• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Primo Piano > ITALIANS - Di Vaio chiude con un gol. Mannone, altro erroraccio

ITALIANS - Di Vaio chiude con un gol. Mannone, altro erroraccio

Nuova formula per la nostra rubrica che si occuperà di tutti gli italiani all'estero e dei principali ex giocatori della Serie A


Marco Di Vaio al Montreal Impact (Getty Images)
Hervé Sacchi (@hervesacchi)

27/10/2014 13:51

ITALIANS VOTI PAGELLE ITALIANI ESTERO EX GIOCATORI ITALIANI STRANIERI SERIE A / ROMA - Nuovo appuntamento con la rubrica di Calciomercato.it che come sempre analizza le prestazioni settimanali dei giocatori italiani all'estero. Tra i nostri Italians spicca Marco Di Vaio: nel weekend appena conclusosi, il nuovo dirigente del Bologna ha appeso ufficialmente le scarpette al chiodo ma non senza timbrare l'ultimo gol della sua importante carriera.

Non segna, invece, un suo collega di reparto attualmente in Inghilterra, ovvero Graziano Pellé (solo due legni per lui). La novità è che Balotelli si salva dall'insufficienza, mentre continua il momentaccio di Vito Mannone, autore di un nuovo incredibile errore contro l'Arsenal. Nella top 5 degli ex giocatori stranieri della Serie A sorride Alexis Sanchez che, proprio a Mannone, segna una doppietta. In gol anche Lavezzi e Mustafi. Non ha fine il momento nero del Galatasaray e dei suoi giocatori: Dzemaili e Muslera sono nella Flop 5.

MARIO BALOTELLI (Liverpool): 6 - Mostra cenni di ripresa. Contro l'Hull City è apprezzabile soprattutto l'intesa coi compagni. Nel complesso ha fatto meglio nella prima parte di gara, in cui ha mostrato convinzione e anche una discreta brillantezza. Meno bene nel secondo tempo, ma comunque la sufficienza pare giusta.

FABIO BORINI (Liverpool) - Non convocato.

DAVIDE SANTON (Newcastle) - Non convocato.

GRAZIANO PELLE' (Southampton): 7 - La sua squadra vince, anche se lui non segna. Davvero sfortunato l'attaccante salentino che colpisce due legni durante la partita. Per il resto, è sempre al centro delle azioni offensive. Un pericolo costante per la difesa dello Stoke.

VITO MANNONE (Sunderland): 4 - Dopo gli otto gol subiti la scorsa settimana, ne incassa solo due dall'Arsenal. Di fatto migliora il suo voto, che passa da tre a quattro. Non ha grosse responsabilità in occasione del primo gol (colpa di Brown), ma compie un errore davvero goffo in occasione della seconda rete di Sanchez.

EMANUELE GIACCHERINI (Sunderland) - Non convocato.

FEDERICO MACHEDA (Cardiff City): 5 - Non propriamente al top, nella gara contro il Millwall. Viene sostituito al minuto 62' della gara.

MARCO VERRATTI (Paris Saint-Germain): 6 - Preciso nel possesso di palla e nei passaggi. Subisce un brutto fallo da Poko, che costa al giocatore del Bordeaux l'espulsione. Al termine del primo tempo succede un po' di tutto: prima si divora un gol da zero metri, poi conquista il rigore che sblocca la gara.

THIAGO MOTTA (Paris Saint-Germain): 6,5 - Si comporta bene. Disciplinato a centrocampo, il suo apporto in fase di appoggio e di copertura è stato certamente lodevole.

SALVATORE SIRIGU (Paris Saint-Germain): 6,5 - Non è impegnato moltissimo, ma nell'unica occasione creata dal Bordeaux con Plasil compie una parata davvero importante.

ANDREA RAGGI (Monaco): 5,5 - La sua squadra vince, ma lui in occasione del gol del Bastia perde completamente di vista l'uomo da marcare.

GIULIO DONATI (Bayer Leverkusen): 7 - Prova soddisfacente del terzino italiano che contro lo Schalke mostra grande impegno, limitando Draxler e trovando anche lo spazio per spingersi in avanti con convinzione.

CIRO IMMOBILE (Borussia Dortmund): s.v. - Solo 13' per lui.

LUCA CALDIROLA (Werder Brema): 5 - Gioca da titolare il match contro il Colonia. Il Werder Brema perde 1-0 e nell'occasione del gol ospite, Caldirola ha diverse responsabilità in chiusura su Svento, capace di mettere in mezzo un bel cross dopo essere andato via proprio al difensore italiano. Un errore che pesa sul risultato.

ALESSIO CERCI (Atletico Madrid): 6 - Scontata la squalifica, può far ritorno in campo in Liga. Non ha chance per replicare il gol di coppa, ma nei 25' concessi da Simeone si dimostra impegnato, pur senza strafare.

FAUSTO ROSSI (Cordoba) - In panchina.

FEDERICO PIOVACCARI (Eibar): 6 - Sufficienza meritata per l'attaccante a cui, di fatto, manca solo il premio del gol in una partita ben giocata. Determinato, non riesce a inserire il suo nome tra i marcatori.

BRYAN CRISTANTE (Benfica) - In panchina.

DOMENICO CRISCITO (Zenit San Pietroburgo): 6,5 - Molto bene il terzino ex Genoa che non ha grossi problemi contro il Saransk. Suo l'assist per il quinto e ultimo gol con cui lo Zenit schianta gli avversari.

SALVATORE BOCCHETTI (Spartak Mosca): 6 - Viene adattato a terzino mancino nel derby contro la Lokomotiv. Rimedia la sufficienza per l'impegno e l'applicazione in un ruolo che non gli appartiene propriamente.

ANDREA PISANU (Sliema Wanderers): 6 - Solo uno 0-0 nella gara piuttosto noiosa contro il Balzan Youths.

ALESSANDRO DEL PIERO (Delhi Dynamos): 6 - Ancora titolare, l'ex juventino vince la sua prima gara in terra indiana. Nel derby contro il Chennaiyin, finisce 4-1 per i Dynamos. Tanta sostanza per 'Pinturicchio' che lascia il campo a metà della ripresa.

MARCO MATERAZZI (Chennaiyin) - In panchina, solo come allenatore.

BRUNO CIRILLO (Pune City): 6 - Prima vittoria in campionato per la sua squadra. Contro il Goa finisce 2-0, in rete anche David Trezeguet. Poco lavoro in difesa, ma prestazione comunque sufficiente per l'ex difensore del Siena.

ALBERTO GILARDINO (Guangzhou Evergrande): 5 - Solo il primo tempo per lui. Un po' sottotono, non riesce a trovare la via del gol.

ALESSANDRO DIAMANTI (Guangzhou Evergrande): 5,5 - Prova a dare maggiore vivacità, ma il Guangzhou perde la gara contro il Beijing Guoan che ora è a tre punti, quando manca una giornata alla fine del campionato.

MATTEO FERRARI (Montreal Impact) - Non convocato.

MARCO DI VAIO (Montreal Impact): 7,5 - Nonostante la recente entrata nell'organigramma del nuovo Bologna, Marco Di Vaio non ha mancato di chiudere con una rete la sua carriera: nell'ultimo match della stagione regolare di MLS, l'attaccante ha siglato la sua 34esima rete nel campionato nordamericano. Chiude così la sua esperienza da giocatore. Ora c'è già una scrivania ad attenderlo.

 

ITALIANS TOP 5 - I CINQUE MIGLIORI EX GIOCATORI STRANIERI DI SERIE A DELLA SETTIMANA

5. MEHDI BENATIA (Bayern Monaco): 7 - Il Bayern non va oltre lo 0-0 in casa del Moenchengladbach. L'ex romanista, dopo la buona gara di coppa, si conferma elemento affidabile nel pacchetto arretrato dei bavaresi.

4. SHKODRAN MUSTAFI (Valencia): 7 - Apre le marcature con una bella incornata in area, su azione di calcio d'angolo. Molto bene anche per il resto della gara contro l'Elche.

3. THIAGO SILVA (Paris Saint-Germain): 7,5 - Presenza importante in area di rigore. Di testa, le prende tutte. Imprescindibile.

2. EZEQUIEL LAVEZZI (Paris Saint-Germain): 7,5 - Mette a segno il terzo e ultimo gol con cui il PSG regola il Bordeaux. Ritorno al gol per l'argentino che, entrato nella ripresa, ha subito dimostrato grande voglia e applicazione. Un'arma in più per i prossimi impegni.

1. ALEXIS SANCHEZ (Arsenal): 8 - C'è ancora il cileno ex Udinese tra i top della settimana. Nel weekend mette a segno una doppietta con cui, di fatto, annienta il Sunderland. Non una gara facile, dopo l'impegno di Champions in Belgio, ma il numero 17 dei 'Gunners' conferma il suo eccellente momento di forma con un'altra prova davvero esaltante.

 

ITALIANS FLOP 5 - I CINQUE PEGGIORI EX GIOCATORI STRANIERI DI SERIE A DELLA SETTIMANA


5. VALON BEHRAMI (Amburgo): 5,5 - Di poco al di sotto della sufficienza questa volta. Si spende e si sacrifica, ma ciò che ha fatto la differneza nelle ultime settimane era stato un valido appoggio in fase di manovra che, questa volta, è venuto a mancare.

4. ERIC LAMELA (Tottenham): 5 - Era tra i flop dello scorso weekend, ma in settimana era passato ad essere il primo della top 3 dopo l'incredibile doppietta (con gol di rabona) contro l'Asteras Tripolis. Oggi ritorna tra i flop dopo una prestazione non convincente contro il Newcastle. Dopo tre partite nel giro di una settimana, forse, necessita di un po' di riposo.

3. JAVIER PASTORE (Paris Saint-Germain): 5 - In una partita ben giocata da quasi tutti gli effettivi del PSG, lui non ha fatto propriamente un'ottima figura. Parte bene, ma col tempo perde lucidità. Manca sempre l'ultimo passaggio e ciò incide sul voto in pagella.

2. FERNANDO MUSLERA (Galatasaray): Sui quattro gol subiti ha responsabilità solo sulla seconda rete firmata da Senturk. Da questo punto di vista anche lui ha responsabilità sull'ennesimo pessimo risultato ottenuto dalla squadra turca.

1. BLERIM DZEMAILI (Galatasaray): Continua il momento nero del centrocampista ex Napoli. A centrocampo il Basaksehir fa ciò che vuole. Lui e i compagni si fanno superare troppo facilmente quando gli avversari hanno la palla. Piuttosto in ritardo sui palloni, prova sporadicamente la conclusione dalla distanza senza fortuna.




Commenta con Facebook