• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI ROMA-FIORENTINA

PAGELLE E TABELLINO DI ROMA-FIORENTINA

Roma alla faraona, Astori è un disastro, Pjanic e Perotti orchestrano da maestri


Mohamed Salah ©Getty Images
Davide Ritacco

04/03/2016 22:43

ECCO LE PAGELLE DI ROMA-FIORENTINA

 

ROMA

Szczesny 6 – Trasmette buona sicurezza alla squadra con un paio di interventi iniziali attenti quando il risultato è ancora in bilico. Superato solo dal tiro dal dischetto di Ilicic.

Florenzi 6,5 – Alonso dalla sua parte spinge parecchio ma lui risponde con la stessa moneta riproponendosi con frequenza in avanti. A volte però è poco lucido. Cresce sensibilmente nella ripresa arrivando con continuità nell'area avversaria.

Manolas 7 – Nel gioco aereo e non solo sovrasta uno specialista come Kalinic. Non concede spazio all’attaccante viola e non si scompone nemmeno sugli inserimenti degli altri.

Rüdiger 6,5 – Ci mette un po’ per prendere le misure a Ilicic ma di forza riesce ad arginare il giocatore sloveno e a sfoderare una prestazione solida. 

Digne 5,5 – Situazione sotto controllo fino all’ingresso di Tello che lo punta spesso e lo mette in difficoltà, non a caso causa il rigore.  

Pjanic 7 – Ispira l’azione che spezza l’equilibrio e gestisce ogni pallone con grazia e maestria. Quando gioca così è un piacere per gli occhi, per lo spettacolo ma soprattutto per la Roma.   

Keita 7 – Dà un equilibrio importante giocando a due tocchi, ‘prendendosi’ i falli per far posizionare la squadra quando c’è bisogno e recuperando palloni fondamentali. Gestisce bene il traffico dimostrando di aver ritrovato la forma dei giorni migliori.   

Nainggolan 6,5 – Corre molto facendosi trovare sempre sul pezzo. Difende ed attacca con la stessa disinvoltura nella posizione a lui più congeniale. Rischia molto per un'entrata su Badelj in area; peccato per quel giallo inutile nel finale.

Salah 8 – Sontuoso. Esaltato dal modulo di Spalletti con imbucate continue, spezza in due la Fiorentina approfittando delle maglie larghe viola per realizzare una doppietta ed un assist. Dal 85’ Dzeko s.v.

Perotti 7 – Gioca sempre con i tempi giusti e sa condurre per mano la squadra. Tutte le azioni passano dai suoi piedi con contro movimenti eccezionali. Determinante sia nella fase di cucitura ma anche in ripiego. Lui e Pjanic sono i direttori d’orchestra. Dal 62’ Vainqueur 6 – Perotti accusa un problema muscolare e Spalletti scegli lui anche per tutelare il vantaggio.  

El Shaarawy 7,5 – Ancora una volta in gol, il quinto con la nuova maglia, più un assist meraviglioso. E’ un giocatore fondamentale e trasformato che adesso Conte non può non considerare come un potenziale titolare agli Europei. Dal 76’ Totti 6 – Il capitano ritorna in campo dopo le polemiche delle ultime settimane. Partecipa anche lui alla serata di festa sfiorando il gol con un calcio piazzato dei suoi che scheggia il palo. In attesa di capire quale sarà il suo futuro si gode il momento della sua Roma che può pensare anche a qualcosa in più del terzo posto.  

All. Spalletti 8 – Uno-due devastante in quattro minuti e pratica Fiorentina archiviata con una grande prova di forza. Anche quando la viola prova a rialzare la testa, i suoi sanno mettere il sigillo alla partita. Il terzo posto adesso è conquistato ma il calendario non sorride alla Roma. Dalla sua parte però c’è la settima vittoria consecutiva e un calcio convincente con una squadra in fiducia nonostante le assenze. La trasformazione è ancora in atto ma la strada intrapresa è quella giusta. La Fiorentina era un banco di prova importante superata senza fatica. Sarà fondamentale tenere i piedi per terra dopo una prestazione del genere.   

 

FIORENTINA

Tatarusanu 5,5 – Subisce quattro reti, tre dei quali a pochi metri dalla porta ed un altro con deviazione, praticamente impossibile per lui fare di meglio.

Roncaglia 5,5 – Al 15’ fa un grande salvataggio su Salah lanciato a rete. Non demerita ma il punteggio largo penalizza anche lui. Sbaglia a mettere in fuorigioco Salah sul gol del 4-1. 

Rodriguez 5,5 – El Shaarawy lo ridicolizza saltandolo facile all’alba dell’azione che porta al terzo gol. Prova a svegliare i compagni nella ripresa ma anche lui alla fine lascia troppi spazi.

Astori 4,5 – Sorpreso dal filtrante di Pjanic che trova Salah leggermente in fuorigioco ma lui è comunque in ritardo. Sfortunato sulla deviazione sul gol dell’egiziano ma va in bambola rischiando di regalare anche il 3-0. Forse ha dimenticato di essere un ex.    

Alonso 5 – Attacca con frequenza ma è spesso fuori posizione e da quella parte Salah ha vita facile.

Vecino 5,5 – Recupera tanti palloni ma non sempre riesce a trasformarli in occasione nitide. Anche lui deve lasciare il campo per un problema agli adduttori. Dal 33’ Badelj 5,5 – Il suo ingresso in campo non sortisce nessun beneficio alla Fiorentina.

Tino Costa 5 – La mossa un po’ a sorpresa di Paulo Sousa non ha gli effetti sperati. Gioca sottotono pur cercando di dare una regia alla squadra, risultando troppo macchinoso.

Bernardeschi 5 – Praticamente non si vede mai tranne che per qualche tiro sbilenco o qualche ripiegamento sbagliato.

Borja Valero 6 – Nei primi minuti la sua posizione e la sua bravura negli spazi crea problemi al centrocampo giallorosso, poi il colpo subito da El Shaarawy lo costringe a lasciare il campo. Dal 29’ Tello 6 – E’ il grande escluso del match e il suo ingresso forzato dà un po’ di vivacità e imprevedibilità all’attacco. Si procura il rigore e resta una spina nel fianco per Digne.      

Ilicic 5,5 – Trova il gol su rigore ma la sua qualità latita. Dopo un inizio incoraggiante, si isola e non trova più l’ispirazione. Trasforma il penalty che per qualche minuto riapre il risultato. Dal 67’ Mati Fernandez 5,5 – Entra a gara finita e nonostante la tanta voglia non riesce a trovare le giocate efficienti.  

Kalinic 5 – Manolas non gli lascia un centimetro e lui fa ben poco per liberarsi e rendersi pericoloso. Il bomber di inizio stagione sembra ormai un ricordo.

All. Paulo Sousa 5 – Dopo mezz’ora è sotto di due gol e con due cambi forzati. Una serata nata male che finisce peggio. Un’imbarcata che sul piano psicologico potrebbe essere una mazzata. Nulla è perduto, il calendario è adesso più agevole ma della bella Fiorentina vista contro il Napoli non c’è traccia. Le scelte iniziali sono comunque sembrate un po’ azzardate e dovrà fare mea culpa specialmente per aver lasciato fuori Tello.

 

Arbitro: Irrati 5 – Millimetrico il fuorigioco in occasione del vantaggio della Roma: Salah ha un piede oltre la linea. Questione di millimetri anche il mano di Florenzi al limite dell’area di rigore: forse poteva starci il penalty. Il rigore viene concesso alla fine del primo tempo per il fallo di Digne su Tello. Grandi proteste viola in occasione del terzo gol della Roma per la posizione dubbia di Digne, ma non sembra esserci nulla. Rischia poi Nainggolan per un intervento in area su Badelj, ma il direttore di gara lascia correre. Buona distribuzione dei gialli anche se grazia El Shaarawy per il fallo su Borja Valero.

 

TABELLINO

ROMA-FIORENTINA 4-1

Roma (4-3-3): Szczesny; Florenzi, Manolas, Rüdiger, Digne; Pjanic, Keita, Nainggolan; Salah (dal 85’ Dzeko), Perotti (dal 62’ Vainqueur), El Shaarawy (dal 76’ Totti). A disp.: De Sanctis, Zukanovic, Castan, Emerson, Strootman, Maicon, Torosidis, Iago Falque, Ucan. All.: Spalletti

Fiorentina (4-2-3-1): Tatarusanu; Roncaglia, Rodriguez, Astori, Alonso; Vecino (dal 33’ Badelj), Tino Costa; Bernardeschi, Borja Valero (dal 29’ Tello), Ilicic (dal 67’ Mati Fernandez); Kalinic. A disp.: Lezzerini, Tomovic, Pasqual, Kone, Satalino, Blaszczykowski, Babacar. All.: Sousa

Arbitro: Irrati di Pistoia

Marcatori: 22’ El Shaarawy (R), 26’, 58’ Salah (R), 38’ Perotti (R), 45’ Ilicic (F)

Ammoniti: 40’ Badelj (F), 42’ Salah (R), 44’ Pjanic (R), 81’ Bernardeschi (F), 89’ Tino Costa (F), 90’ Nainggolan (R)

Espulsi: -




Commenta con Facebook