• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Primo Piano > Monaco-Juve, Marotta: "Trattiamo Dybala. Conte, il tavolo da 100 euro e Allegri..."

Monaco-Juve, Marotta: "Trattiamo Dybala. Conte, il tavolo da 100 euro e Allegri..."

Il dirigente bianconero: "Di Natale rifiutò il trasferimento, ora tutti corrono per venire da noi"


Beppe Marotta ©Getty Images
Silvio Frantellizzi (@SilFrantellizzi)

22/04/2015 23:16

MONACO JUVENTUS MAROTTA DYBALA ALLEGRI/ MONTECARLO (Principato di Monaco) - Un raggiante Giuseppe Marotta, si è presentato ai microfoni di 'Sport Mediaset' al termine di Monaco-Juventus, match che ha visto i bianconeri conquistare l'accesso in semifinale di Champions League dodici anni dopo l'ultima volta: "Esame superato a pieni voti, penso a questo gruppo che è cresciuto negli anni arrivando in semifinale di Champions League - ha spiegato Marotta - Aldilà del risultato ottenuto stasera, in estate andremo a cercare come sempre elementi in grado di aumentare la qualità di questo gruppo. Voglio affermare quanto l'appeal della Juventus sia aumentato: quando sono arrivato, Di Natale rifiutò il trasferimento, oggi invece i giocatori fanno la fila per venire alla Juventus".

DYBALA - "Dybala è un giocatore dalle indiscusse qualità, insieme a lui servono anche elementi di esperienza. Stiamo ragionando con Zamparini per Dybala,  non piace solo a noi: ci sono delle logiche economiche che vanno rispettate, vedremo cosa succederà nelle prossime settimane".

SEMIFINALE - "Com'è sedersi al 'tavolo da 100 euro'? Arrivare tra le prime quattro d'Europa è una grandissima sensazione, ci lusinga poterci sedere a questa grande tavolata e ci auguriamo che il sapore dei cibi sia prelibato".

ALLEGRI - "Come abbiamo scelto Allegri dopo l'addio di Conte? La crescita ha toccato sia la società che i giocatori e Conte ha avuto i suoi meriti. Questo gruppo ha però dei valori a prescindere da chi è in panchina. Sia Conte che Allegri hanno dimostrato il proprio valore. Allegri pronto per il rinnovo? Come filosofia non vorremmo mai avere un allenatore in scadenza di contratto. Con lui vogliamo programmare il futuro e il fatto che abbia un anno di contratto è un po' limitativo, vedremo".

PRESTAZIONE - "Avevamo giocatori come Tevez, Vidal e Pirlo che non sono stati bene nei giorni scorsi. La squadra ne ha chiaramente risentito ma credo che questa sia stata un'ulteriore occasione di crescita per il gruppo. L'autorevolezza e la personalità si acquisisce con il tempo".

CAVANI E FALCAO - "Il direttore sportivo è poi passato alle telecamere di 'Sky Sport' dove ha rammentato con amarezza un episodio avvenuto la scorsa estate: "Ricordo bene i calci all'auto del Presidente il 15 luglio quando entrammo a Vinovo con Allegri". Poi calciomercato: "Falcao? Operazione difficile. Ha uno stipendio fuori dalla nostra portata. Cavani? Nessun contatto con il PSG. Se venisse messo in vendita, un 'confrontino' lo faremo".




Commenta con Facebook