• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Juventus-Inter, Ausilio: "Atteggiamento inammissibile, sono inca...to nero".

Juventus-Inter, Ausilio: "Atteggiamento inammissibile, sono inca...to nero".

Il Ds nerazzurro ha parlato al termine del match perso dalla sua squadra


Piero Ausilio © Getty Images

28/02/2016 23:28

JUVENTUS INTER AUSILIO / TORINO - Nel post partita di Juventus-Inter il Ds nerazzurro Ausilio ha parlato a 'Sky Sport': "Il nostro crollo si commenta da solo. Non so quante altre squadre hanno perso così tanti punti e posizioni in così poco tempo. Ma i punti che pesano non sono quelli persi in casa della Juve ma quelli in casa con squadre inferuori alla Juventus. Mancini non parla perché era già influenzato prima della partita e qui il clima non era dei migliori ed era praticamente senza voce. Nei primi 10-15 minuti ci siamo fatti male da sooli. Poi nel primo tempo abbiamo risposto colpo su colpo. Quel che non è ammissibile è il secondo tempo, come siamo rientrati in campo e regalato un gol alla Juve. L'atteggiamento è stato inammissibile. I bianconeri sono una squadra certamente superiore all'Inter. Era troppo quano eravamo primi e troppo poco ora? La verità sta nel mezzo. Onestamente non penso che la classifica dell'Inter sia questa. Dobbiamo pedalare dalla prossima partita e fare punti e un bel calcio. Deluso? E' poco, sono inc....to nero. Mi aspettavo che i giocatori fossero più da Inter. sento parlare di un regista, nel momento in cui non lo puoi prendere si può giocare in altri modi. Non devono mancare spirito di sacrificio, personalità e palle. Le valutazioni si fanno alla fine dell'anno".

MANCINI - "Ho parlato solo dei giocatori. Non è che ci soddisfa, di più...Abbiamo iniziato un progetto, siamo convinti che con un po' di pazienza questa sia la strada. Con lui costruiremo l'Inter del futuro".

REGISTA - "Non c'era a disposizione quel tipo di giocatore a gennaio. Piuttosto che fare per fare abbiamo preferito non fare nulla".

Poi Ausilio ha parlato anche ai microfoni de 'La Domenica sportiva': "In questo momento (per il momento che sta vivendo l'Inter, ndr) è quasi normale perdere a Torino con la Juve".




Commenta con Facebook