• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > SPECIALE Calciomercato, da de Guzman a Torres: i volti nuovi della Serie A

SPECIALE Calciomercato, da de Guzman a Torres: i volti nuovi della Serie A

Tanti nuovi stranieri hanno fatto o faranno il loro esordio nel campionato italiano


De Guzman (Getty Images)
Antonio Russo

02/09/2014 10:10

CALCIOMERCATO 2014 NUOVI VOLTI SERIE A / ROMA – Quando i sogni sono impossibili da raggiungere, allora si cerca di aguzzare l’ingegno. In questa sessione di calciomercato sono girati davvero pochissimi soldi, ma questo non ha di certo impedito ai dirigenti nostrani di portare in Serie A qualche straniero interessante. Tra le società più attive in questo senso ci sono sicuramente da annoverare le due milanesi: l’Inter di Mazzarri si è presentata ai nastri di partenza con Vidic, M’Vila e Medel; mentre il nuovo Milan di Inzaghi, rinvigorito dal colpo last minute, Fernando Torres. Molto operosa in questa direzione anche la Roma, che per sopperire alla cessione di Benatia ha deciso di affidarsi ai piedi del promettente Manolas. A dir poco stuzzicante poi il colpo Marin ad opera della Fiorentina, capace di strappare il tedesco in prestito dopo le ultime due deludenti annate. Infine resta tutta da scoprire la promessa Morata. Lo spagnolo, colpo del calciomercato Juventus incensato a destra e a manca, dovrà dimostrare di meritarsi la casacca bianconera.


Alex (Milan – svinc.) – Il difensore brasiliano, dopo l’esperienza al PSG, a 32 anni suonati, ha deciso di sposare il progetto Milan. Il roccioso centrale verdeoro ha uno stacco di testa impressionante ed in passato ha mostrato di potersi disimpegnare bene anche contro attaccanti piccoli e veloci. Per la sua prima esperienza in serie A ha scelto di indossare la maglia numero 33 in onore del suo ex compagno di squadra Thiago Silva.

Souleymane Bamba (Palermo – svinc.) – Il mangia allenatori Zamparini ha messo sotto contratto il 29enne difensore ex Trabzonspor per le prossime tre stagioni. L’ivoriano (primo in assoluto nella storia del Palermo) può giocare indipendentemente sia in una difesa a tre che in una difesa a quattro. È dotato di buona tecnica e grazie al suo fisico imponente è implacabile nel gioco aereo. Per l’avventura sicula ha scelto di indossare la maglia numero 22.

Basanta (Fiorentina – 2,5 milioni) – Soprannominato El Chema (La Bestia), Basanta, 30 anni, è stato prelevato dai messicani del Monterrey. Mancino naturale, può giocare sia terzo di sinistra in una difesa a tre, che centrale in una difesa a quattro e all’occorrenza anche terzino sinistro. L’argentino, che con i viola ha firmato un contratto triennale, indosserà la casacca numero 19.

Joshua Brillante (Fiorentina – 1 milione) – Considerato in patria uno dei giovani più promettenti del calcio australiano, il 21enne è approdato ai viola dal Newcastle Jets. Brillante ricopre principalmente il ruolo di mediano, ma all’occorrenza può giocare anche terzino destro o esterno di centrocampo. Purtroppo per lui, la prima uscita nel nostro campionato è stata davvero disastrosa. Ha scelto di indossare la maglia col numero 25 in onore del suo idolo Zola che la vestiva al Chelsea e anche perché è la sua data di nascita.

Ivajlo Čočev (Palermo – 2 milioni) – Primo calciatore bulgaro nella storia del Palermo, si è trasferito in terra sicula dal CSKA Sofia. Vero e proprio jolly di centrocampo, può giocare indipendentemente centrale, mezzala o trequartista. Abile nel tiro e nel servire i compagni, nonostante i suoi 21 anni ha già dimostrato una certa maturità in mezzo al campo. Per la sua prima esperienza italiana ha scelto la maglia numero 18.

Ashley Cole (Roma – svinc.) – La Roma con il 33enne ex Chelsea vuole riprovare il colpo Maicon. Il terzino inglese ha bisogno davvero di poche presentazioni. Velocità e spinta sulla fascia mancina, sono le peculiarità che lo contraddistinguono. All’ombra del Colosseo, dove vi resterà per almeno due stagioni, vestirà la camiseta numero 3.

Kingsley Coman (Juventus – svinc.) – La Juventus potrebbe ritrovarsi per le mani un altro colpo simil Pogba. Il 18enne francese ex Psg, infatti, è tra i talenti più promettenti della sua generazione. Destro naturale, preferisce giocare esterno d’attacco a sinistra, così da poter rientrare e calciare verso la porta avversaria. Nella prima uscita stagionale il numero 11 bianconero ha già fatto impazzire la difesa del Chievo, dimostrando da subito di avere grande personalità. Se son rose fioriranno.

Jonathan de Guzmán (Napoli – 6 milioni) – Il mercato del Napoli, a differenza della passata stagione, è stato davvero poco esaltante. De Guzman, 27 anni tra pochi giorni, resta tra i pochi colpi che hanno soddisfatto la tifoseria partenopea. Arrivato dal Villarreal, è un giocatore versatile tatticamente, può giocare, infatti, in tutte le posizioni del centrocampo. È dotato di buona tecnica e sa calciare le palle inattive. Nell’esordio in campionato, il numero 6, ha già salvato gli azzurri da una prima mini-crisi, grazie al gol vittoria, realizzato nel finale contro il Genoa.

Stefan de Vrij (Lazio – 8,5 milioni) – Dopo l’ottimo mondiale disputato con l’Olanda, la Lazio ha deciso di puntare tutto sul 22enne del Feyenoord per la propria difesa. Il numero 3 biancoceleste è dotato fisicamente e può ricoprire sia il ruolo di centrale in una difesa a quattro che il ruolo di terzino destro. Nonostante la giovane età può vantare già un’ottima esperienza internazionale.

Filip Djordjević (Lazio – svinc.) – L’attaccante ormai ex Nantes ha deciso di sposare il progetto Lazio nonostante sulle sue tracce vi fossero numerosi club. Il serbo gioca prevalentemente da punta centrale e permetterà a Pioli di avere una valida alternativa al non più giovanissimo Klose. Djordjević ha deciso di indossare per questa stagione la maglia numero 9.

Patrice Evra (Juventus – 1,5+0,4 milioni) – Il terzino francese, dopo una vita passata ai 'Red Devils', ha deciso, a 33 anni, di lanciarsi nell’avventura bianconera. Considerato da sempre tra i migliori in Europa nel suo ruolo, per la sua prima esperienza italiana ha scelto di indossare la maglia numero 33.

Santiago Gentiletti (Lazio – 2,5 milioni) – Acquistato dal San Lorenzo, El Chueco (Lo Storto), ha scelto di indossare la casacca numero 18. Difensore centrale, classe 85’, molto bravo in marcatura. Non particolarmente veloce, può giocare sia centrale in una difesa a quattro che terzo di sinistra in una difesa a tre.

Iago Falque (Genoa – 2 milioni) – Trasferitosi dal Tottenham, il 24enne attaccante spagnolo è pronto ad ammaliare la platea rossoblù con le sue giocate. Eterno talento inespresso, il numero 24, nasce come mezzala sinistra, ma negli anni ha giocato spesso anche come trequartista o seconda punta.

Seydou Keita (Roma – svinc.) – A 34 anni l’ex Valencia ha deciso di intraprendere questa nuova avventura all’ombra del Gianicolo. Centrocampista di caratura internazionale darà sicuramente forza e personalità al centrocampo capitolino. Il numero 20 giallorosso, nella prima uscita in campionato ha già fatto il suo esordio, dimostrandosi già in buona forma.

Kalidou Koulibaly (Napoli – 7 milioni) – Classe 91’, arriva da due buone stagioni disputate col Genk. Nonostante si esprima meglio come difensore centrale, può giocare anche come terzino. Dotato di ottimi mezzi tecnici e fisici è un diamante grezzo che Benitez dovrà essere bravo ad affinare. Per l’esperienza all’ombra del Vesuvio la camiseta scelta è la numero 26.

David Lopez (Napoli – 5,3 milioni) – Il centrocampista spagnolo, 25 anni ad ottobre, si è trasferito nelle ultime ore di mercato dall’Espanyol al Napoli. Con gli azzurri ha firmato un contratto quinquennale. Mediano vecchio stampo, predilige interdire più che costruire e grazie alle sue doti fisiche si fa rispettare in mezzo al campo.

Diego Lopez (Milan – svinc.) – L’estremo difensore ex Real Madrid ha già conquistato il pubblico di 'San Siro' parando un rigore a Candreva nella prima giornata di campionato. Il numero 23 rossonero, 33 anni a novembre, ha già dimostrato quindi di essere un portiere affidabile.

Thomas Mangani (Chievo – svinc.) – Centrocampista centrale dotato di buon piede e senso della posizione, capace nel costruire gioco, ha giocato in passato anche da centrale di difesa. Classe 87’, per la sua prima esperienza con i clivensi, l’ex Monaco, ha optato per la casacca numero 84.

Kostas Manolas (Roma – 13+2 milioni) – Designato da Sabatini come il naturale erede di Benatia, l’ex Olympiacos ha già convinto tutti dalle parti di Trigoria. Il numero 44 giallorosso è un difensore centrale di piede destro, dotato di buona tecnica e forte fisicamente. Il 23enne nella sua prima uscita in campionato è stato già capace di narcotizzare un mostro sacro come Gomez.

Marko Marin (Fiorentina – riscatto 8 milioni) – Il 25enne attaccante tedesco dopo la deludente esperienza al Chelsea ha deciso di saggiare il campionato italiano. Il numero 8 gigliato ricorda nelle movenze il napoletano Mertens, destro naturale, predilige giocare largo a sinistra per poi accentrarsi e provare la conclusione. Ad inizio carriera era uno degli astri nascenti del calcio tedesco, poi si è un po’ perso, chissà che Montella non riesca a valorizzarlo a dovere.

Gary Medel (Inter – 8 milioni) - Soprannominato 'El Pitbull', il 27enne ex Cardiff City è approdato questa estate alla corte di Mazzarri. Il numero 18 nerazzurro è famoso per il suo grande temperamento. Può ricoprire indifferentemente sia il ruolo di mediano che di difensore centrale.

Jérémy Ménez (Milan – svinc.) – Il Milan quest’anno ha puntato molto il mercato degli svincolati ed è riuscito ad accaparrarsi l’ex Psg facendogli firmare un triennale. Il francese in un primo momento aveva scelto come numero di maglia l’87 (la sua data di nascita), ma dopo la cessione di Robinho ha deciso di prendersi il 7 che sino ad allora era stato indossato dal brasiliano. Ambidestro, predilige giocare come ala o come trequartista.

Michu (Napoli – prestito oneroso 1,25 milioni + riscatto 7,5 milioni ) – L’ex Swansea è approdato nel capoluogo campano tra lo scetticismo generale per una condizione fisica da sempre precaria. Il numero 25 azzurro ha il ruolo di non far rimpiangere la cessione di Pandev. Può giocare sia da trequartista che da prima punta ed è abile nel gioco aereo.

Sánchez Miño (Torino – 3,2 milioni) – Il 24enne ex Boca Juniors è approdato alla corte di Ventura dopo un’ottima annata in Argentina. Per l’esperienza granata ha scelto di indossare la maglia numero 28. Può giocare sia da terzino sinistro che da ala mancina, ha una grande facilità di corsa ed è in possesso di un buon tiro.

Álvaro Morata (Juventus – 20 milioni) – Il talento spagnolo, classe 92’, ex Real, purtroppo per ora è fermo ai box per un infortunio. Il numero 9 bianconero è abile nel gioco aereo ed è dotato di buona tecnica, spesso per lo stile di gioco è stato paragonato in patria a Fernando Morientes.

Yann M'Vila (Inter – prestito oneroso 1 milione + riscatto 9 milioni) – Classico mediano di rottura, a 24 anni approda all’Inter dopo l’esperienza al Rubin Kazan. Con i nerazzurri indosserà la casacca numero 90 in onore dell’anno che gli ha dato i natali.

Mounir Obbadi (Verona – prestito gratuito) – Il numero 8 scaligero ha già esordito nel nostro campionato nella prima giornata. Il 31enne marocchino ex Monaco è un centrocampista di contenimento, gli piace giocare da centrale, ma all’occorrenza può ricoprire anche il ruolo di mezzala.

Rubén Pérez (Torino – prestito gratuito) – Il 25enne spagnolo, di proprietà dell’Atletico Madrid, ha già cambiato numerose squadre nella sua carriera. Il numero 6 granata gioca prevalentemente da centrale di centrocampo, ma in passato ha ricoperto anche il ruolo di centrocampista di sinistra.

Diego Perotti (Genoa – 0,35 milioni) – Qualche anno fa il Siviglia l’aveva blindato con una clausola rescissoria di quasi 50 milioni. Ora l’argentino, classe 88’, è approdato alla corte di Gasperini per una cifra davvero irrisoria. Perotti gioca prevalentemente esterno sinistro d’attacco e in questa esperienza italiana vestirà la maglia numero 10.

Micah Richards (Fiorentina - prestito) – Colpo last minute di Pradè che ha strappato al City il potente terzino destro classe 88’. Il giocatore arriva in prestito alla Fiorentina nell’ultimissimo giorno di mercato. Il ragazzo era stato titolare dei Citizens sino a un paio di stagioni orsono, poi una serie di infortuni ne aveva inficiato le prestazioni.

Tomás Rincón (Genoa – svinc.) - Soprannominato El General, l’ex Amburgo ha firmato col Genoa un contratto che lo legherà ai rossoblu sino al 2018. Classe 88’, gioca preferibilmente da mediano, ma all’occorrenza può ricoprire anche il ruolo di terzino destro. Per questa sua esperienza italiana il venezuelano ha scelto il numero 88.

Ciprian Tătărușanu (Fiorentina – svinc.) – Il 28enne portiere rumeno svincolatosi dalla Steaua Bucurest ha firmato un quinquennale con la società dei Della Valle. Il numero 12 è uno specialista nel parare rigori ed è un portiere assolutamente affidabile.

Fernando Torres (Milan - prestito) – Colpo dell’ultimo minuto di Galliani, il numero 9 rossonero è arrivato in prestito dal Chelsea. Il 30enne attaccante spagnolo era stato accostato al Milan già in passato, ma in quell’occasione i dirigenti rossoneri gli preferirono il flop Ricardo Oliveira. El Niño è tra gli attaccanti più completi in circolazione, bravo sia di testa che con i piedi, è dotato di un’ottima tecnica individuale.

Nemanja Vidić (Inter – svinc.) – A 32 anni il centrale serbo, dopo una vita al Manchester United, ha deciso di provare questa esperienza italiana. Difensore centrale carismatico e forte nel gioco aereo, vestirà per quest’anno la casacca numero 15.

Mapou Yanga-Mbiwa (Roma – prestito+riscatto 5 milioni) – Nelle ultime ore di mercato la Roma ha deciso di rimpinguare la propria retroguardia con il 25enne difensore del Newcastle. Il ragazzo gioca prevalentemente da centrale, ma in alcuni casi può ricoprire anche il ruolo di terzino.

van Ginkel (Milan - prestito) - L'asse di mercato Milan-Chelsea continua grazie all'arrivo in rossonero di van Ginkel. Il centrocampista olandese, arrivato alla corte di Inzaghi con la formula del prestito, sarà utile al tecnico rossonero per far rifiatare Muntari e Poli.

Saviola (Verona - definitivo) - Mandorlini sogna ad occhi aperti. La società infatti ha messo a disposizione del tecnico il fantasista Javier Saviola, in forza all'Olympiacos la scorsa stagione. L'argentino in passato ha vestito anche le maglie di Barcellona e Real Madrid.




Commenta con Facebook