• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Spagna > Real Madrid, Perez conferma: "Esonerato Ancelotti. Settimana prossima annunceremo l'erede"

Real Madrid, Perez conferma: "Esonerato Ancelotti. Settimana prossima annunceremo l'erede"

Il presidente delle 'Merengues' in conferenza stampa ha annunciato l'addio del tecnico italiano


Carlo Ancelotti e Florentino Perez (Getty images)
Lorenzo Polimanti (@oldpoli)

25/05/2015 20:05

DIRETTA REAL MADRID CONFERENZA STAMPA PEREZ ANCELOTTI LIVE / MADRID (Spagna) - Era nell'aria, ora è praticamente ufficiale. Con una breve conferenza stampa, il presidente del Real Madrid, Florentino Perez, ha annunciato l'addio del tecnico Carlo Ancelotti dopo due anni sulla panchina delle 'merengues': "Sarò breve, devo comunicarvi che la direzione ha deciso questa sera di esonerare Carlo Ancelotti. Decisione molto difficile per la società, però come dico sempre non siamo al Real per prendere decisioni facili. Carlo è parte della nostra storia perché ci ha portato la 'Decima', però qui l'esigenza è massima e abbiamo l'obbligo di dare un nuovo impulso per raggiungere un livello ancora più alto. Abbiamo una grande squadra che sappiamo che con questo talento ci porterà grandi soddisfazioni. Pubblicamente ringrazio Ancelotti per questi due anni e gli dico che questa sarà sempre la sua casa".

Perez, poi, prosegue: "La prossima settimana comunicheremo il nome dell'erede. Come ogni volta abbiamo aspettato la fine della stagione per prendere la decisione. Abbiamo analizzato la stagione e deciso in questa ultima settimana di esonerarlo. E' un cavaliere ed un grande uomo. Che profilo cerchiamo per la panchina? Lo diremo la prossima settimana. Un allenatore che parli castigliano? Sarebbe importante. Come ho già detto, credo sia arrivato il momento giusto per dare un nuovo impulso. Non possiamo dare ad Ancelotti le colpe di questa stagione".

 




Commenta con Facebook