• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI LANCIANO-PALERMO

PAGELLE E TABELLINO DI LANCIANO-PALERMO

Belotti regala il vantaggio ai suoi. Doccia fredda per i rosanero firmata da Turchi.


Andrea Belotti(Getty Images)
Giorgio Elia

07/12/2013 17:59

PAGELLE E TABELLINO DI LANCIANO-PALERMO/LANCIANO - Allo stadio 'Guido Biondi' Lanciano e Palermo non vanno oltre il risultato di 1-1 nel match valido per la diciassettesima giornata del campionato cadetto. Belotti illude i rosanero, raggiunti all'ultimo secondo dalla zampata di Turchi. 

LANCIANO

Sepe 6 - Non ha responsabilità sulla rete siglata da Belotti.

De Col 6 - Un paio di buone iniziative sulla fascia destra e tanta attenzione nel limitare l'impeto di Daprelà.

Troest 6 - Ha il campito forse più difficile nel limitare la stella del momento in casa rosanero la punta Andrea Beloitti, riuscendo comunque a disimpegnarsi in maniera efficace sul giovane gioiello di Iachini.

Amenta 6,5 - Annienta Hernandez non permettendo alla punta uruguaiana alcun tipo di giocata, costringendo l'attaccante del Palermo a giocare costantemente spalle alla porta.

Germano 6 - Ottimo il lavoro sulla sinistra con il compagno Gatto con il quale riesce a sfruttare al meglio il pomeriggio tutt'altro che positivo di Morganella.

Casarini 6 - Con Buchel è il centrocampista che assiste maggiormente la squadra in avanti, mettendo le proprie doti al servizio della squadra anche in fase di ripiegamento difensivo.

Minotti 6,5 - Mette spesso ordine in mezzo al campo riuscendo a gestire con sapienza la sfera di gioco, mostrando grande personalità e maturità nonostante la giovane età. Dal 65's.t. Plasmati 6 - Si piazza in avanti ingaggiando duelli con tutti e tre i centrali avversari, senza però riuscire a rendersi pericoloso dalle parti di Ujkani.

Buchel 6,5 - Amministra con precisione e intelligenza il pallone tra i piedi inventando diverse giocate interessanti per i compagni del reparto offensivo, facendosi anche notare in fase di recupero della sfera di gioco. Dal 78's.t. Turchi 7 - Ci crede fino alla fine regalando il pari ai suoi.

Di Cecco 5,5 - Meno intraprendente ed efficace di Gatto, si fa comunque notare anche per la sia capacità di assistere il lavoro del centrocampo facendosi a tratti sopraffare dalla cattiveria agonistica, come nel caso del giallo rimediato per intervento fuori tempo su Beloitti. Dal 71's.t. Paghera s.v.

Gatto 6,5 - Mette in difficoltà gli avversari con la sua abilità nello stretto, costringendoli alle maniere forti.

Falcinelli 6 - Si carica sulle spalle l'intero peso del reparto offensivo della squadra battagliando con tutti i centrali avverati, riuscendo a riluttare con Gatto l'elemento più pericoloso della formazione di Baroni.

Allenatore Baroni 6,5 - La sua squadra domina il primo tempo subendo solo in parte il contraccolpo psicologico della rete subita nella ripresa, credendo nel pari raggiungendolo all'ultimo respiro. 

PALERMO

Ujkani 6 - Rischia il pasticcio nel primo tempo con il pallone su un suo rinvio che carambola su Falcinelli avvicinandosi alla linea di porta, venendo poi impegnato soltanto in interventi in uscita. Non può nulla sula parti ravvicinato di Turchi.

Munoz 7 - Buona prova chiamato agli straordinari spesso nel mettere un toppa nei buchi creati da Morganella, mostrandosi anche più forte degli problemi fisici maturati a partita in corso.

Terzi 5,5 - Prova a giocare costantemente in anticipo su Falcinelli esagerando a tratti nella ricerca della giocata, rimediando poi un giallo per intervento fuori tempo di Gatto che lo costringerà a saltare il prossimo turno vista la diffida che pendeva sulla sua testa. Diversi anche gli errori quando si trova ad amministrare il pallone tra i piedi. Riesce a riscattarsi in parte nella ripresa.

Andelkovic 6 - Non è chiamato a fare gli straordinari, garantendo il suo apporto con chiusure difensive efficaci e pulite.

Morganella 4,5 - Gatto non deve faticare più di tanto per metter a nudo tutti i limiti dell'esterno svizzero, in difficoltà nel limitare la velocità e l'agilità del giocatore offensivo avversario e poco efficace quando prova a proporsi in avanti in fase di spinta. Perde Turchi nel finale dell'incontro per il pari avversario.

Bolzoni 6,5 - E' tra i giocatori che macinano più chilometri nel corso dell'incontro, correndo a più non posso per soffocare la manovra avversaria e catturare palloni per far ripartire l'azione della sua squadra. Non sfigura anche quando prova a proporsi in appoggio in fase di costruzione dell'azione di gioco.

Bacinovic 5 - Arriva secondo su ogni pallone  venendo spesso braccato dai centrocampisti di Baroni che sembrano andare a una velocità doppia dalla sua sia di azione che di pensiero, con lo sloveno che si perde così tra le maglie avversarie senza riuscire a dettare i ritmi del gioco della sua squadra. Dal 45's.t. Verre 6,5 - Velocizza la manovra della squadra alternando giocate di prima ad altre comunque a due tocchi, impressionando per la capacità di scegliere in maniera puntuale la giocata più giusta. Regala a Belotti l'assist per il vantaggio rosanero.

Barreto 6 - Non è nelle migliori condizioni e si vede, con il capitano che on riesce a regalare il solito contributo per corsa e ritmo alla squadra. A certificare tale tesi il cambio da lui richiesto nella ripresa. Dal 65's.t. Ngoyi 6 - Regala i suoi muscoli dalla squadra nel momento di maggior pressione degli avversari.

Daprelà 6 - Più propositivo ed efficace in fase di spinta di Morganella, non tradisce la squadra quando viene chiamato ad agire in fase difensiva.

Hernandez 5 - Soffre la marcatura stretta di Amenta on riuscendo ad arrecare pericoli alla difesa avversaria, a tratti anche impreciso nel controllo della sfera di gioco. Dal 74's.t. Lafferty s.v.

Belotti 7 - Dopo un primo tempo difficile nel quale comunque si batte guadagnando diversi calci di punizione ingrana la quinta nella ripresa, sbloccando il risultato iniziale con un grande stacco aereo su suggerimenti da calcio d'angolo dell'amico Verre. Alla prima palla giocabile si conferma Re Mida.

Allenatore Iachini 6 - La sua squadra viene raggiunta nel finale,  non riuscendo così a mantenere il vantaggio maturato.

Arbitro  Pinzani 5,5 - Buona la sua direzione di gara per buona parte dell'incontro anche nella gestione dei cartellini. Da rivedere il gol messo a segno da Turchi all'ultimo respiro, con il giocatore di Baroni che forse blocca il pallone con una mano. 

TABELLINO

LANCIANO-PALERMO  1-1

LANCIANO: Sepe; De Col, Troest, Amenta, Germano; Casarini, Minotti(Plasmati 65's.t.), Buchel(Turchi 78's.t.); Di Cecco(Paghera 71's.t.), Gatto, Falcinelli. A disp.: Aridità, Aquilanti, Fofana, Vastola, Nicolao, Ferrario. Allenatore: Marco Baroni.

PALERMO: Ujkani; Munoz, Terzi, Andelkovic; Morganella, Bolzoni, Bacinovic(Verre 45's.t.), Barreto(Ngoyi 65's.t.), Daprelà; Hernandez(Lafferty 74's.t.), Belotti. A disp.: Fulignati, Pisano, Milanovic, Di Gennaro, Troianiello, Lores. Allenatore: Giuseppe Iachini.

Arbitro: Riccardo Pinzani (Empoli).

Marcatori: Belotti(P) 50's.t., Turchi(L) 93's.t.

Ammoniti: Terzi(P), Morganella(P), Di Cecco(L), Germano(L), Verre(P), Daprelà(P)




Commenta con Facebook