Breaking News
x
  • Foggia-Venezia, scintille e rissa: "E' inaccettabile"
    © Getty Images

Foggia-Venezia, scintille e rissa: "E' inaccettabile"

Doppio comunicato delle due società dopo le tensioni in tribuna nel finale di gara

FOGGIA VENEZIA - Finale infuocato tra Foggia e Venezia nell'anticipo di Serie B. In campo, con il rocambolesco pareggio in rimonta dei padroni di casa sulla formazione di Inzaghi, e sulle tribune in cui non sono mancati momenti di tensione dopo la rete al 95' firmata da Deli.

Il Foggia, attraverso un comunicato sul proprio sito web, respinge le accuse: "Troppa gioia ma niente rissa. Il Foggia Calcio smentisce le notizie di stampa che parlano di rissa a fine gara tra il Patron del Foggia Calcio, Franco Sannella, ed il Presidente veneziano Joe Tacopina. L'euforia rossonera al gol del pareggio di Deli, ha creato una gran confusione in Tribuna d’onore che ha provocato una caduta accidentale, ma nessun rissa tra i dirigenti delle due Società.

La società Foggia Calcio ribadisce la propria stima, amicizia e simpatia nei confronti del Venezia, del suo allenatore, della società e dei suoi tifosi".

Dialmetralmente opposto invece il comunicato in merito del Venezia, che accusa: "Il Venezia FC intende far chiarezza su quanto successo ieri sera allo stadio 'Zaccheria' di Foggia. Al goal del pareggio foggiano il nostro direttore generale Dante Scibilia è stato ingiustificatamente aggredito da persone riconducibili alla società Foggia Calcio cadendo una fila più sotto. A quel punto il presidente Tacopina è intervenuto per difendere il nostro dirigente cercando di fermare e contrastare la persona che lo aveva attaccato. Il dott. Scibilia è stato prontamente soccorso dai sanitari locali e successivamente scortato negli spogliatoi dalle forze dell’ordine. Quanto successo allo stadio 'Zaccheria' è inaccettabile e deve essere fermamente condannato. Il Venezia FC si dichiara pronta a tutelare l’immagine propria e dei propri tesserati dinanzi a tutte le sedi competenti".

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)