Breaking News
  • Napoli, Ancelotti 'punge' De Laurentiis: "Avevo annusato l'esonero. Ecco cosa mi ha dato fastidio"
    © Getty Images

Napoli, Ancelotti 'punge' De Laurentiis: "Avevo annusato l'esonero. Ecco cosa mi ha dato fastidio"

L'allenatore dell'Everton racconta l'esonero da parte del club azzurro

NAPOLI ANCELOTTI DE LAURENTIIS EVERTON / Carlo Ancelotti per la prima volta senza peli sulla lingua dopo l'esonero da parte del Napoli. In una lunga intervista al 'Corriere della Sera', l'allenatore dell'Everton ha raccontato la fine del suo rapporto con il club azzurro: "Non è finita bene ma è stata una buona esperienza, avevo annusato l'esonero. Cosa mi ha dato fastidio? Mi dà fastidio che, quando le cose non vanno bene, mi si dica 'Bisogna usare la frusta, sei troppo buono e accomodante con i giocatori!'. Ma dico: i dirigenti al mondo non conoscono come alleno? Non puoi prendermi e poi dirmi di cambiare il mio modo non solo di allenare, ma anche di essere. Perché io sono così e così sono arrivati i successi.

Se tu mi dici 'Devi usare la frusta!', è sbagliato".

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Napoli, dall'Inter alla Premier: asta per Mertens

Il tecnico di Reggiolo ha infine rivelato: "De Laurentiis mi ha detto che aveva pensato di cambiare allenatore, gli ho chiesto se era sicuro e dopo la sua conferma mi sono messo a cercare una nuova squadra. Non avevo voglia di star fermo e farmi pagare senza lavorare. Allenare in Inghilterra è affascinante e la società dell'Everton è ambiziosa, per coincidenza si è liberata la panchina e ho accettato".

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: 

Calciomercato Napoli, rinnovo Gattuso: i numeri inchiodano il tecnico 
Calciomercato Napoli, Koulibaly ai saluti | C'è un club in pole

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)