• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Calciomercato Milan, salgono Eto'o e Torres. Ma Berlusconi sogna Falcao

Calciomercato Milan, salgono Eto'o e Torres. Ma Berlusconi sogna Falcao

Anche Jackson Martinez nella lista del presidente rossonero


Fernando Torres (Getty Images)
Lorenzo Polimanti

25/08/2014 07:30

CALCIOMERCATO MILAN ETO'O TORRES FALCAO MARTINEZ / MILANO - Caccia ai gol pesanti. Il calciomercato Milan, salutato Mario Balotelli, si infiamma sul fronte attaccanti. I rossoneri sono a caccia di un goleador-uomo immagine per scaldare i tifosi, ripartire e puntare in alto dopo l'addio di 'Supermario'. Due le piste che starebbero prendendo piede in queste ore, secondo 'La Gazzetta dello Sport': Fernando Torres e Samuel Eto'o. Il tecnico Pippo Inzaghi ha bocciato le ipotesi brasiliane Jo, Fred e Damiao e per questo l'Ad rossonero Adriano Galliani ha gettato le attenzioni Oltremanica, dove il 'Nino' resta in uscita dal Chelsea, anche in prestito, ma l'ingaggio da 8 milioni di euro netti a stagione complica l'affare. Per il camerunese attualmente svincolato, invece, si tratta: il giocatore vuole un biennale da 3,5 milioni di euro a stagione, il 'Diavolo', a quelle cifre, gli propone al massimo un anno.

Il nome che intriga Silvio Berlusconi, però, è quello di Radamel Falcao. Il colombiano del Monaco ieri ha dichiarato di sentirsi bene nel suo attuale club, ma in realtà, secondo il 'Corriere dello Sport', l'ipotesi milanese resta più che gradita. Dai monegaschi potrebbe arrivare l'apertura al prestito, ma c'è anche la Juventus e, soprattutto, un ingaggio da 12 milioni di euro netti. L'alternativa è il connazionale Jackson Martinez che proprio oggi incontrerà i vertici del Porto e potrebbe comunicare la propria volontà di volare a Milano. Il presidente Pinto da Costa continua a ribattere sulla clausola da 35 milioni di euro, ma intanto ha già trovato il possibile erede ufficializzando l'arrivo di Aboubakar dal Lorient. Un acquisto che, comunque, andrebbe spalmato su base pluriennale e l'idea di esporsi in maniera così importante preoccupa. Non prende quota, invece, la trattativa per Mattia Destro con la Roma poco convinta a cedere.




Commenta con Facebook