• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI CESENA-PARMA

PAGELLE E TABELLINO DI CESENA-PARMA

Rodriguez decisivo, Cascione instancabile. Male Belfodil, Lodi non convince


Valerio Sesti

31/08/2014 22:42

PAGELLE E TABELLINO CESENA-PARMA / CESENA – Grande gara egli uomini di Bisoli. Centrocampo decisivo. Straordinario Cascione, prezioso il capitano De Feudis. La difesa è una garanzia, su tutti Volta. Bene Rodriguez e Marilungo, assistiti alla grande da Brienza. Per il Parma partita da dimenticare. Centrocampo molle, Lodi non prende per mano i compagni come dovrebbe. Nullo Jorquera. Belfodil & Co. non incidono mai.
 

CESENA

Leali 6,5 – Prima frazione da spettatore per il giovane portiere. Nel secondo tempo qualche buona uscita, nulla in più fino al 91' quando compie un autentico miracolo su Lucarelli.

Capelli 6 – Buona gara per il terzino destro dei padroni di casa. Spinge di meno rispetto al collega Renzetti, ma in fase difensiva è un osso duro da superare. Rapido e preciso per tutta la gara. Dal 77' Perico s.v.

Lucchini 6 – Come il compagno di reparto Volta, sempre molto concentrato e con pochissime sbavature. Ammonito giustamente nel primo tempo per un fallo che poteva evitare.

Volta 6,5 – Grande attenzione in marcatura. Concede le briciole allo sterile attacco del Parma. Sulle palle alte è imperioso. Annulla completamente Belfodil.

Renzetti 6,5 – I suoi compagni si affidano spesso alle sue sgroppate sulla fascia e oltre ad un'accurata fase difensiva, sono ficcanti le sue discese sulla corsia sinistra.

De Feudis 6,5 – Il capitano dei bianconeri è una garanzia: importante in fase di costruzione, ma soprattutto fondamentale in interdizione in mezzo al campo. Guida i suoi con grande carica e determinazione. Moto perpetuo.

Cascione 7 – Corre dal primo all'ultimo minuto come se avesse quattro polmoni. È determinante in fase di non possesso, mordendo le caviglie agli avversari e non permettendo facilità di gioco a Lodi & Co. Gioca molti palloni, recuperandone altrettanti. Sfiora il 2-0 a cinque minuti dalla fine con un gran tiro. Infaticabile.

Coppola 6 – È dei tre di centrocampo il meno appariscente, ma fornisce comunque un ottimo contributo, in particolare per fare da scherno davanti alla difesa. Prezioso.

Brienza 6,5 – Da lui partono tutte le giocate importanti del Cesena. Con il sinistro fa quello che vuole: appena si accende lui, la sua squadra cambia passo. Bellissimo il cross per la rete di Rodriguez. Sfiora un gol da antologia. Esce esausto a metà ripresa. Furetto. Dal 68' Garritano 6 – Fa il suo senza eccellere.

Rodriguez 6,5 – Lotta come un leone tra i due centrali del Parma. Concretizza al meglio un grande cross del compagno Brienza con un grande colpo di testa. Un'occasione nitida e non perdona. Decisivo. Dall'87' Krajnc s.v.

Marilungo 6,5 – Svaria su tutto il fronte d'attacco ed è sempre pronto a dare una mano ai centrocampisti con ripiegamenti importanti. Tanta voglia, ma poche occasioni per colpire in attacco. Determinato.

All. Bisoli 6,5 – Buona organizzazione di gioco e grande determinazione fin dall'inizio per i suoi ragazzi. Primo tempo di grande intensità e vantaggio più che meritato all'intervallo. Il Cesena ha la stessa grinta del suo allenatore ed ottiene tre punti fondamentali per la salvezza.


 

PARMA

Mirante 6 – Poco impegnato nella prima frazione, ma sempre attento in alcune uscite. Non può nulla sulla rete di Rodriguez.

Cassani 5,5 – Prova a spingere sulla fascia destra, ma spesso deve rinculare per le avanzate di Renzetti. Troppo morbido nel contrastare Brienza sul cross dell'1-0 del Cesena. Dall'83' Ristovski s.v.

Paletta 6 – Come il compagno di reparto Lucarelli è preciso ed attento concedendo le briciole all'attacco del Cesena. Nessuna sbavatura per il centrale della nazionale italiana.

Lucarelli 6 – Il capitano gialloblu è il leader della difesa. Non sbaglia quasi nulla e guida il pacchetto arretrato in modo impeccabile. Forse ha qualche colpa sul gol di Rodriguez quando compie un passo in avanti lasciando la marcatura a Gobbi. Ha un'occasione clamoroso a tempo scaduto.

Gobbi 5,5 – Macina chilometri sulla fascia sinistra avanti e indietro, spingendo con continuità, prestando l'attenzione dovuta in fase difensiva fino al gol del Cesena quando si perde il n. 9 dei padroni di casa.

Acquah 6 – È lui il motorino del centrocampo degli ospiti. Tanto quantità, ma anche buona qualità con inserimenti pericolosi nell'area avversaria. Non si arrende fino all'ultimo e tenta in tutti i modi qualche strappo a metà campo, senza però risultato. Grintoso.

Lodi 5 – Fatica fin dall'inizio a dettare i tempi della sua squadra. L'aggressività del centrocampo avversario non gli permette di giocare con semplicità e velocità come gli chiede Donadoni. Sbaglia diversi palloni, cosa inusuale per lui. Ingabbiato.

Jorquera 5 – Un po' spaesato in mezzo al campo, non riesce ad incidere nel match. Tocca pochi palloni, spesso fuori dal gioco. Abulico.

Biabiany 5 – Primo tempo inesistente per il francese. Tenta di cambiare ritmo nella ripresa con qualche buona folata offensiva, senza però essere pericoloso negli ultimi metri. Buona volontà, ma pochissima precisione. Spento. Dal 74' Coda 5,5 – Mai servito a dovere dai compagni, come se non fosse entrato.

Belfodil 4,5 – Assolutamente nullo in fase difensiva, sbaglia molto e spesso è fuori posizione. A Parma si ricordano di un altro Belfodil. Partita da dimenticare per l'algerino, il quale sembra svogliato e completamente fuori dal gioco. Resta inspiegabilmente in campo per tutta la gara. Fantasma.

Palladino 5,5 – Tenta qualche buono spunto, ma senza mai incidere nel match. Gioca in ruolo non suo ad inizio gara, svaria su tutto il fronte non riuscendo però a trovare mai palloni realmente giocabili. È però dei tre attaccanti quello che si dà più da fare non lesinando l'impegno. Dal 66' Amauri 5,5 – Pochissimi palloni giocabili, fa a sportellate in mezzo ai due difensori centrali romagnoli con qualche buona spizzata senza però successo.

All. Donadoni 5 – Il Parma gioca un primo tempo con non molte idee. Si sente l'assenza di Cassano, Lodi non riesce ad essere Leader. Spesso i suoi vengono messi sotto dall'intensità degli avversari. In avanti il Parma è praticamente inesistente.

Arbitro: Peruzzo 6,5 – Sempre molto vicino all'azione, conduce la gara senza patemi e controllando con personalità la partita. Grazia al 29' Lucarelli, meritevole di ammonizione. Buona direzione di gara senza commettere errori. Promosso.

 

TABELLINO

CESENA-PARMA 1-0


Cesena (4-3-1-2): Leali; Capelli (dal 77' Perico), Lucchini, Volta, Renzetti; De Feudis, Cascione, Coppola; Brienza (dal 68' Garritano); Rodriguez (dall'87' Krajnc), Marilungo. All.: Bisoli.

Parma (4-3-3): Mirante; Cassani (dall'83 Ristovski), Paletta, Lucarelli, Gobbi; Acquah, Lodi, Jorquera; Biabiany (dal 74' Coda), Belfodil, Palladino (dal 66' Amauri). All.: Donadoni.
 

Arbitro: Peruzzo di Vicenza.

Marcatori: 38' Rodriguez (C).

Ammoniti: 25' Lucchini (C), 57' Jorquera (P), 86' Rodriguez (C).




Commenta con Facebook