• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Fiorentina > Antonello Cuccureddu su Juventus-Fiorentina

Antonello Cuccureddu su Juventus-Fiorentina

Calciomercato.it ha intervistato in esclusiva il doppio ex delle due squadre


Il tiro di Asamoah (Getty Images)
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

10/03/2014 13:25

JUVENTUS FIORENTINA ESCLUSIVO CUCCUREDDU / ROMA - Nell'anticipo domenicale della 27a giornata di Serie A, la Juventus ha superato di misura la Fiorentina allungando in classifica sulla Roma e ipotecando così lo Scudetto. Nei prossimi giorni, bianconeri e viola torneranno a sfidarsi in due occasioni in Europa League. Per commentare la partita di ieri e analizzare il doppio confronto in campo europeo, Calciomercato.it ha intervistato in esclusiva il doppio 'ex' Antonello Cuccureddu.

JUVENTUS-FIORENTINA CAMPIONATO - "Ieri a Torino abbiamo visto la solita Juventus. Contro di lei - ha dichiarato Cuccureddu in esclusiva a Calciomercato.it - non ce n'è per nessuno. La Fiorentina è stata costretta a giocare in maniera più difensiva del solito dalla forza della squadra bianconera, affidandosi alle sole ripartenze di Cuadrado, che è sempre in grado di creare qualcosa di pericolo lì davanti. Le assenze di Giuseppe Rossi in attacco e di Borja Valero a centrocampo hanno pesato molto. Il gol di Diakitè? E' questione di centimetri. Nel calcio di oggi sarebbe meglio evitare le polemiche, non servono a nulla. Ci vuole rispetto da entrambe le parti".

EUROPA LEAGUE - "Il doppio confronto andata e ritorno in Europa League - ha proseguito Cuccureddu - regalerà due partite completamente differenti rispetto a quanto visto in campionato. Tutto dipenderà dall'approccio in campo dei viola e dei bianconeri. In Italia non vedo squadra in grado di mettere in difficoltà la Juventus; anche la Roma ha ormai un distacco importantissimo in classifica. In questo momento, i numeri dicono che la Juve è superiore alla Fiorentina, ma la squadra viola sa giocare un ottimo calcio e tutto può succedere in 180 minuti. Il recupero di Borja Valero può spostare gli equilibri a centrocampo, lo ritengo un calciatore indispensabile in casa viola. E' in attacco che la Fiorentina fa fatica: Gomez ha ripreso da poco tempo a giocare, Rossi prima di farsi male era il capocannoniere della squadra".




Commenta con Facebook