Breaking News
  • Real Madrid, spese folli per Zidane: subito 300 milioni, e non è finita
    © Getty Images

Real Madrid, spese folli per Zidane: subito 300 milioni, e non è finita

Florentino Perez ha accontentato l'allenatore con una vera e propria rivoluzione

CALCIOMERCATO REAL MADRID ZIDANE POGBA / Il Real Madrid sta rivoluzionando il suo organico come non accadeva da anni: i disastri della stagione scorsa hanno obbligato Florentino Perez a richiamare Zinedine Zidane, che ha accettato il clamoroso 'bis' solo con la promessa di un repulisti e di enormi investimenti sul mercato. Promessa che il presidente blanco ha dimostrato di voler mantenere praticamente subito: siamo appena a metà giugno, eppure i merengues hanno già investito circa 300 milioni di euro.

Gli acquisti di Rodrygo (45 milioni), Militao (50), Jovic (60), Hazard (100)e Mendy (48) sono tutti figli delle indicazioni del francese, il cui rapporto con la ‘cupola’ madridista è più solido che mai.

La dirigenza blanca ha spazzato via le voci su un nuovo, incredibile addio di ZZ (oggetto del desiderio anche della Juventus) con un mercato fatto a sua misura, come lo stravagante abito che il campione del mondo ’98 esibì nel giorno della sua presentazione di marzo.

I botti, in ogni caso, non sono conclusi: il Real Madrid continua a trattare anche per Pogba ed Erisken, ma per spingere sull’acceleratore avrà bisogno, innanzitutto, di operare cessioni importanti. Come spiegato ieri su Calciomercato.it, l’indicatore numero 6 del “UEFA Club Licensing and Financial Fair Play Regulations”, stabilisce per il triennio 2018/21 un disavanzo massimo di 100 milioni tra spese ed entrate. In questo momento, quindi, i blancos dovrebbero già incassare circa 200 milioni, spesa che aumenterebbe in caso di nuovi acquisti.

I principali indiziati per far cassa sono Keylor, Bale, Isco (che, però, il tecnico vorrebbe tenere), Lucas Vazquez, Theo, Kovacic, Ceballos, Asensio (la novità delle ultime ore) e, ovviamente, James Rodriguez, per il quale si tratta col Napoli, che ha già il suo sì. Ma saranno ancora altri ad andar via, visto che la rosa conta 35 calciatori sotto contratto, decisamente troppi: una vera e propria rivoluzione nel segno di Zidane, che riserverà ancora sorprese. Il Real Madrid vuole tornare a regnare in Europa.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)