Breaking News
© Getty Images

VIDEO - Serie A, SPECIALE CM.IT 'Man of the week': la vendetta perfetta di Benitez

Nuova rubrica di Calciomercato.it sul giocatore che piu' si e' messo in luce nella giornata di Serie A

VIDEO SERIE A CALCIATORE SETTIMANA / ROMA - Nuovo appuntamento con la rubrica di Calciomercato.it che focalizza l'attenzione sul calciatore che più si è messo in luce nel weekend di campionato.
La 'top 3' della sedicesima giornata di Serie A vede al primo posto la vendetta di Benitez.
Sui gradini più bassi del podio la prima tripletta italiana di Tevez e il ritorno di Klose.


MAN OF THE WEEK (16a giornata)

1° BENITEZ (Napoli)
2° TEVEZ (Juventus)
3° KLOSE (Lazio)

 

LA VENDETTA PERFETTA - L'uomo della settimana non poteva non essere lui, Rafa Benitez.
Non tanto per i tre punti conquistati domenica sera dal Napoli contro l'Inter se non per tutto quello che c'era dietro la sfida tra i due rispettivi ex tecnici: Benitez da un parte, Mazzarri dall'altra.
Un match dai mille veleni e dalle ferite ancora aperte.
Don Rafa Benitez, professione allenatore vincente, così almeno si diceva e così dice il suo palmares, arriva a Milano sponda nerazzurra nell'anno più difficile: quello del post 'triplete', quello dell'addio di Mourinho, quello delle attese conferme vincenti.
E così quando lo 'Special One' dice addio (o arrivederci...) Branca e soci scelgono lo spagnolo, uno con esperienza da vendere in campo internazionale.
Però c'è qualcuno che non è troppo convinto della scelta fatta: Massimo Moratti.
Lui avrebbe voluto uno dal pugno di ferro: un Capello o un Hiddink per intenderci.
Assalti falliti e così in corso Vittorio Emanuele si ripiega sull'ex Liverpool, tanto amato ovunque è stato.
La stagione parte così così con la vittoria in Supercoppa Italiana e la sconfitta in quella Europea.
Le divergenze ci sono e si vedono già in fase di mercato, un mercato povero e insoddisfacente per lo spagnolo che non si vede accontentare nessuna richiesta.
Il campionato non esalta, i pluricampioni di un anno prima sembrano non seguirlo.
Poi arriva la vittoria nel Mondiale per Club e lo sfogo, una frecciata dritta al presidente.
Moratti allora decide che è meglio non mangiare insieme il panettone e lo esonera a due giorni dal Natale, togliendosi un peso che stava diventando insopportabile.
Da allora gli screzi a distanza sono continuati.
Purtroppo per entrambi il rapporto non è andato a finir bene, peccato perchè con un pò di buon senso da entrambe le parti sarebbe potuto anche nascere qualcosa di importante.
Adesso però tutto è resettato.
La seconda esperienza italiana di Rafa è Napoli, proprio al posto di quel Mazzarri che tanto ha fatto sognare i tifosi partenopei e che adesso si trova caso vuole sulla panchina avversaria, quella dei veleni.
Al 'San Paolo' il suo Napoli ha sconfitto l'Inter 4-2 in un match intenso e dalle molte emozioni: qualcuno a fine serata avrà goduto; qualcun'altro un pò meno.
La vendetta è servita.

TRIPLO TEVEZ - La prima tripletta non si scorda mai.
Con le tre reti rifilate domenica all'ora dell'aperitivo al Sassuolo, Carlos Tevez si è portato a casa il primo pallone della sua avventura bianconera.
L'aria italiana ha fatto bene alla Juventus chamata a dimenticare in fretta la neve e gli incubi di Istanbul.
E vero, qualcuno dall''Apache' si sarebbe aspettato qualcosina in più quest'anno in Europa, ma lì lo sappiamo, è un'altra storia fatta spesso di sfortune ed episodi.
L'argentino non segna in Champions da quattro anni ed è rimasto a secco anche contro il Galatasaray.
Chiamato a rispondere ad un'eredità delicatissima, quella della numero dieci post Del Piero, Tevez ha staccato in Europa ma sta trascinando i bianconeri in campionato.
Alla prima esperienza italiana poteva andare decisamente peggio ma uno con il suo carattere difficilmente si arrenderà così.
L'obiettivo di tutti è quello di tornare grandi a livello continentale e se continua su questa strada, se continua a prendere dimestichezza con la squadra e con la leadership, l'ex Manchester City potrà essere in futuro un elemento bianconero imprescindibile.

BENTORNATO KLOSE - Quando Klose c'è si vede.
Alla Lazio appassita di quest'anno sarebbe servito per novanta minuti ogni domenica, giovedì di coppa compreso.
Troppo pesante è stata la sua assensa ai fini del gioco e soprattutto della finalizzazione in casa biancoceleste.
Dopo tutto uno con il suo palmares non si trova tutti i giorni.
E' vero anche e purtroppo che non è più un ragazzino e gli acciacchi si fanno sentire.
Quest'anno però è stato fin troppo lontano dal campo e ieri si è vista la differenza.
Con la sua doppietta al rientro da titolare la Lazio è tornata al successo in campionato contro il Livorno.
Perchè spesso la differenza non la fanno solo i gol ma anche lo spirito che si riesce a diffondere ai compagni di squadra quando in campo hai la personalità e l'autorevolezza di uno che si chiama Klose.

 

VIDEO - I gol e gli highlights della 16a giornata

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    Notizie   Juventus   Torino
    Serie A, Juventus-Torino 4-0: strapotere bianconero, poker nel Derby
    Serie A, Juventus-Torino 4-0: strapotere bianconero, poker nel Derby
    Dybala, Pjanic ed Alex Sandro confezionano il successo della 'Vecchia Signora'. Toro in apnea complice anche l'uomo in meno
    Notizie   Roma   Udinese
    Roma-Udinese, Di Francesco: "Dzeko, rimane tra noi! El Shaarawy..."
    Roma-Udinese, Di Francesco: "Dzeko, rimane tra noi! El Shaarawy..."
    Le dichiarazioni del tecnico giallorosso al termine del match
    Notizie   Inter  
    Inter-Genoa, Spalletti: "Voglio lasciare una traccia"
    Inter-Genoa, Spalletti: "Voglio lasciare una traccia"
    Le dichiarazioni della vigilia del tecnico nerazzurro
    Notizie   Lazio  
    FOTO CM.IT - Calciomercato Lazio, visite mediche per Mauricio
    FOTO CM.IT - Calciomercato Lazio, visite mediche per Mauricio
    Il difensore è arrivato presso la clinica Paideia. Inzaghi lo attende, data l'emergenza difensiva
    Notizie   Juventus   Torino
    Juventus-Torino, Allegri: "Ecco chi sta fuori. Fiducia in Higuain"
    Juventus-Torino, Allegri: "Ecco chi sta fuori. Fiducia in Higuain"
    Il tecnico dei bianconeri alla vigilia del derby contro i Granata
    Notizie   Napoli  
    Napoli, De Laurentiis: "Una Serie A con 16 squadre. Su Mertens..."
    Napoli, De Laurentiis: "Una Serie A con 16 squadre. Su Mertens..."
    Ecco l'analisi del presidente azzurro sullo stato del calcio italiano
    Notizie   Roma  
    Roma, il comunicato UFFICIALE sulle condizioni di Schick
    Roma, il comunicato UFFICIALE sulle condizioni di Schick
    L'attaccante dovrà restare a riposo per circa 15 giorni