Breaking News
  • Calciomercato Serie A, Zabaleta 'chiama' l'Italia tra retroscena Roma e futuro
    © Getty Images

Calciomercato Serie A, Zabaleta 'chiama' l'Italia tra retroscena Roma e futuro

Il difensore argentino non ha escluso un trasferimento in Italia

WEST HAM ZABALETA / Il difensore del West Ham Pablo Zabaleta ha dichiarato ai microfoni di 'Sky': "Bisogna essere sempre un professionista. All'età di 33-34 anni devi sempre stare bene fisicamente e devi fare ciò che serve al tuo corpo per stare bene. Mi piace ancora il calcio. Per il City la Champions League è molto importante. Vogliono vincerla, come tutte le squadre forti d'Europa perché dà un prestigio importante. Hanno molta qualità. Dzeko e Dybala? Ho giocato 3-4 anni con Edin al City, è un grande giocatore. Sono molto felice per la sua tripletta, è il miglior giocatore della Roma in questo momento ed è sempre bello veder un tuo ex compagno far bene. Paulo non deve sentire troppo la pressione di essere il prossimo Messi. Lui è forte e giovane, per la prossima generazione della nazionale sarà importante così come Icardi. Il Manchester United? E difficile per i suoi tifosi vedere in questo stato un club così importante e che ha vinto tutto, con una storia incredibile.

Io non sono dentro quindi non posso parlare, ma quando abbiamo giocato contro di loro sembrava non avesserò la mentalità e l'intensità di sempre. E' una situazione difficile, vedremo se Mourinho resterà. Se ho provato a convincere Messi a venire al City? Io non posso convincere Messi a far nulla (ride, n.d.r.). Lui è molto felice al Barcellona, se volesse un'esperienza differente ci sarebbero tanti club pronti ad accoglierlo. Diego Costa ha un carattere forte, mi piacciono i calciatori così. Io in Italia? C'è stato un momento in cui potevo venire alla Roma. Due anni fa tenevo un'offerta triennale del club giallorosso ma volevo parlare prima con Guardiola e lui mi disse che mi voleva al City. Alla fine, quindi, ho deciso di rimanere. Questo è il mio ultimo anno al West Ham, ma fisicamente sto bene. Adesso voglio fare un campionato buono qua, poi vedremo. Napoli-Liverpool? Ho giocato una volta al San Paolo ed è stato speciale. Il Liverpool è forte, il Napoli dovrà difendere bene con Salah, Manè, Firmino ma penso che il Napoli può vincere stasera".

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)