• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Napoli-Milan, Mihajlovic: "Ora è difficile batterci. Berlusconi? Le parole dei presidenti..."

Napoli-Milan, Mihajlovic: "Ora è difficile batterci. Berlusconi? Le parole dei presidenti..."

Il tecnico rossonero ha parlato al termine del match del 'San Paolo'


Sinisa Mihajlovic ©Getty Images
Andrea Corti (@cortionline)

22/02/2016 23:30

NAPOLI MILAN MIHAJLOVIC / NAPOLI - Al termine di Napoli-Milan il tecnico rossonero Sinisa Mihajlovic ha parlato a 'Sky Sport': "Sono contento, volevamo fare risultato e sapevamo che sarebbe stato difficile. Volevamo anche riscattare lo 0-4 in casa e ci siamo riusciti. Se guardo al girone di andata, al ritorno abbiamo fatto 15 punti senza perdere. Se continuiamo così possiamo lottare anche noi per il terzo posto. E' stata una partita di grande sacrificio e sostanza. Ora il Milan è difficile da battere per chiunque. Dovevamo fare qualcosa di più in fase di possesso, ho chiesto ai ragazzi all'intervallo di gestire il pallone con più personalità. Ma non era neanche facile perché loro pressavano molto.

BERLUSCONI - "Io lavoro sempre bene, ho imparato che le parole dei presidenti bisogna ascoltarle e non commentarle. Hanno ragione su tutto. Dobbiamo provare ad arrivare terzi e vincere la Coppa Italia, poi vediamo quello che succede".

CAMBI - "Non ci siamo difesi, abbiamo messo giocatori offensivi. Menez l'ho messo perché mi serviva un giocatore di personalità. Balotelli è entrato bene rispetto all'altra volta. Bacca oggi non ha fatto bene, anche se è difficile togliere un giocatore del genere. Quando recupereremo tutti i giocatori avremo varie soluzioni".

DONNARUMMA - "Sono contento della sua prestazioni. Se il tiro del gol non lo ha parato lui non lo poteva parare nessuno... Ha fatto il suo".




Commenta con Facebook