• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI PARMA-UDINESE

PAGELLE E TABELLINO DI PARMA-UDINESE

Friulani molto piu' motivati dei padroni di casa, di cui e' sconcertante il crollo di questo finale di stagione


Uno spumeggiante Muriel (Getty Images)
AntonioPapa (Twitter: @antoniopapapapa)

14/04/2013 17:11

 

PAGELLE E TABELLINO DI PARMA-UDINESE / PARMA - Un Parma che si sente già salvo cede di schianto ad un'Udinese concreta ed efficace anche senza Totò Di Natale. Sugli scudi soprattutto i due marcatori, specialmente Pereyra che oltre al gol regala lampi di grandissima classe. Gialloblu inguardabili, che sembrano aver tirato già ampiamente i remi in barca.

PARMA 

Mirante 5 - Non ineccepibile sui gol, in particolare sul secondo sembra parecchio disattento. Poteva fare qualcosa in più. 

Santacroce 5 - La difesa traballa pericolosamente e Muriel agisce prevalentemente dal suo lato. (Dal 7' st Belfodil 5 - Neanche l'ingresso della terza punta cambia le cose per il Parma. Anzi, se possibile forse le peggiora pure). 

Paletta 5 - Completamente in bambola, lascia Muriel e Zielinski in grado di fare un po' ciò che vogliono. 

Lucarelli 5 - Affonda insieme alla squadra nella splendida azione di Pereyra che porta al raddoppio dell'Udinese. L'argentino fa di lui ciò che vuole. 

Rosi 5,5 - Un minimo di vivacità ce l'ha pure, ma non basta. 

Biabiany 5 - In questa strana posizione ibrida non rende, meglio sicuramente quando è libero di sprigionare tutta la sua esplosività atletica. (Dal 18' st Ninis 5 - Oggetto misterioso di questa stagione, da quando è in Italia non ne ha imbroccata una. E dire che - a detta del suo agente - lo vuole il Milan!)

Valdes 4,5 - Probabilmente il peggiore dei suoi. Dovrebbe dettare i tempi, ma fallisce nell'impresa e si fa spesso schiacciare nella morsa degli avversari. Sarà probabilmente anche perché in mezzo non c'è un solo incontrista a proteggerlo. (Dal 31' st Galloppa sv)

Marchionni 5 - Con l'età si è spostato a far legna al centro, talvolta anche con ottimi risultati. Non è questo il caso. 

Gobbi 5 - Meno propositivo di Rosi, non certo una delle sue migliori prestazioni. 

Amauri 5 - Palloni degni di nota non ne arrivano tantissimi. Statico e un po' irritante. 

Sansone 5 - In questa fase finale del torneo sembra involuto. Non riesce a cambiare marcia alla squadra. 

Donadoni 4,5 - Va bene la salvezza praticamente già acquisita da un pezzo, ma questa squadra sembra essere già in vacanza da tempo. Oggi è davvero improponibile, tutta da spiegare poi la scelta di partire con un centrocampo fatto tutto di incursori e centrocampisti di fino. Guidolin ne fa polpette. ù

 

UDINESE 

 

Brkic 7 - Per lui parla quella paratissima a metà secondo tempo, quando si era già sullo 0-3. Fa la differenza anche a risultato acquisito. 

Huertaux 6,5 - I tifosi dell'Udinese non sono mai tranquilli quando manca Benatia, lui riesce a non farlo rimpiangere. 

Danilo 6,5 - Stravince il duello con Amauri, che tiene a bada senza problemi. 

Domizzi 6,5 - Il Parma non è per niente irresistibile, lui però non concede alcuna sbavatura. 

Basta 7 - Non a caso è fra i migliori esterni del campionato. Appoggia sempre l'azione, sul suo tabellino anche l'assist per il gol di Muriel. 

Pereyra 7,5 - Un'iradiddio. Spettacolare lo sfondamento che propizia il raddoppio di Muriel, va a prendersi ulteriori applausi quando mette il punto al risultato. Fra i principali gioielli del prossimo mercato bianconero. 

Allan 7 - Partita di grandissima sostanza, proprio quella che è mancata al Parma in mezzo al campo. Fa la differenza. 

Lazzari 6,5 - Lui invece ci mette la qualità, pur senza strafare. 

Gabriel Silva 6,5 - Incursioni sporadiche ma sempre efficaci, si occupa soprattutto di contenere. 

Zielinski 7 - Esordio scoppiettante per l'ennesimo diamante scovato dai bianconeri in giro per il mondo. Il polacchino gioca benissimo di sponda e serve a Muriel un assist strepitoso. Quando si dice solidità societaria: il futuro è già in casa. (Dal 25' st Badu sv)

Muriel 8 - Mostra due volte il suo tipico balletto da gol. Ha tutti i motivi per essere allegro, perché danza anche con la palla al piede. Uno splendido scambio nello stretto con Zielinski per l'1-0, un tap-in facile facile per il raddoppio. E tanto, tanto altro. (Dal 35' st Ranegie sv)

Guidolin 8 - Quest'anno l'Udinese è partita un po' più in sordina, ma si sta riconfermando ancora una volta nelle zone alte. Quando mancano i pilastri giocano giovani ed illustri sconosciuti che rendono comunque al meglio, è questo il segreto di questa squadra. Riesce a fare miracoli con una rosa non eccelsa, applausi per il nuovo talento aggiunto alla vetrina. 

 

 

PARMA-UDINESE 0-3

 

Parma (3-5-2): Mirante; Santacroce (52' Belfodil), Paletta, Lucarelli; Gobbi, Marchionni, Valdes (76' Galloppa), Rosi Biabiany (64' Ninis); Amauri, Sansone. A disp: Pavarini, Bajza, Ampuero, Morrone, Benalouane, Strasser, Boniperti, Cerri,. All.: Donadoni.

Udinese (3-4-2-1): Brkic, Heurtaux, Danilo, Domizzi; Basta, Allan, Lazzari, Gabriel Silva; Pereyra, Zielinski (70' Badu); Muriel (80' Ranegie). A disp: Padelli, Pawlowski, Angella, Faraoni, Badu, Ranegie, Rodriguez, Campos Toro, Pasquale, Merkel, Pinzi, Maicosuel. All.: Guidolin.

Arbitri: Merchiori

Marcatori: 12' e 43' Muriel (U), 63' Pereyra (U) 

Ammoniti: Paletta (P), Muriel (U),

 




Commenta con Facebook