• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI UDINESE-EMPOLI

PAGELLE E TABELLINO DI UDINESE-EMPOLI

Karnezis ritarda il tracollo dell'Udinese rimasta in dieci per un rosso a Kone. Milan: guarda che Saponara


Paredes (Getty Images)
Lorenzo Bettoni @lorebetto

19/09/2015 19:52

ECCO LE PAGELLE DI UDINESE-EMPOLI

 

UDINESE

Karnezis 7,5 - Bravo a non affondare l’uscita su Maccarone nel primo tempo. Fa ancora meglio ad inizio ripresa con una parata pazzesca su Saponara. Salva il risultato, ancora su Saponara, ad una manciata di minuti dal termine dell’incontro. Alla fine è lui il migliore in campo dell’Udinese.

Wague 5,5 - In difficoltà nella ripresa dopo un primo tempo non da buttare.

Danilo 5 - Si becca un tunnel tremendo da Saponara nella ripresa. Da quel momento in poi cala vistosamente culminando la sua pessima giornata con la spallata di Maccarone che lo sbilancia prima di segnare la rete del 2-1 quasi a tempo scaduto.  

Piris 5 – Sempre in affanno nell’uno contro uno, sia contro Maccarone che contro Pucciarelli. Non riesce ad allontanare la punizione di Ronaldo che Paredes poi trasforma in rete.

Edenilson 5,5 – Qualche sbavatura in più del solito dietro, non spinge con qualità.

Badu 6 - Troppo irruento in alcune situazioni di gioco, corre comunque per tre.

Iturra 5,5 - Praticamente a uomo su Saponara, si gioca il cartellino troppo presto. Una volta costretto a trattenersi, quindi, perde parecchio del suo potenziale anche perché in fase di impostazione lascia un po’ a desiderare. Dal 53’ Bruno Fernandes 5 - Entra per dare qualità al centrocampo friulano ma si incastra pure lui in un gioco molto fisico a cui, peraltro, non sembra nemmeno essere troppo abituato.  

Kone 4,5 - In avanti si accende ad intermittenza. In fase di copertura non si tira mai indietro, ma è clamorosamente irruento infatti prende due gialli in meno di 20 minuti lasciando parecchio in difficoltà i suoi.

Adnan 6 - Corre tanto ad ha anche qualità. Nel primo tempo si becca il giallo per un gomito troppo alto su Laurini. Ritmo di gioco in picchiata nei secondi 45 minuti.

Di Natale 7 - Accelera sempre la manovra dei suoi quando entra in possesso palla. Perfetto l’assist “alla cieca” per il vantaggio di Zapata. Con l’Udinese orfana di un vero regista, è lui che si abbassa per dare il là alla manovra bianconera. Dal 67’ Aguirre 5 – Dopo pochi minuti dal suo ingresso si ritrova a dover interpretare da solo il ruolo di attaccante perché Kone viene cacciato per doppia ammonizione. Ha una palla gol timida: dovrebbe passarla, invece calcia.

Zapata 7 - Dopo la media gol da urlo con la maglia del Napoli nello scorso campionato, ecco il primo sigillo stagionale con l’Udinese che arriva travolgendo metà difesa degli azzurri. Fa la guerra con i centrali dell’Empoli su tutte le palle alte e spesso la vince. Dal 73’ Marquinho 5,5 – Confusionario e ammonito.

All.  Colantuono 5 - Merita di terminare il primo tempo in vantaggio perché la sua Udinese è tonica ed arriva prima su tutti i palloni. L’unica pecca è che non dispone di un regista in mediana e per questo fa fatica a mantenere il possesso una volta in vantaggio. Quando toglie Di Natale, poi, i suoi calano di brutto ed il rosso a Kone non lo aiuta. Sbaglia tutti i cambi.

EMPOLI

Skorupski 6,5 - Splendida parata in controtempo per dire di no alla spizzata di Kone che cercava la rete del 2-0 già nei primi 45 minuti.

Laurini 5,5 - Chiude in ritardo su Di Natale che è libero di mettere in testa a Zapata la rete del vantaggio friulano. Ci mette un tempo per prendere le misure ad Adnan. Ha qualche spunto in più in avanti soprattutto nel secondo tempo.

Tonelli 6 - Non sempre pulito come ai tempi di Rugani. Come Laurini è troppo in ritardo su Di Natale prima della rete di Zapata. Lui, più di Barba, riesce a gestire le spallate di Zapata.

Barba 5,5 - Parecchio impegnato dal fisico di Zapata, si addormenta in occasione del vantaggio firmato dal colombiano.

Mario Rui 6 - Il migliore della linea arretrata. Dopo un primo tempo così così in fase difensiva e un moto perpetuo nella ripresa.

Croce 6,5 - Primo tempo in sordina, si sveglia nella ripresa quando ritrova il solito dinamismo vitale per la mediana di Giampaolo.

Diousse 6 – Vertice basso del rombo disegnato da Giampaolo. Non sempre riesce ad accelerare la manovra azzurra, soprattutto, però, per colpa dell’immobilismo altrui. Nel complesso gioca una gara ordinata e il cambio a fine primo tempo non è certo punitivo. Dal 46’ Ronaldo 6 - Calcia un paio di volte dalla lunga distanza, trovando sempre Karnezis reattivo.

Zielinski 5,5 – Ex Udinese, gioca un primo tempo vivace. Si spegne nella ripresa ed esce tra gli applausi del suo ex pubblico. Dal 62’ Paredes 7 – Ottima partita nelle due fasi, condita dalla rete del pari.

Saponara 7,5 - Nonostante le attenzioni speciali di Iturra è lui il faro degli azzurri. La verticalizzazione nel primo tempo, utile a mandare in porta Maccarone, sembra facile ma è di una bellezza unica. La discesa solitaria che lo porta a un centimetro del gol nella ripresa, invece, è da fuoriclasse, così come l’assist a tempo scaduto per Maccarone. Al Milan stanno facendo i provini per trovare un trequartista: si staranno mangiando le mani.

Maccarone 7 - Saponara lo manda in porta con un tocco splendido nel primo tempo ma lui si accartoccia sul controllo tentando di rimediare con una simulazione ridicola, giustamente punita con un giallo. Nella ripresa si vede annullare ingiustamente un gol per fuorigioco, ma si rifà con gli interessi in pieno recupero segnando la rete della vittoria azzurra.

Pucciarelli 6,5 - Stende nella stessa azione Piris e Kone, l’arbitro non fischia e lui fa bene a continuare, nonostante le proteste del Friuli. Si allarga spesso alla ricerca di spazi e a volte impegna la difesa bianconera con tentativi di sfondare palla al piede. Dall’ 81’ Livaja s.v.

All. Giampaolo 7 – Al contrario di Colantuono azzecca tutti i cambi riuscendo, piano piano, a far arretrare tutta l’Udinese nella propria metà campo e colpendola due volte negli ultimi 20 minuti di gioco. In molti avevano perplessità su di lui, ma in queste prime quattro partite sta dimostrando di essere all’altezza del compito di non far rimpiangere Maurizio Sarri.

Arbitro: Michael Fabbri 5,5 - Giusto il giallo per simulazione a Maccarone. Nella ripresa però viene tradito dall’assistente che gli segnala il fuorigioco dello stesso attaccante empolese che aveva segnato la rete del pari. In generale fischia troppo e spezzetta troppo il gioco. Seguendo il suo metro di giudizio, quindi, è giusto il rosso per Kone, anche se alcuni arbitri avrebbero solo fischiato il fallo.

 

TABELLINO
UDINESE-EMPOLI 1-2

UDINESE (3-5-2): Karnezis; Wague, Danilo, Piris; Edenilson, Badu, Iturra (dal 53’ Bruno Fernades), Kone, Adnan; Di Natale (dal 67’ Aguirre), Zapata (dal 73’ Marquino). A disp. Romo, Meret, Domizzi, Insua, Pasquale, Felipe, Heurtaux, Perica, Thereau. All. Colantuono.
EMPOLI (4-3-1-2): Skorupski; Laurini, Tonelli, Barba, Mario Rui; Croce, Diousse (dal 46’ Ronaldo), Zielinski (dal 62’ Paredes); Saponara; Maccarone, Pucciarelli (dall’ 81’ Livaja). A disp. Pelagotti; Zambelli, Bittante, Maiello, Costa, Piu, Camporese, Krunic, Buchel. All. Giampaolo.
Arbitro: Fabbri di Ravenna
Marcatori: 19’ Zapata (U), 72’ Paredes (E), 92’ Maccarone (E)
Ammoniti: 26’ Iturra (U), 30’ Adnan (U), 38’ Maccarone (E), 54’ Kone (U), 61’ Laurini (E), 79’ Ronaldo (E), 89’ Marquinho (U)
Esplusi: 71’ Kone (U)




Commenta con Facebook