• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Primo Piano > IL PAGELLONE DI CALCIOMERCATO.IT: Uragano Zaza, irriconoscibile De Rossi

IL PAGELLONE DI CALCIOMERCATO.IT: Uragano Zaza, irriconoscibile De Rossi

Top e Flop della 14a giornata di Serie A secondo i voti dei nostri inviati


Simone Zaza (Getty Images)
Emiliano Forte

08/12/2014 07:22

PAGELLONE SERIE A ZAZA DE ROSSI / MILANO - La notizia del 14° turno è che il duo di testa rallenta la sua corsa in campionat. E non è un caso visto che ormai da giorni la Champions è in cima ai pensieri di Juventus e Roma: troppo importanti i prossimi match contro Atletico Madrid e Manchester City per non influire sui risultati di questo week end delle due formazioni. Sia i bianconeri in casa della Fiorentina che i giallorossi all'Olimpico contro il Sassuolo hanno portato a casa un punto sofferto al termine di due sfide difficili oltre il previsto. Al 'Franchi' contro una Fiorentina molto determinata ottima la prova di Bonucci capace di annullare Gomez e di sventare ogni minaccia. A Roma brilla il talento di Ljajic mentre deludono De Sancits e De Rossi surclassati dall'esuberanza del tridente neroverde guidato da uno spietato Simone Zaza.  Prosegue il momento magico di Dybala, che con le sue prodezze lancia il Palermo e fa incetta di ammiratori in giro per l'Europa. Nel Napoli che pareggia in rimonta con l'Empoli prosegue l'involuzione di Marek Hamsik; il capitano azzurro è sempre più lontano da se stesso. Tra i flop anche Palacio protagonista in negativo del secondo stop consecutivo per l'Inter di Mancini.

 

TOP

 

5.Defrel (Cesena) - Se nel primo tempo il Cesena crede nel colpaccio sul campo dell'Atalanta lo deve al suo attaccante capace di colpire per ben due volte e mai in maniera banale in poco più di 10 minuti. Spettacolare il primo gol dove controlla il pallone in area, disorienta la difesa nerazzurra con una serie di finte e supera Sportiello con un sinistro tanto delicato quanto preciso che s'infila sul palo lontano. Pregevole anche la conclusione che vale il momentaneo 0-2. Scatenato. VOTO 7,5

 

4.Bonucci (Juventus) - Impeccabile davanti alla porta di Buffon dove dirige il pacchetto arretrato con personalità ed un livello di attenzione sopra la media. Non concede un solo millimetro ad un Mario Gomez troppo statico per far male in zona gol. Diga. VOTO 7,5

 

3.Dybala (Palermo) - Il suo talento è il protagonista assoluto nel campionato fin qui disputato dai rosanero. Non sarà ancora sui livelli del 'Kun' Aguero come invece sostiene il suo presidente Zamparini, ma le basi per un futuro di primo livello ci sono tutte. Al 90' il suo bottino personale dice un assist vincente per il compagno Rigoni e una rete da giocoliere che riporta avanti i suoi prima del 2-2 definitivo di Glik. Prestigiatore. VOTO 7,5

 

2.Ljajic (Roma) - In una serata storta per gran parte dei giallorossi mandati in campo da Garcia il serbo è tra i più propositivi e pericolosi dalle parti di Consigli. Trasforma con freddezza il rigore guadagnato da Gervinho per poi completare la rimonta a tempo scaduto quando spedisce in porta un assist rasoterra di Florenzi. Provvidenziale. VOTO 7,5

 

1.Zaza (Sassuolo) - Nei primi 20 minuti autentico incubo per i difensori della Roma che non sanno come arginarlo. Inventa dal nulla l'1-0 andando ad intercettare in scivolata un rinvio fuori tempo massimo di De Sanctis. Pochi minuti dopo si fionda con perfetta scelta di tempi sul lancio di Missiroli, approfittando del buco difensivo giallorosso, per poi battere ancora una volta De Sanctis. Indemoniato. VOTO 8

 

FLOP

 

5.Galloppa (Parma) - Dovrebbe essere d'aiuto, con le sue doti nel palleggio, ad un Parma che fa grande fatica a dare sostanza e continuità al suo gioco, invece latita per tutto il match. Non trova mai la giusta posizione in campo ed è palesemente deficitario in quanto a grinta e determinazione. Impalpabile. VOTO 4,5

 

4.Palacio (Inter) - 'El Trenza' continua a non incidere in zona gol. Prova con generosità a fare movimento cercando i varchi giusti ma non riesce a concretizzare come nei giorni migliori. La sua insufficienza diventa grave con lo scellerato retropassaggio che manda in porta Thereau per il sorpasso friulano. Smarrito. VOTO 4,5

 

3.Hamsik (Napoli) - Lo slovacco ormai da tanto, (troppo), tempo alla ricerca di se stesso ricade in un pomeriggio anonimo dove si mette in mostra solo per qualche appoggio sbagliato che spazientisce il pubblico napoletano. Benitez lo richiama in panchina dopo un'ora di (non) gioco. Malinconico. VOTO 4

 

2.De Sanctis (Roma) - Fresco di rinnovo con i giallorossi non festeggia nel migliore dei modi. Il suo errore sul primo gol di Zaza quando ritarda il rinvio facendosi murare dall'attaccante neroverde ha del clamoroso. In parte si riscatta nella ripresa con una gran parata su Berardi ma l'infortunio del primo tempo ha pesato tantissimo sull'andamento della gara. Impallinato. VOTO 4

 

1.De Rossi (Roma) - Mai in partita e in costante affanno al cospetto di gente rapida e famelica come Zaza, Sansone e Berardi. Colleziona un errore dietro l'altro prima di uscire definitivamente di scena ad inizio ripresa per doppia ammonizione. Arrugginito. VOTO 4




Commenta con Facebook