• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, Rugani: "Mi rivedo in Barzagli. E ora ho iniziato anche a darle..."

Juventus, Rugani: "Mi rivedo in Barzagli. E ora ho iniziato anche a darle..."

Il giovane difensore è pronto a sfruttare l'assenza di Bonucci e scalare le gerarchie


Daniele Rugani ©Getty Images

01/12/2016 22:34

JUVENTUS RUGANI BARZAGLI / La stagione di apprendistato è terminata: Daniele Rugani sta lottando per conquistarsi il proprio posto alla Juventus. L'infortunio di Bonucci gli regalerà maggiori chance di impiego e l'ex Empoli vuole far bene già dalla prossima e impegnativa sfida contro la sorpresa Atalanta, dove la 'Vecchia Signora' sarà chiamata a riscattare la pesante sconfitta subita col Genoa: "Penso che l'avversario conti relativamente - ha spiegato a 'JTV' - Quello che dobbiamo fare è reagire subito noi a livello proprio di approccio e mentalità Juve. Quindi è un occasione per rifarlo subito contro l'Atalanta, anche se è una squadra in salute. Non è più una sorpresa sta facendo benissimo, ma a noi non interessa: dobbiamo fare punti sabato. Dobbiamo vincere subito per dare un segnale forte al campionato e a tutte le persone esterne che è stato un tonfo con il Genoa che ci può stare durante la stagione, ma ci ha fatto bene".

Allegri qualche tempo fa lo ha esortato ad usare più spesso le maniere forti: "Da questo punto di vista sono migliorato - ha sottolineato il giovane centrale - e naturalmente era molto diverso il modo di difendere che avevo prima. C'era meno possibilità anche di prenderle, mentre qui sono cose necessarie, perché qui giochi molto di più uno contro uno e campo aperto. C'è spesso bisogno di un fallo e quindi sto migliorando e crescendo da questo punto di vista. Devo continuare a farlo. Perché appunto è un tipo di gioco che lo richiede. Io più Barzagli o più Bonucci? Mi sento probabilmente più Barzagli. Lo rivedo più in me per il tipo di gioco, per il tipo anche di carattere, per come si comporta in campo, come preparare le partite".

D.G.




Commenta con Facebook