• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI PACOS DE FERREIRA-FIORENTINA

PAGELLE E TABELLINO DI PACOS DE FERREIRA-FIORENTINA

Ilicic delude, Munua salva il risultato, Cuadrado sveglia i suoi


Ilicic (Getty Images)
Samuele Perotti

29/11/2013 00:32

PAGELLE E TABELLINO PACOS DE FERREIRA-FIORENTINA / GUIMARAES – La Fiorentina al termine di una brutta partita mantiene l'imbattibilita europea, impattando 0-0 con il Pacos de Ferreira. I viola si affidano al turnover ma crescono solo nella ripresa grazie agli innesti di Pizarro e soprattutto Cuadrado. Ilicic non salta l'uomo e non si fa vedere, finendo per sciupare l’occasione concessagli da Montella, Bakic appare ancora troppo acerbo. Bene Roncaglia sulla destra e Mati Fernandez. Munua salva il risultato nel finale. Nei portoghesi brilla il centravanti Ruben Ribeiro che con il suo movimento e la sua qualità mette in crisi la retroguardia toscana. La difesa non soffre, Manuel José è dinamico, Bebé si perde sempre sul più bello.

PACOS DE FERREIRA

Filipe 6,5 – Un unico intervento decisivo all'88' sulla bordata di Cuadrado che non lo sorprende sul primo palo.

Tony 6,5 – Come nel match di andata mette in mostra una buona personalità. Spinge con i tempi giusti ed é lui con una verticalizzazione ad avviare l'azione che mette Bebé solo davanti la porta sguarnita.

Tiago Valente 6 – La Fiorentina non attacca convinta e lui si limita a vincere, grazie alla sua fisicità, tutti i duelli con Matos.

Ricardo 6 – Non appare brillantissimo sul piano atletico ma fortunatamente per lui i toscani non attaccano quasi mai con veemenza.

Helder Lopes 5,5 – Non si ripropone mai in attacco ed è troppo molle in difesa. Roncaglia lo beffa in un paio di circostanze e Cuadrado lo brucia nel finale.

Anunciacao 6 – Si piazza davanti alla difesa e si occupa solo della fase di interdizione.

André Leao 6 – Come il compagno di reparto, gioca semplice, non fa ripartire l'azione ma, complice anche la lentezza dei dirimpettai viola, recupera molti palloni.

Seri 5,5 – Si posiziona al centro nella linea dei trequartisti e non entra mai nel vivo dell'azione. Non attacca gli spazi e gioca solo ed esclusivamente in orizzontale. Dal 92’ Romeu sv.

Manuel José 6 – Si muove molto, dialoga sullo stretto, soprattutto con Rube Ribeiro e non molla mia. Solo un miracolo di Munua gli toglie la gioia del goal.

Bebé 5 – Clamoroso il goal che si divora al 20' a porta vuota. Si muove tanto ma non riesce a concludere nulla di buono né sulla fascia né quando si accentra. Il Manchester United continua ad aspettarlo ma non sembra avere le qualità giuste per emergere. Dal 58' Hurtado 5,5 – Rientra in campo dopo un infortunio al polso e non incide mai.

Ruben Ribeiro 7 – Dinamico e propositivo crea più di un grattacapo alla retroguardia viola. Prima sfiora il goal con un bel tiro a giro, poi mette Bebé solo davanti alla porta vuota ma il compagno sciupa incredibilmente tutto. Dal 71' Sergio Oliveira sv.

All. Calisto 6,5 – Lo storico terzo posto dello scorso anno è passato remota, ma a differenza del suo predecessore ha dato una quadratura e convinzione alla squadra e i risultati si vedono

FIORENTINA

Munua 6,5 – Graziato da Bebé, festeggia la seconda presenza stagionale mantenendo la porta inviolata, grazie allo splendido intervento all’83’ su Manuel José.

Roncaglia 6,5 – Bakic non lo aiuta e lui soffre la spinta portoghese. Parte timido ma con il passare dei minuti cresce e grazie alla sua forza fisica trova spesso lo spazio per il cross.

Tomovic 6 – Puntuale e attento, rimedia anche ai piccoli errori dei compagni di reparto. Nella ripresa, quando può avanza palla al piede per creare superiorità numerica.

Compper 5,5 – Il tedesco sporca con qualche intervento sbagliato la solita prova solida; é lui a tenere in gioco Ruben Ribeiro in occasione della più limpida palla match dell’incontro.

Alonso 6 – Attento in fase di copertura, non sfrutta a dovere le sue qualità tecniche ed atletiche superando raramente la linea mediana del campo. Nel finale sciupa una buona occasione.

Bakic 5 – Il giovane montenegrino continua a non convincere. Piazzato alla destra di Aquilani si fa trovare spesso e volentieri fuori posizione e soprattutto con il pallone tra i piedi è troppo confusionario. Dal 46’ Pizarro 6 – Entra ad inizio ripresa e immediatamente il ritmo e il baricentro dei viola si alza. A volte è troppo lezioso ma per sua fortuna non combina pasticci.

Aquilani 5,5 – Il numero dieci gioca svogliato: nella prima frazione di gioco imposta in modo lento, nella ripresa prova qualche inserimento ma senza convinzione.

Ambrosini 6 – Ritorna dopo gli infortuni muscolari e svolge dignitosamente il suo compito di intenditore. La migliore condizione è ancora lontana e si vede quando si spinge in avanti. Dal 62’ Cuadrado 6,5 – Con la sua velocità manda in tilt la difesa portoghese. Dialoga con i compagni e la migliore occasione viola capita sui suoi piedi.

Ilicic 4,5 – Parte largo sulla destra per potersi accentrare e sfruttare il suo tiro. In realtà finisce per estraniarsi dal gioco, anche per colpa dei compagni, e non combinare nulla di decente. Con il passare dei minuti si innervosisce e sbaglia anche i palloni più semplici. Dal 74’ Yakovenko sv

Mati Fernandez 6,5 – Impalpabile nei primi 45’ di gioco, nella ripresa è più brillante quando arretra a centrocampo: l’arbitro gli nega un rigore al termine di uno slalom ed è pericoloso dal limite.

Matos 6 – La squadra lo lascia troppo solo e lui non riceve palloni giocabili. Il bomber d’Europa così può solo lottare e non si rende mai pericoloso.

All. Montella 6 – Il turnover non paga ma la colpa non è la sua. Non smette mai di incitare i suoi e nella ripresa prova a vincere con l’inserimento di qualche big. Mantiene l’imbattibilità europea e gli basterà un punto per ottenere il primato.

Arbitro: Eitan Shemeulevitich 5,5 – La partita è tranquilla e lui all’esordio in Europa League non la innervosisce. Non concede alla Fiorentina un rigore, quando viene atterrato Mati Fernandez.

TABELLINO

PACOS DE FERREIRA-FIORENTINA 0-0

PACOS DE FERREIRA (4-2-3-1) : Filipe; Tony, Tiago Valente, Ricardo, Helder Lopes; Anunciacao, André Leao, Seri (92’ Romeu), Manuel José, Bebé (58’ Urtado); Ruben Ribeiro (71’ Sergio Oliveira). Allenatore: Calisto.

FIORENTINA (4-3-2-1): Munua; Roncaglia, Tomovic, Compper, Alonso; Bakic (46’ Pizzarro), Aquilani, Ambrosini (62’ Cuadrado); Ilicic (74’ Yakovenko), Mati Fernandez; Matos. Allenatore: Montella.

Arbitro: Shemeulevitich (Israele)

Marcatori: -

Ammoniti: 20’ Bakic (F), 79’ Tiago Valente (P).




Commenta con Facebook