabbiadini 5,5 – Viene inserito da Sarri per dare una svolta al match, ma non riesce a fare la differenza. Deludente la sua prestazione.

Higuain 6 – Si fa spesso dare la palla addosso per poi smistarla sulle fasce per i compagni che s’inseriscono alle sue spalle. Non trova la rete, ma ci va vicino diverse volte.

Mertens 6,5 – Comincia un po’ titubante, non riuscendo ad entrare subito nel vivo del match. Con lo scorrere dei minuti prende confidenza con il diretto avversario e crea lo scompiglio nella retroguardia rossoblù. Tenta di frequente di portarsi la palla sul destro per poi tentare il tiro a giro oppure prova a servire Higuain con affilati fendenti al centro. Dal 56’ Insigne 6 – Meno bene rispetto a Mertens, nonostante ciò anche lui su quella fascia riesce a mettere in difficoltà il Genoa andando vicino al gol.

All. Sarri 6,5 – Il Napoli parte subito forte e crea diverse palle gol con i propri attaccanti. Grande velocità di pensiero a centrocampo, dove Jorginho e Hamsik si rendono protagonisti di triangolazioni da mal di testa a turno con Higuain, Callejon o Mertens. Gara sfortunata per i partenopei, che hanno giocato al tiro al bersaglio con Perin, per tutti e 90 minuti.  

 

Arbitro Doveri 5 – Direzione alquanto confusa per il fischietto capitolino. Al 29’ Burdisso trattiene Higuain in area, poteva starci il penalty. Minuto 48, annullato un gol a Koulibaly per fuorigioco di Callejon, decisione corretta in questo caso. 64’ Tino Costa trattiene platealmente Allan che sta ripartendo, manca l’ammonizione al giocatore del Genoa. All’82’ Ntcham dà uno schiaffo sul collo a Jorginho, rischio rosso per il calciatore rossoblù: il direttore di gara lo ammonisce.

 

TABELLINO

GENOA-NAPOLI 0-0

Genoa (3-5-1-1): Perin; Munoz (dal 35’ Izzo), Burdisso, Ansaldi; Diogo Figueiras, Rincon (dal 72’ Cissokho), Dzemaili (dal 45’ Ntcham), Tino Costa, Laxalt; Perotti; Pavoletti. A disp.: Lazovic, Tachtsidis, Gakpe, Ujkani, Lamanna. All. De Canio.

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan (dall’82’ David Lopez), Jorginho, Hamsik; Callejon (dal 67’ Gabbiadini), Higuain, Mertens (dal 56’ Insigne). A disp.: El Kaddouri, Valdifiori, Gabriel, Chalobah, Rafael, Maggio, Chiriches, Strinic, Henrique. All. Mandorlini.

Arbitro: Daniele Doveri di Roma

Marcatori:

Ammoniti: 36’ Izzo (G), 82’ Ntcham (G), 85’ Jorginho (N), 91’ Tino Costa (G), 93’ David Lopez (N)

Espulsi:




Commenta con Facebook