• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Calciomercato Milan, le mosse per il nuovo 'Diavolo' di Montella

Calciomercato Milan, le mosse per il nuovo 'Diavolo' di Montella

Occhi sui blucerchiati De Silvestri, Soriano, Fernando e Correa. Attenzione all'ipotesi Ljajic e alla permanenza di Matri


Vincenzo Montella ©Getty Images
Lorenzo Polimanti (@oldpoli)

28/06/2016 10:28

CALCIOMERCATO MILAN MONTELLA / MILANO - Stanno per sciogliersi finalmente i dubbi sulla panchina del Milan, che sta per passare da Cristian Brocchi a Vincenzo Montella. Una nuova Era, un nuovo inizio ed un nuovo progetto, che dovrà ricorrere in maniera importante al calciomercato estivo. Occhio dunque ai 'fedelissimi' del tecnico campano, che dalla Sampdoria potrebbe portarsi a Milano qualche tassello per puntellare la rosa milanista. A partire dal centrocampo, dove il nome caldo potrebbe diventare Roberto Soriano, già cercato in passato dal 'Diavolo'. Ma attenzione pure al brasiliano Fernando, in uscita ed accostato soprattutto allo Spartak Mosca. Il nuovo Milan, soprattutto in caso di arrivo dei cinesi e con Montella in panchina, avrebbe tutto un altro fascino.

Sulla fascia occhi su Lorenzo De Silvestri, che potrebbe prendere quota in caso di addio di Mattia De Sciglio che è cerchiato in rosso nella lista degli obiettivi della Juventus. Infine il reparto offensivo: nel mirino del Milan resta Franco Vazquez, ma l'operazione non è semplice. L'alternativa potrebbe essere un altro doriano come il giovane talento Joaquin Correa. E nell'ottica della rivoluzione degli attaccanti, occhio all'occasione Adem Ljajic, che Montella ha già allenato alla Fiorentina. Anche se su Ljajic è molto forte il pressing del Torino. E perché no ad Alessandro Matri, che sotto la guida dell'allenatore di Pomigliano d'Arco, sempre a Firenze, fece bene nei sei mesi di prestito nel 2014 e potrebbe rivelarsi un'arma interessante da trattenere a Milano dopo l'avventura alla Lazio.




Commenta con Facebook