• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > IL PAGELLONE DI CALCIOMERCATO.IT: Totti unico, De Sciglio smarrito

IL PAGELLONE DI CALCIOMERCATO.IT: Totti unico, De Sciglio smarrito

Top e Flop della 18a giornata di Serie A secondo i voti dei nostri inviati


Francesco Totti (Getty Images)
Emiliano Forte

12/01/2015 07:20

PAGELLONE, TOTTI DE SCIGLIO / MILANO – Il 18esimo turno di Serie A ha offerto l'appassionante confronto incrociato tra le prime quattro in classifica. Se nella sfida del 'San Paolo' tra Napoli e Juventus l'agonismo ha avuto la meglio sullo spettacolo, nel derby capitolino i colpi di scena e le giocate ad effetto l'hanno fatta da padroni. Grandi protagonisti del 2-2 tra Roma e Lazio il talento di Felipe Anderson e la classe intramontabile di Francesco Totti. Quest'ultimo con la doppietta di ieri è diventato il giocatore più prolifico nella storia del derby. Delude invece uno dei giallorossi più convincenti degli ultimi mesi, Nainggolan, apparso poco brillante e poco utile alla causa. Bella vittoria per la Fiorentina sul Palermo che si concede addirittura il poker nonostante le incertezze del portiere Tatarusanu. Sopra le righe, invece, le prestazioni di Joaquin e Borja Valero. Continua il periodo di difficoltà per il rossonero De Sciglio, protagonista di una prova molto negativa nell'1-1 tra Torino e Milan.

 

TOP

5.Felipe Anderson (Lazio) – Momento magico per il 21enne brasiliano che nel derby non tradisce le attese e sfodera un'altra prestazione da fenomeno. Magnifico il suo assist per Mauri che vale l'1-0 laziale, eccezionale il sinistro da fuori che non lascia scampo a De Sanctis ed esalta l'ambiente biancoceleste. Certezza. VOTO 7

 

4.Eder (Sampdoria) – Agile, veloce, ispirato. Il brasiliano della Sampdoria è l'uomo in più nella formazione di Mihajlovic e non solo per la splendida conclusione di destro che decide l'incontro. Le sue sortite offensive tengono in costante allarme la retroguardia dell'Empoli che fatica a limitarne le giocate. Indomabile. VOTO 7,5

 

3.Borja Valero (Fiorentina) – Quando è in giornata di grazia diventa capace di giocate sopraffine che deliziano anche il pubblico più esigente. Lo spagnolo inventa calcio con la naturalezza e l'efficacia dei migliori come testimonia la traversa colpita dopo una finta spettacolare su Munoz ed un colpo sotto di rara bellezza. Superbo. VOTO 7,5

 

2.Joaquin (Fiorentina)Il destro a giro da applausi che fulmina Sorrentino infilandosi nel sette sul palo lungo e solo l'apice di una prestazione superlativa. Lo spagnolo ha classe e gamba per spadroneggiare sulla fascia e per risultare uno dei protagonisti assoluti nel successo dei viola sul Palermo. Cavallo di razza. VOTO 7,5

 

1.Totti (Roma)Nel primo tempo, complici le difficoltà della Roma, fatica molto a costruire occasioni importanti ma nella ripresa dimostra a tutti ancora una volta che il suo genio, la sua classe possono ancora fare la differenza ai massimi livelli. Lo spettacolo è assoluto in occasione del secondo gol quando in acrobazia e da posizione impossibile inventa un colpo che manda in delirio il popolo giallorosso. Francesco Totti con 11 reti è il cannoniere numero 1 nella storia del derby romano; una gioia che il capitano ha voluto esprimere concedendosi un 'selfie collettivo' con i suoi tifosi. Sublime. VOTO 8

 

 

FLOP

5.Pinilla (Atalanta) – Esordio con la maglia della Dea poco felice per il Cileno; mai in partita si applica nel cercare un'intesa con Denis e Maxi Moralez che proprio non trova. Il suo muoversi come un corpo estraneo negli schemi di Colantuono gli ha impedito di dare un contributo valido in avanti ed è stato facilmente disinnescato dagli avversari. Disarmato. VOTO 4,5

 

4.Feddal (Palermo) – Costretto a deporre le armi al cospetto del talento dei vari Cuadrado e Joaquin, non riesce mai a trasmettere sicurezza ai compagni di reparto. Quando la rimonta sembrava ormai compiuta, si fa sorprendere da Cuadrado che firma il nuovo e definito sorpasso Viola. Surclassato. VOTO 4,5

 

3.Nainggolan (Roma) – Dopo aver inanellato una serie di prestazioni da urlo il centrocampista belga stecca proprio l'appuntamento più atteso, il derby con la Lazio. Simbolo della sua giornata no la palla persa che regala alla Lazio il vantaggio dopo 25 minuti. Irriconoscibile. VOTO 4,5

 

2.Tatarusanu (Fiorentina) – Sulla rete del momentaneo 2-2 rosanero firmata da Quaison, il portiere rumeno difetta clamorosamente di reattività ritardando l'uscita dopo un retropassaggio impreciso di Pizarro. Un pasticcio confezionato con la complicità di Alonso che poteva costare molto caro alla formazione di Montella. Bradipo. VOTO 4

 

1.De Sciglio (Milan) – Non riesce mai a controbattere le offensive di un Darmian frizzante e propositivo che lo tiene sotto scacco per tutto il primo tempo. Il rossonero perde nettamente il duello con il laterale granata e finisce col compromettere la gara dei suoi beccandosi due gialli già nella prima frazione. Annichilito.  VOTO 4

 

 




Commenta con Facebook