• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Calciomercato Inter, Ausilio: "Postilla-esonero nel contratto di Mazzarri? Vi spiego"

Calciomercato Inter, Ausilio: "Postilla-esonero nel contratto di Mazzarri? Vi spiego"

Il direttore dell'area tecnica nerazzurra parla della situazione del tecnico


Piero Ausilio © Getty Images
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

20/10/2014 12:28

MERCATO INTER AUSILIO MAZZARRI/ MILANO - Il direttore dell'area tecnica dell'Inter Piero Ausilio, è intervenuto all'assemblea degli azionisti nerazzurri al 'Westin Palace' insieme al presidente Erick Thohir, al direttore generale Marco Fassone ed al CFO Michael Williamson. Il dirigente, alla vigilia del match di campionato pareggiato 2-2 al 'Meazza' contro il Napoli, ha affrontato l'argomento legato alla situazione di Walter Mazzarri, tecnico al centro di numerose voci di calciomercato per via dell'avvio di stagione ad intermittenza dell'Inter

MAZZARRI - "Se è vero che nel contratto di Mazzarri c'è una postilla che prevede l'esonero nel caso di mancato piazzamento in Europa? No, non c'è nessuna postilla - ha dichiarato Ausilio, chiarendo una volta per tutte i 'rumors' di Calciomercato Inter sull'ex tecnico del Napoli - Il contratto è in scadenza nel 2016, ci sono solo dei premi che si aggiungono al compenso fisso riconosciuti sulla base di successi. Per successi si intendono un buon cammino in Europa League e obiettivi più ambiziosi, tra questi quello di rientrare in Champions League". 

CAMMINO - "La strada giusta è quella che abbiamo iniziato ad intravedere ieri sera. Abbiamo sbagliato due partite in questa stagione, non tutte. Tanti giocatori sono rientrati a preparazione già completata, molti hanno fatto il Mondiale, molti invece sono arrivati infortunati come Medel e Palacio che solo ieri si sono visti in una condizione accettabile. Queste non sono giustificazioni ma elementi che possono ritardare le performance della squadra. Ieri, nonostante le emergenze in alcune zone del campo, come la fascia destra occupata prima da Obi e poi da Mbaye, abbiamo visto una squadra che ha schiacciato il Napoli nel primo tempo e meritava di andare in vantaggio, per poi rispondere colpo su colpo nella ripresa ai partenopei. Questa è la strada da percorrere, quello che ci aspettiamo da Mazzarri e dai giocatori. Stiamo tutti lavorando per il bene dell'Inter".

OBIETTIVI - "Thohir non mi ha mai chiesto di pensare a cose che non siano tecniche. Cerchiamo giocatori che migliorino la qualità dell'Inter. Vidic è un esempio del nostro modus operandi e parlo proprio di lui, oggi. Non ci deve essere imbarazzo né indecisione. Arrivato a parametro zero, sarà un giocatore che dimostrerà il suo valore. Sono convinto che sul mercato ci siano soluzioni di questo tipo. Siamo attenti a ciò che succede nel mondo. Non si può diventare forti solo comprando giocatori di 20-30 milioni. Se trovi giocatori di grandi prospettive a un buon prezzo non vedo perché non si possa fare così anche in futuro".




Commenta con Facebook