• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > L'Editoriale di Sugoni - Vidal, Kovacic, Balotelli: una categoria in via d'estinzione, gli i

L'Editoriale di Sugoni - Vidal, Kovacic, Balotelli: una categoria in via d'estinzione, gli incedibili

Consueto appuntamento con il nostro esperto di mercato, giornalista di 'Sky Sport 24'


Arturo Vidal (Getty Images)
Alessandro Sugoni

06/06/2013 10:01

EDITORIALE SUGONI INCEDIBILI VIDAL KOVACIC BALOTELLI / MILANO - Una categoria quasi in via di estinzione: gli incedibili. Figura di una calciomercato d’altri tempi. Quando le squadre italiane si potevano permettere di dire no a prescindere. Oggi non solo non è più così ma eventuali offerte (soprattutto se interessanti), sono ben accette anche per chi rappresenta la storia di un club. A Roma - ancora in attesa dell’allenatore - si è arrivati a mettere un punto interrogativo addirittura accanto al nome di Francesco Totti. Ce n’è quasi uno esclamativo invece sul futuro di Daniele De Rossi: molto probabilmente lontano dall’Italia. Ancora non sono arrivate offerte concrete, ma non è un segreto che Josè Mourinho lo avrebbe portato al volo nel suo Real e che ora lo metterebbe al centro del suo Chelsea. Per la Roma non è incedibile. Incedibili non ci sono nemmeno alla Lazio, a parte Miro Klose. Questione di importanza, ma anche di età. E di possibili ricavi. Sarebbero alti quelli derivanti da una cessione di Hernanes: per questo anche il brasiliano non può rientrare tra gli incedibili. Come non può rientrarci Federico Marchetti. Di giocatori che non partiranno a prescindere, il Milan ne ha due: Balotelli ed El Shaarawy. Sono il presente e il futuro rossonero (almeno quello prossimo). A quella parola – incedibile – si avvicina però molto anche Montolivo. Troppo importante per il centrocampo. Lì in mezzo giocano anche gli intoccabili della Juve: non Pirlo, nemmeno Marchisio (nonostante per portarlo via da Torino servano circa 30 milioni), ma Pogba e Vidal. Per loro non c’è prezzo. Come non hanno prezzo Palacio e Kovacic per l’Inter di Mazzarri. Tutti gli altri sì, compreso Handanovic. Se il Barcellona davvero offrisse i 30 milioni di cui si parla, se lo porterebbe a casa. Ce ne vogliono il doppio per strappare Cavani a De Laurentiis. Almeno, vista la cifra, in questo caso si può parlare di giocatore moralmente – se non praticamente incedibile. Ma poi – in questo calcio e soprattutto questo momento  - tutti hanno un prezzo. Tutti, o quasi. Perché quello di Hamsik, De Laurentiis non ha mai voluto farlo...

 

 




Commenta con Facebook