• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Roma, Pallotta: "Dovevo chiamare Spalletti prima. Io via? Mi dovrete 'sopportare' a lungo"

Roma, Pallotta: "Dovevo chiamare Spalletti prima. Io via? Mi dovrete 'sopportare' a lungo"

Il numero uno dei capitolini ha commentato il momento che stanno attraversando i suoi


James Pallotta (Getty Images)

07/04/2016 15:25

ROMA PALLOTTA DERBY SPALLETTI / ROMA - "Non potrei essere più orgoglioso della squadra. I ragazzi, anche grazie a Spalletti, ora si divertono". E' un James Pallotta raggiante quello che si presenta ai microfoni di 'Roma Radio' per commentare l'ultima vittoria nel derby che fa proseguire il momento positivo della truppa di Spalletti: "Avrei voluto fare prima questo cambio - ha ammesso il patron della Roma - si vede che il problema dipendeva solo da un fattore mentale. I ragazzi li vedo bene e si stanno allenando meglio che mai".

DERBY - "A dire il vero per come stavamo giocando negli ultimi 3 mesi ero abbastanza tranquillo ma nel calcio può succedere qualsiasi cosa. Ero nervoso durante la partita, ho camminato molto. Szczesny ha fatto qualche grande parata, poi Florenzi e Perotti hanno risolto la partita. Siamo un gruppo forte e lo sapevamo, mancava soltanto qualcuno a guidarla. Sono contento per la rete del 2-0 di Dzeko, meno male che c'era lui su quella palla vagante con la sua stazza, magari a un giocatore più piccolo sarebbe arrivata alla vita e non avrebbe segnato".

OBIETTIVI - "Il mio rammarico sono quelle 11 partite in cui non abbiamo raccolto molto. Vincendo anche solo 4 partite di quelle 11 ora saremmo primi. Noi vorremmo vincere lo scudetto, ci stiamo andando vicino. Abbiamo commesso degli errori ma abbiamo saputo rimediare. Inoltre non ho intenzione di andare da nessuna parte, mi dovrete sopportare ancora a lungo. E ho pure uno stadio da costruire...".

D.G.




Commenta con Facebook