• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI GENOA-ATALANTA

PAGELLE E TABELLINO DI GENOA-ATALANTA

Del Grosso regala e poi rimedia. Immobile ci prova, Kucka e Moralez, invece, si nascondono


Un'istantanea del match (Getty Images)
Lorenzo Polimanti

20/04/2013 20:13

PAGELLE E TABELLINO DI GENOA-ATALANTA / GENOVA – La posta in palio era importante, soprattutto per i liguri, e la tensione in campo si sente già nei primi minuti. Gara intensa con Del Grosso subito protagonista. Il difensore atalantino prima marca in maniera troppo leggera Floro Flores che, di testa, sigla l’1-0, poi rimette a posto le cose trovando il pari con un bel gol su schema da calcio d’angolo. Un Kucka impalpabile è l’emblema di un Genoa apparso poco grintoso, soprattutto in avanti dove deludono Jankovic e Bertolacci. Immobile ed Antonelli provano a dare la scossa, ma non bastano. Nell’Atalanta spiccano le prestazioni di un Cigarini, vero metronomo a metà campo, e dei difensori con Scaloni in grande spolvero. Rimandati, invece, Parra ed un pessimo Maxi Moralez.
 

GENOA

Frey 6 – Si supera con un grande intervento al 7’ sulla conclusione di Lucchini, mentre sul calcio d’angolo seguente può fare davvero poco sul tiro di Del Grosso che vale il pari. Il resto della gara lo trascorre da spettatore.

Granqvist 6 – Schierato largo in difesa garantisce buona copertura sulla fascia e prova anche a spingersi in avanti, ma quando arriva sul fondo dimostra di non essere un terzino di ruolo.

Portanova 6 – Qualche buon intervento di testa e poco più. Riesce a limitare un Maxi Moralez non particolarmente ispirato e per il resto deve fare ben poco per contenere un’Atalanta non troppo incisiva.

Manfredini 6,5 – Accetta il duello fisico con Livaja e si mette in mostra con qualche uscita elegante in anticipo.

Moretti 6 – Sbriga senza troppe difficoltà il poco lavoro che ha da svolgere dietro ed in avanti prova a proporsi in un paio di occasioni, ma non riesce a servire con precisione i compagni in area. Dal 62’ Nadarevic 5,5 – Prova a correre ed a farsi vedere, ma dopo un buon ingresso si spegne piano piano.

Kucka 5 – Sembra aver mandato il fratello lento e macchinoso in campo. Ci mette poca grinta e si perde tra le maglie dei centrocampisti avversari. Si fa notare per un paio di brutte conclusioni dalla distanza e poco più.

Matuzalem 6 – Prova a compensare la giornata storta di Kucka correndo anche per lo slovacco. Recupera diversi palloni con voglia e cattiveria agonistica.

Antonelli 6,5 – Prende diverse volte l’iniziativa puntando la retroguardia avversaria e riuscendo a creare qualche problema alla retroguardia bergamasca. Buona prestazione in entrambe le fasi anche quando viene arretrato sulla linea difensiva.

Bertolacci 5,5 – Molto mobile, ma poco incisivo. Si trova leggermente meglio dopo l’ingresso di Immobile.

Jankovic 5 – Non ripaga la fiducia concessagli da Ballardini in una gara così delicata. E’ fuori dalla manovra offensiva ed anche al tiro non sembra in serata. Dal 73’ Rigoni 5 – Entra e praticamente non tocca un pallone. Si piazza largo sulla fascia e non porta quella qualità in fase offensiva che Ballardini voleva.

Floro Flores 6,5 – Trova subito un bel gol con un ottimo stacco di testa e sfiora la doppietta personale qualche minuto più tardi con un’acrobazia disinnescata da Consigli. Gioca con grinta e convinzione e nei pochi minuti disputati nella ripresa dà tutto svariando in avanti e tentando un paio di volte la conclusione. Generoso. Dal 58’ Immobile 6,5 – Porta maggiore freschezza e qualità all’attacco genoano. Ci mette quella voglia e quella grinta che sembrava essere mancata fino a quel momento al Genoa. Prova a trascinare i suoi, ma sembra l’unico a crederci veramente nel finale.

All. Ballardini 5 – Manovra lenta e prevedibile. C’è più nervosismo che cattiveria agonistica in campo ed il Genoa non impensierisce praticamente mai dopo aver subito il pari. Azzeccata la mossa di inserire Immobile che porta maggior qualità in avanti.


ATALANTA

Consigli 6 – Qualche buona uscita alta su diversi calci d’angolo e poco più. Non ha colpe sul gol di Floro Flores e, vista la scarsa vena offensiva genoana, non deve sudare più di tanto.

Scaloni 6,5 – Resta molto bloccato e non concede praticamente nulla ai propri avversari

Stendardo 6,5 – Non sarà elegantissimo, ma è molto efficace e fisicamente vince tanti duelli.

Lucchini 6,5 – Attento ed ordinato dietro, gioca d’esperienza e sfiora il gol in avvio, ma Frey è bravo a dirgli di no.

Del Grosso 6 – Prima pasticcia, poi rimedia. Marca troppo allegramente Floro Flores lasciandolo colpire di testa indisturbato in occasione dell’1-0, ma pochi minuti dopo si fa trovare pronto sugli sviluppi di un calcio d’angolo e trova la rete del pari.

Brivio 5,5 – Parte più avanti rispetto al solito e sembra spaesato in zona offensiva. Dal 82’ Radovanovic s.v. –

Cigarini 6,5 – Detta bene i tempi in mezzo al campo sbagliando pochissimi palloni e giocando in maniera mai banale. E’ il cervello del centrocampo atalantino e partecipa alla serrata finale aiutando i propri compagni a difendere il pari.

Biondini 6 – Sbaglia qualche facile appoggio, ma merita la sufficienza dopo una buona prestazione fatta di corsa e quantità.

Bonaventura 6,5 – Prezioso nelle due fasi, si rende spesso pericoloso nelle ripartenze ed aiuta i compagni anche indietro.

Moralez 5 – Conferma di essere in un periodo non positivo. E’ fuori dalla manovra, punge poco e non riesce a mettere in mostra le sue doti bloccando anche un paio di azioni interessanti con qualche errore banale palla al piede. Impalpabile. Dal 65’ Giorgi 6 – Dà maggiore freschezza che si rivela molto importante nella parte finale dell’incontro quando l’Atalanta cerca di tappare i buchi per strappare un pari importante.

Livaja 6 – Lotta su ogni pallone commettendo anche qualche fallo di troppo, lavora bene con il fisico ed è bravo tra le linee. Non è una vera prima punta ed in area si sente tanto la sua mancanza, ma è prezioso per far salire i propri compagni e per propiziare gli inserimenti dei centrocampisti.  Dal 71’ Parra 5 – Dovrebbe tenere la palla per far scorrere i minuti, ma si nasconde tra i difensori genoani e non aiuta più di tanto i suoi.

All. Colantuono 6,5 – L’Atalanta si conferma una macchina da trasferta. Sbandamento iniziale a parte, i bergamaschi sono sempre attenti dietro e bravi nelle ripartenze.

Arbitro: Giannoccaro 6,5 – Gara intensa, come dimostrano i cartellini estratti dall’arbitro, ma con pochi episodi da segnalare. Qualche timida protesta genoana per un contatto nell’area di rigore atalantina tra Stendardo e Granqvist. Il difensore bergamasco frana sullo svedese che reclama la massima punizione, ma si trattengono entrambi ed il direttore di gara fa bene a non fischiare. Genoa che protesta anche nel finale per un presunto tocco di mano di un difensore avversario. Il giocatore, però, è girato e colpisce con la spalla, giusto quindi non concedere il rigore.

TABELLINO

GENOA-ATALANTA  1-1

GENOA (4-3-1-2): Frey; Granqvist, Portanova, Manfredini, Moretti (62’ Nadarevic); Kucka, Matuzalem, Antonelli; Bertolacci; Jankovic, Floro Flores (58’ Immobile). All.: Ballardini

ATALANTA (4-4-1-1): Consigli; Scaloni, Stendardo, Lucchini, Del Grosso; Brivio, Cigarini, Biondini, Bonaventura; Moralez (65’ Giorgi); Livaja (71’ Parra). All.: Colantuono

Arbitro: Giannoccaro

Marcatori: 5’ Floro Flores (Gen), 8’ Del Grosso (Ata)

Ammoniti: Bertolacci (Gen), Scaloni (Ata), Floro Flores (Gen), Biondini (Ata), Livaja (Ata), Lucchini (Ata), Bonaventura (Ata), Manfredini (Gen), Portanova (Gen)

Espulsi:




Commenta con Facebook